due chiacchiere

Archivio degli articoli in cucina

Strombòli prosciutto e formaggio

Vorrei precisare subito che l’accento nel titolo non è un refuso, ma indica la pronuncia americanizzata della ricetta che ti propongo oggi. Che tanto mi ricorda, per forma ed ingredienti, le focacce siciliane che hanno allietato tante feste durante la mia infanzia. Lo strombòli si distingue dal calzone sia per la forma a portafogli, sia per il ripieno, e sia per le origini, visto che nasce a Filadelfia negli anni 50 dalla fantasia di immigrati italiani, al contrario del buon vecchio calzone di origini meridionali. Proprio per questo dilemma, non sapevo se conservare il post di oggi in cucina o tra le curiosità del Paese a stelle e strisce. Comunque sia, se stati cercando un’idea sfiziosa per il ponte del 2 giugno, questa focaccia ripiena penso possa fare proprio al caso tuo. Leggi il resto di Strombòli prosciutto e formaggio

Fagiolini fritti in pastella

Si avvicina il ponte del primo maggio, sul quale non mi esprimerò dal punto di vista politico, per non alienare definitivamente i pochi lettori che mi sono rimasti. Quando abitavo in Toscana, eravamo soliti passare la giornata in compagnia di amici sui monti circostanti la vallata pisana. Ci inerpicavamo tra le stradine strette dei borghi di montagna, fino a raggiungere un altopiano in cui immensi prati verdi consentivano alla gente di rilassarsi tirando due calci ad un pallone, mentre su una enorme griglia si arrostivano salsicce e verdure allo spiedo. Memore dei bei tempi che furono, ti propongo oggi una ricetta facile facile per preparare un contorno sfizioso da mettere in tavola per occasioni come questa. Se te la sei persa, ti segnalo anche la ricetta delle patatine di pasta, che avevo proposto l’anno scorso su queste pagine come un altro contorno da sgranocchiare con amici e parenti mentre si chiacchiera del più e del meno. Leggi il resto di Fagiolini fritti in pastella

Linguine con gamberi e limone

Con l’inizio della primavera, non so perché, mi viene voglia di sentire il profumo della mia terra siciliana. Sarà l’odore dei dente di leone che avevo piantato un paio d’anni fa e che finalmente fanno capolino tra le siepi in giardino, sarà l’aria tiepida dei fine settimana che finalmente prende il posto di quel tempo gelido invernale del New Jersey al quale non mi abituerò mai. Non potendo annusare l’originale, mi accontento di riprodurne le vaghe sembianze in cucina, con ricette a base di pesce fresco e sapori semplici. La pietanza che ti propongo oggi è un piatto veloce da preparare, per quelle serate in cui non si ha tanta voglia di stare ai fornelli, ma piuttosto si preferisce sdraiarsi fuori in veranda a guardar le stelle chiacchierando con un amico. Leggi il resto di Linguine con gamberi e limone

Sformato alla carbonara

Il post di oggi potrebbe aggiungersi alla lista di eresie che negli ultimi mesi hanno alienano quei pochi lettori che ancora passavano da queste parti. In effetti non è la prima volta che propongo i miei esperimenti culinari estremi su queste pagine. Ma per i puristi del bucatino all’amatriciana, quella che sto per scrivere potrebbe essere una vera e propria bestemmia punibile con il ritiro della cittadinanza italiana. La ricetta che ho provato qualche settimana fa, in realtà, mi è stata suggerita nientepopodimeno che da Sunshine, sebbene io alla fine (con grande disappunto dei componenti della camufamiglia) abbia deciso di sostituire le zucchine tagliate a spaghetti usando l’apposito arnese, con spaghetti veri e propri. Ottenendo una specie di sformato “alla carbonara” come alternativa alla classica frittata. Leggi il resto di Sformato alla carbonara

