due chiacchiere

La famiglia sul fiume

Visto che il giochino precedente, quello delle tre lampadine, è stato risolto in tempi rapidissimi, ho deciso di alzare la posta, proponendoti stavolta un rompicapo “animato”, variante del classico gioco in cui ci sono il lupo, la pecora ed il cavolo che devono attraversare il fiume. I giapponesi hanno previsto un’intera famiglia stavolta: mamma, papà, due figli maschi e due figlie femmine. Giusto per complicare le cose, c’hanno messo anche un poliziotto ed una ladra. Le regole sono le seguenti:

  • il padre non può rimanere da solo con le figlie femmine
  • la madre non può rimanere da sola con i figli maschi
  • la ladra non può rimanere senza il poliziotto
  • uno tra mamma, papà e poliziotto devono stare sulla zattera, per guidarla
  • sulla zattera ci vanno al massimo due persone

L’obiettivo del gioco è presto detto: trasportare tutti sull’altra sponda. Buona fortuna!

Commenti

  1. [email protected] ha detto:

    Un consiglio: poliziotto e prigioniera sono molto importanti!

    …e grazie del link 😉

  2. camu ha detto:

    Andrea, io continuo a provarci ma mi incarto sempre a metà strada 🙂
    Zardo, sicuro di non aver sbirciato su qualche altro sito? Comunque si, se ce l’hai fatta e ti ricordi come, metti pure i passi della soluzione. Complimenti!

  3. zardo ha detto:

    Come faccio a convincervi che ce l’ho fatta?
    Metto i passi della soluzione?

  4. zardo ha detto:

    Sicuro sicuro 😀

    Probabilmente queste cose mi vengono abbastanza (non dico in modo facile, ma prima o poi alla soluzione arrivo) perché studiando informatica all’università – e nella fattispecie seguendo il corso di programmazione con vincoli – questi problemi sono quasi all’ordine del giorno e i professori spesso ce li sottopongono.

    Questo in realtà non l’avevo mai visto, ma è solamente una variante del più classico problema dei missionari e dei cannibali che devono attraversare il fiume… sottopostoci tra l’altro anche come testo d’esame.

    Se vuoi metto la soluzione (spero di non sbagliare a scriverla); ce l’ho sottomano perché l’ho risolto “su carta”:

    1 – Mando il poliziotto e la ladra
    2 – Faccio tornare il poliziotto
    3 – Mando il poliziotto e un figlio maschio
    4 – Faccio tornare il poliziotto e la ladra
    5 – Mando il padre e l’altro figlio
    6 – Faccio tornare il padre
    7 – Mando il padre e la madre
    8 – Faccio tornare la madre
    9 – Mando il poliziotto e la ladra
    10 – Faccio tornare il padre
    11 – Mando il padre e la madre
    12 – Faccio tornare la madre
    13 – Mando la madre e la prima figlia
    14 – Faccio tornare il poliziotto e la ladra
    15 – Mando il poliziotto e la seconda figlia
    16 – Faccio tornare il poliziotto
    17 – Mando il poliziotto e la ladra

    Non ho controllato se la soluzione è quella ottimale, ma non credo sia possibile risolverlo con un numero minore di 17 passi.

  5. camu ha detto:

    Hai proprio ragione, l’informatica aiuta parecchio in questo senso. Anch’io sono un informatico, ma si vede che non mi alleno da un po’ su queste cose eh eh. Complimenti comunque al tuo professore che vi tiene allenati in questo modo, ai miei tempi (beh, non tanto tempo fa, in effetti) si facevano ancora le triple di Hoare e la semantica denotazionale.

Lascia un commento