due chiacchiere

Archivio del 7 Ottobre 0

Trenitalia musulmana?

Non riuscivo a credere a quanto stavo leggendo sul blog di Lucilleidi, e così ho voluto verificare in prima persona. A quanto pare da qualche giorno è attiva una promozione che farebbe viaggiare gratis le donne… se accompagnate da un uomo. Ma che razza di iniziativa è questa? Riporto una frase dall’articolo apparso sul Corriere della Sera in proposito

A interessare di più le viaggiatrici, però, sono gli sconti e la campagna di sensibilizzazione sui temi della salute, dei diritti e della sicurezza. Per usufruire della promozione, però, le donne dovranno essere necessariamente «accompagnate». Una regola che ha già provocato qualche polemica da parte dei movimenti per i diritti delle donne.
Viaggeranno gratis su tutti i treni a media e lunga percorrenza ogni giorno, ma dovranno essere insieme alla famiglia (un gruppo di 3-5 persone con almeno un bambino). Il sabato, poi, se vogliono un posto a costo zero dovranno essere in coppia, accompagnate da un passeggero munito di biglietto. Alla faccia dell’emancipazione.

Solo in superficie con Salvo

Ultimamente sta diventando sempre più difficile ottenere le risposte dai “prescelti” che hanno l’onore di essere invitati a sedere nel mio salotto virtuale 🙂 Sarà che quando un blogger diventa “famoso” finisce per montarsi la testa, e quindi prima accetta di partecipare e poi mi snobba e sparisce quasi io fossi un esattore delle tasse! Ad esempio, le risposte di oggi, almeno in parte, sono state peggio delle sudate carte… e quindi sono doppiamente contento di poterti proporre l’intervista fatta a Solo in superficie (nel seguito SS) e Salvo Gullotto (indicato con SG). Lei l’ho scoperta in occasione del suo post porno, mentre a lui sono giunto tramite un collegamento nel blogroll di un suo amico. Ah, per i più attenti, quest’intervista va in onda “eccezionalmente” di mercoledì perché oggi è il trentesimo compleanno di Salvo e mi sembrava un regalo più che azzeccato 🙂

Solo in superficie con Salvo: Leggi il resto »

Un rettangolino vale una vita

L’altro giorno, non trovandomi il portafogli nella “solita” tasca, mentre ero in giro per New York, mi è venuto un attimo di panico. Per fortuna pochi secondi dopo mi sono ricordato di averlo messo nell’altra tasca. La mia paura non era tanto di aver perso i due spiccioli che avevo, ma tutto il resto: il mio abbonamento per l’autobus, la mia carta d’identità, la possibilità di tornare a casa insomma. Infatti senza spiccioli non potrei comprare un biglietto, o chiamare qualcuno per venirmi a prendere (ho il cellulare cronicamente scarico) o chiedere ad un poliziotto di aiutarmi: non potrei farmi identificare. Un rettangolino vale una vita: Leggi il resto »

Rambo 3

L’altra sera in televisione c’era Rambo III, il glorioso film di Sylvester Stallone, in cui un John Rambo d’antan si trova stavolta in Afghanistan a salvare il suo capo catturato dai Russi. Non l’ho guardato tutto, ma è stato quasi come fare un viaggio nel tempo, per vedere il medioriente con la concezione di venti anni fa: i mujaheddin che oggi terrorizzano l’intero occidente, erano addirittura amici del palestrato protagonista, contro l’invasore russo. Una storia che tutti abbiamo dimenticato, ma che è bello riscoprire insieme all’eroe tutto muscoli e mitraglietta. Rambo 3: Leggi il resto »

Torna in cima alla pagina