due chiacchiere

Il cameriere vuole la mancia

Se stai progettando un viaggio negli Stati Uniti, tu Italiano abituato a pagare il “coperto” quando vai al ristorante, sappi che qui non funziona alla stessa maniera. Il cosiddetto tip (la mancia) è a discrezione del cliente, e manifesta soddisfazione al cameriere che ti ha servito la cena. Non lasciare la mancia equivale a dirgli “stasera hai fatto proprio schifo”, sul serio. Pare che questa pratica di filarsela senza aver dato la mancia, o magari pochi spiccioli, sia molto diffusa tra gli europei, come testimoniava un articolo che ho letto su un quotidiano l’altro giorno.

Quasi tutti i camerieri che lavorano in città ne sanno qualcosa: il recente rafforzamento dell’euro ha incrementato il numero di turisti europei che arrivano nella Grande Mela, ignari di questa differenza di abitudini, nel continente americano. Anche perché i poveri giovanotti che girano tra i tavoli, campano sostanzialmente di mance, e poco di stipendio fisso. Quindi eccoti la regola pratica: calcola almeno il 15% del conto (il 20 se ti hanno trattato bene) ed aggiungilo al totale. In molti casi trovi lo spazio anche nella ricevuta della carta di credito, per agevolarti l’operazione. E ricorda: il coperto, qui in America, non è mai incluso nel conto. Tranne in alcuni ristoranti dove stanno iniziando a prendere contromisure contro la spilorceria europea 🙂

Commenti

  1. Barbara ha scritto:

    Qualcuno lascia la mancia anche in Italia, io lo faccio spesso.

  2. chicca ha scritto:

    che io sappia di stipendio fisso non hanno quasi nulla: il loro guadagno è quello delle mance sera dopo sera…

  3. claudio ha scritto:

    Io la penso come mister Pink ne Le Iene. Però la mancia la lascio spesso anche qui in Italia.
    Ovviamente se mi trattano come si deve. In fondo 3-4 euro in più su un conto di 30 euro (costo medio di una cena a persona) sono cazzate…

  4. camu ha scritto:

    Barbara, a me non capitava spesso di lasciare la mancia in Italia, lo ammetto. Perché la cameriera o il cameriere di turno erano sempre sbrigativi, forse sono abituato più allo stile americano in cui ogni cliente sembra “il prediletto” del cameriere, almeno questa è l’impressione che ti danno. Però sono contento di scoprire che si usa anche in Italia, ancora, dare una mancia.
    Chicca, esatto: il loro fisso è molto basso, la maggior parte la guadagnano proprio con quello che lasciano i clienti. Ecco perché in genere sono più “rispettosi” del cliente: sanno di doversi guadagnare il premio finale. Mentre in Italia non di rado mi è capitato di essere trattato male, e che mi abbiano fatto aspettare fino ad un’ora, prima di avere la mia pietanza sotto il naso.
    Claudio, non so come la pensi Pink 🙂 Ma 4 euro su 30 euro sono quasi il 15%! Non è mica poco, considerando che già si paga il coperto (che in America non esiste).

  5. pluto ha scritto:

    in italia mai lasciato mance
    devo dire che e’ una pratica che non mi piace anche se i camerieri ti trattano molto meglio che in italia nella speranza di una buona mancia
    forse dovrebbe pagar meno i camerieri in italia e inserire il sistema delle mance cosi si verra trattati meglio

  6. Digio ha scritto:

    secondo me siamo visti molto male dagli statunitensi, degli spilorci taccagni. li è come se fosse una legge dare la mancia…
    ricordate: informatevi bene prima di partire per qualche nuovo paese!
    in egitto per esempio: mai bere acqua di rubinetto!

  7. camu ha scritto:

    Digio, è proprio vero, qui in America è una legge dare la mancia. Oramai anche lo scontrino della carta di credito include, oltre allo spazio per la firma, quello per la mancia. I tempi cambiano e i negozi si adeguano. Riguardo all’informarsi, sono pienamente d’accordo con te. Non solo su cosa non mangiare, ma anche sul significato dei gesti. Ho scoperto che il nostro “OK” (pollice in alto) in Giappone può significare “vai a quel paese” 🙂

  8. onofrio ha scritto:

    sono un cameriere e posso dire che con la venuta dell’euro il cliente è diventato più restio nel lasciare la mancia.

  9. Cameriere per caso ha scritto:

    Ragazzi oggi ho beccato un collega a rubare una mancia o meglio a mettersi in tasca una mancia che non era solo la sua. Mai lasciare una mancia a qualcuno sul tavolo. In Italia la mancia si da a mano proprio a chi lo merita, neanche al cassiere o al caposervizio!!!! Se volete ringraziare il cameriere, diteglielo direttamente.

  10. daniele ha scritto:

    io lavoro in America come cameriere, e il fisso (che non e mensile ma bimensile, pagamenti ogni 5 e 20 di ogni mese) e’ bassino, sono solo le ore lavorate, lo stipendio lo fanno le mance, a differenza dell’Italia il cameriere interagisce di più con i clienti, e molto più divertente e gratificante!

Rispondi a daniele

Torna in cima alla pagina