due chiacchiere

San Valentino da Terni

Oggi è la festa degli innamorati. Per me e moglie (o come dice sempre un mio amico, con-sorte, appellandosi all’etimologia della parola stessa) è la prima da sposati, che però viviamo sempre con la stessa “frizzante” allegria e curiosità di scoprire il regalino dell’altro. Nulla di eccessivamente pomposo: non ci piace cedere alle tentazioni delle chimere che vogliono trasformare questa festa “per pochi intimi” nel solito evento commerciale, in cui i cioccolatini costano il doppio solo perché sono messi in una scatola a forma di cuore. Piuttosto, ti sei mai chiesto quale sia l’origine di questa ricorrenza? Chi è il santo che si festeggia oggi?

Come ho scritto nel titolo, traendo spunto dalla scheda riportata su Wikipedia, il santo del giorno è di origine italiana, sebbene sia festeggiato un po’ in tutto il mondo. Nel nostro Belpaese è una ricorrenza più specifica per gli innamorati, mentre ad esempio negli Stati Uniti è più generalmente aperta agli amici che si vogliono bene. La storia narra di un vescovo vissuto qualche centinaio d’anni dopo Cristo, tale Valentino da Terni appunto, che predicava l’amore tra le persone come veicolo di salvezza cristiana. Pare che usasse molto le rose rosse, che sono rimaste come suo simbolo distintivo.

Un paio di secoli dopo la sua morte, papa Gelasio I si ricordò di lui e decise di sostituire la festa pagana della fertilità, dedicata al dio Luperco, con una equivalente religiosa in cui fossero messi in risalto gli aspetti spirituali, anziché quelli terreni e materiali. In epoche più recenti si è poi deciso di fissare questa ricorrenza nella data del 14 febbraio, con le varie declinazioni nazionali di cui ti dicevo prima.

Commenti

  1. Federico ha scritto:

    Auguri a te e a tua moglie… da uno che odia il San Valentino.

  2. P|xeL ha scritto:

    Auguri… 😉
    Ciao,
    P|xeL

  3. Matteo ha scritto:

    E la strage di San Valentino?

  4. camu ha scritto:

    matteo: non conoscevo questo strano episodio in effetti… si vede anche da questo che non sono certo giorni pieni di entusiasmo questi che stiamo attraversando, se riesci a vedere anche il “malumore” nel giorno degli innamorati!
    federico: ho seguito e seguo ancora ora la tua vicenda amorosa spezzata in maniera innaturale, tramite le pagine del tuo blog, e mi dispiace per tutto quanto ma è pur vero che non ti mancano le qualità per avere uno stuolo di donne ai tuoi piedi eh eh

  5. Davide Salerno ha scritto:

    Io le avevo fatto un regalino che siccome era impaziente aveva voluto già sabato scorso… oggi allora ho pensato alla classica rosa rossa che mi è costata più del regalino: 10 euro.

    Dico io ma avrà di speciale una rosa rossa per costare 10 euro?

  6. atlantide ha scritto:

    Bene ragazzi vedo che questa festa vi fa bene riuscite a parlerne nel ben e nel male- Io purtroppo sono già “svezzata” e non mi fa proprio più caso, anzi la prima volta che sono stata costretta a lasciare il mio boy friend è stato proprio il 14 febbraio. Lui aveva un’altra e gli piaceva stare con un piede in due staffe!!! da allora non l’ho più festeggiato, mi è sempre sembrata una festa assurda. Ciao Buona fortuna a voi che ci tenete sempre

  7. camu ha scritto:

    atlantide, penso che non debba esserci un giorno specifico per festeggiare il sentimento tra due persone… quella di san valentino è piuttosto una festa commerciale, ma anche un pretesto per spezzare la routine quotidiana del: mi alzo – vado al lavoro – pranzo veloce – pomeriggio in ufficio – spesa al supermercato – stanco sul divano – a letto. Una volta tanto si trova la scusa per uscire a far due passi anche in settimana, ridere con gli amici con cui ci si incontra solo nel fine settimana, quando va bene. Ma, ripeto, l’amore va annaffiato tutti i giorni!

  8. PlacidaSignora ha scritto:

    Vero, San Valentino in una coppia innamorata dovrebbe essere più o meno tutti i giorni ;-**

  9. Tiziano ha scritto:

    San Valentino un giorno come un altro,
    San Valentino un giorno un po’ bugiardo,
    San Valentino un giorno dove l’amore,
    viene venduto in scatole a forma di cuore…

Rispondi a P|xeL

Torna in cima alla pagina