Vellutata di pomodoro con pane e formaggio

Com’è che diceva quella regola di matematica che abbiamo imparato tutti alle elementari? Cambiando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia. Questo è quello che mi è venuto in mente pensando al piatto che l’altra sera Sunshine ha cucinato per tutti: il famoso grilled cheese americano. Una pietanza semplicissima da preparare, e che fa contenti, almeno in casa Camu, grandi e piccini. Specialmente in questo periodo invernale in cui si ha voglia di quelli che gli americani chiamano comfort food, ovvero cibi che ci fanno stare meglio, un cosiddetto massaggio per l’anima quando il meteo fa aver voglia di rimanere sotto le coperte tutto il fine settimana. Un piatto che adopera gli stessi addendi della pizza, ma in maniera più fantasiosa e, perché no, sfiziosa. Leggi il resto di Vellutata di pomodoro con pane e formaggio

Zuppa di vongole e patate

Mi sono reso conto solo adesso che era da quest’estate che non scrivevo una ricettina sul blog. Durante il recente cenone del Ringraziamento, di spunti me ne hanno dati parecchi, con tutto il bendidio che era a tavola. Incluse alcune idee per la vigilia di Natale. Devi sapere che qui esiste una tradizione italo-americana alla quale tutti i connazionali tengono tantissimo: la festa dei sette pesci. Della quale a quanto pare nessuno in Italia ha mai sentito parlare. Così alcuni commensali, alcuni di origini polacche e tedesche, mi hanno suggerito la ricetta che ti propongo oggi, che si accompagna bene a gamberoni grigliati, seppioline fritte in pastella, calamari ripieni, insalata di polpo e pesce spada alla cacciatora, che sono alcune tra le idee che negli anni Sunshine ha portato in tavola, visto che il cenone si fa a casa nostra. La zuppa di vongole e patate è un piatto che sposa sapientemente i sapori del mare con quelli della terra, una celebrazione di ingredienti semplici ma gustosi. Leggi il resto di Zuppa di vongole e patate

Peperoncini sott’olio senza botulino

Come ho raccontato in altre occasioni, dopo il liceo in Sicilia, decisi che la mia passione erano i computer, e seguendo il consiglio di alcuni amici, mi iscrissi alla facoltà di Informatica all’Università di Pisa. Lì trovai un appartamento in affitto in pieno centro, ed incontrai per la prima volta il mio coinquilino calabrese amante di peperoncini e nduja. Nel corso dei mesi, dall’alto della sua esperienza culinaria piccante, Giuseppe mi introdusse alle varie specialità della sua regione, tra cui un buonissimo olio aromatizzato al peperoncino e basilico, che lui aggiungeva sapientemente ai 250 grammi di pasta al sugo che si cucinava per cena. Così mi feci spiegare la ricetta, che da allora è diventata una mia tradizione personale: ogni estate compro una piantina di peperoncini piccanti ed una di basilico, ed a fine stagione preparo anch’io quest’olio magico da consumare poi durante i mesi invernali sulla pizza, sulla pasta ed insieme ad altre pietanze. All’inizio mi ci sono voluti alcuni anni di prova, quando mi sono reso conto che il mio amato olio avrebbe potuto uccidermi. Eh già, non molti sanno che certe conserve, se non fatte con i giusti criteri, possono sviluppare una tossina molto pericolosa, il botulino. Eccoti allora la mia ricetta per evitare di finire al pronto soccorso. Leggi il resto di Peperoncini sott’olio senza botulino

Luigi Scotti, chef in famiglia

Non posso credere che sia già passato un anno e mezzo da quando ho scritto di un simpatico nonnino italo-americano, il signor Pasquale Sciarappa, che condivide le sue ricette su YouTube, grazie al supporto dei nipoti tecnologici. Si vede che l’algoritmo della piattaforma di Mountain View ha capito che mi piacciono questi influencer casarecci, perché nel tempo ha cominciato a propormene altri. Come ad esempio Luigi Scotti, un cuoco napoletano emigrato in Germania, dove si vanta di far conoscere ai crucchi le vere prelibatezze della cucina partenopea. A differenza del suo connazionale residente nel New Jersey, Luigi condivide video in cui si diverte a commentare le pazzie degli americani in cucina, come questa ragazza che pensa di poter fare la pasta in casa partendo dalla pasta in scatola. Ma i video più divertenti sono quelli in cui commenta le doti culinarie degli indiani. Le risate sono garantite. Leggi il resto di Luigi Scotti, chef in famiglia

Torna in cima alla pagina