due chiacchiere

Estendiamo il nostro blog

Ed eccoci giunti all’ultimo capitolo di questa breve panoramica su WordPress 2.7. Se ancora dopo aver letto i precedenti articoli, stai usando Drupal o Joomla per gestire il tuo sito, ti consiglio di consultare uno psichiatra, ma uno bravo! Scherzi a parte, oggi ti parlo dei plugin che utilizzo per il mio blog, e come li ho sfruttati per migliorare la qualità dei contenuti, l’usabilità delle pagine e l’accessibilità del tema. Tutti “certificati” per WordPress 2.7, ovviamente. Questo in realtà mi consente di introdurre la prossima serie che ho già in mente: costruire un sito ottimizzato per i motori di ricerca, con il mio amato sistema di gestione dei contenuti. Ho trovato vari articoli inglesi che ne parlano, ma nessuna risorsa italiana “seria” (probabilmente sono io scarso ad usare Google, ma tant’è) e così ho pensato che potesse valerne la pena. Estendiamo il nostro blog: Leggi il resto »

Chicche per sviluppatori

Abbiamo visto nelle scorse tre puntate le nuove caratteristiche dell’interfaccia di amministrazione di WordPress. Ma gli sviluppatori, che il Signore li benedica sempre, non si sono fermati solo a quello. Chi sviluppa estensioni o temi per questo fantastico sistema di gestione dei contenuti, troverà succose novità in questa nuova versione. Come ad esempio le API HTTP, un tentativo di standardizzare lo scambio di informazioni tra Javascript ed il server su cui gira WordPress. La situazione caotica precedente è stata sostituita (e qui mi scuso nel dover parlare tecnicese) da una risposta più pulita strutturata sotto forma di vettore, con le intestazioni, il corpo ed i dati della risposta referenziati da opportune chiavi. Chicche per sviluppatori: Leggi il resto »

Butta via il programma ftp

Accidenti, è già passato un anno dall’ultimo articolo che ho scritto sull’argomento! 🙂 Lo so, è la frase più idiota che la gente dice in questi giorni, ma non ho saputo resistere. La volta scorsa abbiamo visto come la parola d’ordine del nuovo WordPress 2.7 sia “personalizzazione” in tutti gli aspetti e negli angoli più reconditi dell’interfaccia di amministrazione. Questo prodotto è davvero oramai maturo per essere un sistema di gestione dei contenuti professionale, che non ha nulla da invidiare a prodotti simili che costano una barca di soldi. Se non altro perché si aggiorna da solo, senza bisogno di mettere mano al proprio client FTP tutte le volte che esce una nuova versione: figo, eh? Vediamo questa nuova funzionalità più in dettaglio. Butta via il programma ftp: Leggi il resto »

Sposta i moduli come vuoi

Nella puntata precedente abbiamo iniziato a conoscere alcune delle novità del nuovo WordPress 2.7: il nuovo approccio alla navigazione adottato nel pannello di amministrazione. Ora che sappiamo come orientarci, sarà più facile gironzolare per le pagine, e scoprire come gli sviluppatori hanno praticamente migliorato tutto. Ad esempio, una funzione che era presente in passato e che era stata “disattivata” nelle ultime versioni, era la possibilità di trascinare (drag and drop, per i tecnici) tutti i moduli di una qualsiasi pagina di amministrazione, posizionandoli a proprio piacimento all’interno del layout. Ciò è di nuovo possibile, in “grande stile” direi: a partire dalla bacheca, potrai decidere dove piazzare l’elenco dei commenti recenti, quello dei link in ingresso o le ultime novità dal mondo WordPress. Senza contare che, finalmente, il layout è stato reso liquido: una vera manna per chi ha uno schermo grande, come il mio Dell da 1600×1200 pixel. Sposta i moduli come vuoi: Leggi il resto »

Alcune cose su WordPress 2.7

Non starò a spiegare ancora cosa sia WordPress: se non ne hai mai sentito parlare, dovresti davvero consultare un bravo psichiatra. Scherzi a parte, ora che la versione 2.7 è realtà per tutti, credo sia utile dare qualche informazione per utilizzarla al meglio. Io la sto già usando (in produzione, come si dice in gergo) da qualche tempo, e devo dire che le mie impressioni positive sono state più che confermate, giorno dopo giorno, rilascio dopo rilascio. Alcune cose su WordPress 2.7: Leggi il resto »