due chiacchiere

The streetlight effect

L’effetto lampione (che in inglese suona molto più “figo”, come sempre) è una teoria elaborata da uno scienziato americano come base di una critica all’intero sistema scientifico internazionale, ed al modo di approcciarsi alla ricerca della verità. Prende spunto da una barzelletta in cui c’è un ubriaco inginocchiato sotto un lampione che sembra cercare qualcosa. Un passante, incuriosito, si ferma e gli chiede se ha bisogno d’aiuto. “Amico, ho perso il portafogli e non riesco più a trovarlo” gli fa l’ubriaco. “Sei sicuro di averlo perso in questo punto?” dice il passante, dandosi un’occhiata in giro. “No, anzi sono quasi certo che sia lì in quel parcheggio al buio” risponde, puntando il dito verso un’area ad una decina di metri di distanza, completamente buia. “E allora perché lo stai cercando qui, scusa?” si stupisce l’altro. “Beh, perché qui c’è più luce”. Dietro l’umorismo della battuta finale, si nasconde una triste verità che affligge non solo la ricerca scientifica, ma il modo stesso in cui costruiamo la nostra vita: a volte abbiamo la sensazione che la verità non sia dove la stiamo cercando, eppure la luce rassicurante del lampione ci spinge a perseverare in quella direzione, facendoci a volte costruire un castello di verità surrettizie al solo scopo di giustificare quello che non riusciamo a trovare.

Fu questo l’argomento di discussione tra Enrico e Matilde, una mattina in cui si ritrovarono soli in ufficio, dato che Alessandro era nuovamente fuori sede per dei lavori relativi ad un progetto che stata seguendo. Era vero, si rese conto Enrico, che spesso le ragazze belle non sono stupide, come lo stereotipo spinto da televisione e barzellette vorrebbe farci credere. Al contrario, in certi casi proprio quella bellezza rappresenta una specie di palla al piede, una prigione estetica in cui le ragazze si sentono imprigionate: agli occhi di tanti uomini, sei solo un “pezzo di carne pregiata”, chi se ne frega se hai delle emozioni, dei pensieri, delle paure e dei desideri.

Una ragazza in discoteca

Commenti

  1. Simona ha scritto:

    1. chi è la ragazza della foto???
    2. non puoi ogni volta mollarci così però…. 🙁

    Risposte al commento di Simona

    1. camu ha scritto:

      @Simona: beh, tu che sei calabrese lo dovresti sapere meglio di me chi è la ragazza nella foto 🙂 Comunque in teoria dovrebbe essere come io immagino Matilde…

      Risposte al commento di camu

      1. Simona ha scritto:

        @camu: perchè è calabrese???? non mi dire che ha partecipato a miss italia, perchè non lo vedo XD

        Risposte al commento di Simona
        1. camu ha scritto:

          @Simona: accidenti, non riesco più a trovare il sito dove avevo “preso in prestito” questa foto, ma lei era citata come Miss “qualcosa” Calabria 🙂

          Risposte al commento di camu
        2. Simona ha scritto:

          @camu: eh, ma io non ‘fumo’, quindi….:D

  2. Marica ha scritto:

    sante parole, quelle della prima parte del post!

Rispondi a Simona

Torna in cima alla pagina