due chiacchiere

Ma esistono tutte, quelle malattie?

Ultimamente, anche grazie a chi mi presta i cofanetti originali con le serie complete, mi sono appassionato al telefilm del dottor Casa, per gli anglofoni il Doctor House. Mi piace lui, il suo carattere un po’ scontroso, ma sempre molto obiettivo e con la mente “a fuoco” sul problema principale: salvare la vita ad un paziente. Forse a volte mi immedesimo, oppure semplicemente mi piacerebbe essere come lui, freddo e distaccato. Altre volte invece rischio di diventare ipocondriaco, a forza di guardare tutti questi sceneggiati che parlano di malattie assurde, e di sintomi fin troppo comuni.

È quasi tutto oro…

Così ho chiesto ad un mio amico medico, che di mestiere fa una cosa analoga a quella di House: l’anatomopatologo (il correttore ortografico non mi sottolinea la parola, segno che si scrive veramente così). Ovvero colui che, preso un campione formato da una manciata di cellule colorate, riesce a capire che malattia hai. Mi ha risposto che alcune malattie sono inventate di sana pianta, sia nei sintomi che nelle manifestazioni, ma la maggior parte esistono veramente, anche se rimane fantascienza il “lavoro di ricostruzione” che porta House ad identificarle partendo da dettagli insignificanti.

Tutti lo vorremmo come nostro medico

Spesso la triste realtà, che non dipende dai medici e dalla loro formazione, è che ricostruire l’anamnesi di un paziente è un compito ben più difficile di quello che sembra dalla lavagnetta bianca del telefilm. Ma ci sono tantissimi bravi dottori, anche nella nostra scalcinata sanità italiana (quella che vediamo sempre a Striscia la notizia), che fanno il loro mestiere egregiamente, pur essendo sottopagati e per nulla incentivati dall’ambiente, ancora troppo legato al periodo feudale e del rispetto baronale.

Commenti

  1. annagb ha detto:

    Io seguo il Dottor Casa in televisione, compreso di intervalli pubblicitari lunghi e a volume insopportabile. Anche se all’inizio ero scettica, poi invece mi sono appassionata alla serie e quando posso guardo. Ogni tanto è davvero troppo cattivo, ma riesce sempre a capire di che malattia si tratta. Sinceramente pensavo che fossero sempre malattie vere, ma ora imparo che non è così. 😉

  2. Nusta ha detto:

    se ne volete sapere di più sulle malattie nominate in House M.D. e sulla verosimiglianza delle sue diagnosi, vi consiglio http://www.politedissent.com/house_pd.html per ogni episodio c’è una recensione “medica” con link e repliche da parte dei lettori… è in inglese, ma è molto chiaro 🙂
    da quando ho cominciato a seguire con più attenzione la serie, ovvero dalla quarta stagione, l’unica malattia che sembrava inventata di sana pianta dagli autori è quella di Mirror mirror (4×05), ma ho scoperto che anche quella potrebbe avere un fondo di realtà…

  3. camu ha detto:

    Ma pensa, non si finisce mai di imparare 🙂

Lascia un commento