due chiacchiere

Il mio albero genealogico

In questi giorni ho scritto poco sul blog: le mie 24 ore quotidiane le ho spese in altre faccende. Tipo i preparativi per il cenone di capodanno in famiglia, o le spese “postnatalizie” (suona quasi come postbelliche, ed in effetti non ci si allontana troppo) con i saldi a tutto spiano (ho comprato un paio di pantaloni di marca a 30 dollari). Il resto l’ho consumato lavorando ad una nuova applicazione web che sto scrivendo in queste settimane: un programma per gestire il mio albero genealogico. Diciamo che sono arrivato circa al 50% del lavoro, ho già allestito un sito da condividere con i miei parenti, affinché tutti possano contribuire a far crescere quest’albero. Insomma, mentre la gente spreca il proprio tempo su quell’inutile invenzione chiamata Facebook, io ho creato il cugino “buono” che almeno serve a qualcosa di utile! Certo non ne farò mai un social network, ma ho in mente di rilasciare l’applicativo, una volta completo.
Scritto in PHP e MySQL, si basa su di un concetto molto semplice: come si crea un nuovo legame di parentela tra due persone? Dopo averci ragionato, sono arrivato a concludere che esistono principalmente due modi: sposandosi e facendo un figlio. Intorno a quest’intuizione sto costruendo tutto il resto. All’inizio pensavo di fare una cosa spartana, ma pian piano il mio spirito “perfettino” mi suggeriva nuovi aggiustamenti e nuove funzionalità, e così la cosa è cresciuta molto rapidamente. Alcune delle caratteristiche che sto implementando:

  • Controllo completo dei diritti d’accesso ad ogni scheda presente nella banca dati: prendendo in prestito l’organizzazione dei permessi di Linux, esistono i privilegi del “proprietario” (colui che ha creato la scheda), quelli del suo gruppo e quelli del resto del mondo. Il proprietario potrà decidere, di volta in volta, quali permessi concedere agli altri sulle schede da lui create. Questo è molto comodo quando contribuiscono varie persone, e concilia (a mio parere) flessibilità e tutela della privacy: volendo posso impostare le cose in modo che la mia scheda sia accessibile in forma “non oscurata” solo al mio gruppo, mentre gli altri non vedranno la mia data di nascita ed altri dati sensibili
  • Amministrazione degli utenti che contribuiscono semplice ed intuitiva
  • Possibilità (in futuro) di avere una galleria di immagini associata ad ogni scheda
  • Rappresentazione grafica della porzione di albero genealogico di una persona
  • Uso dei fogli di stile per la grafica
  • Statistiche sulla banca dati (il più longevo, il più “antico” inserito, età media, e via dicendo)
  • Localizzazione dell’interfaccia (ogni utente la vede nella lingua a lui associata) con get_text
  • Uso di Ajax per interrogare rapidamente la banca dati
  • e tanto altro…

Probabilmente creerò uno spazio su SourceForge, con una demo da qualche parte su queste pagine. Ora non venirmi a dire che qualcosa del genere esisteva già, perché prima di cominciare l’ho cercata a lungo, ma con scarso successo.

Commenti

  1. Samuele ha detto:

    Software non lo so, esiste sicuramente un sito. Kindtree oppure qualcosa del genere. Ricevetti l’invito alla beta privata tempo fa. Mi informo…

  2. camu ha detto:

    @Samuele: grazie per la dritta, se riesci a saperne qualcosa in più mi farebbe piacere! Comunque preferisco farmi un sito tutto mio, così ho il pieno controllo dei dati (sensibili) che i miei parenti inseriranno. Affidandosi ad un sito esterno, non sai mai cosa possano farne di quelle informazioni. Si vede che sono fissato con la privacy?

  3. Andrea Pinti ha detto:

    Non hai trovato http://www.myheritage.it ?

  4. Sba ha detto:

    Concordo sull'”inutile invenzione che è Facebook”. Ho 54 cugini di primo grado e 14 zii, sparsi per tutto il mondo. Avevo messo su un sito apposta, mi hanno cagato sì e no in due, quindi ho mollato tutto. Se completi il lavoro però mi piacerebbe ritentare, e se ti può servire un po’ di PHP e MySQL li mastico, ma credo che se hai deciso di intraprendere una cosa simile probabilmente conoscei più che bene gli strumenti. Mi limiterò a candidarmi come beta tester 🙂

  5. Donato ha detto:

    Mi dispiace, ma la segnalazione di Andrea Pinti e’ corretta, MyHeritage ti permette di creare il tuo albero genealogico ed è un social network con milioni di utenti in tutto il mondo. Pero’ questo vuol dire se non altro che le tue intuizioni erano corrette! 😉

    Scrivo soprattutto per complimentarmi per il layout, molto carino, soprattutto l’avviso che ti suggerisce di passare al layout piu’ stretto se lo schermo non e’ sufficientemente ampio. Peccato pero’ che il link dia errore:
    “Firefox has detected that the server is redirecting the request for this address in a way that will never complete.”

  6. camu ha detto:

    @Donato, perché ti dispiace che Andrea abbia ragione? Che t’ha fatto di male il povero Pinti 🙂 Scherzi a parte, prima di tutto grazie per la segnalazione sul loop infinito, ti assumerò come beta tester del mio blog, a questo punto. Si trattava di un problema con il plugin multilingua (qtranslate) che uso su questo blog. Non mi ero accorto che la versione 2, rilasciata in contemporanea con WordPress 2.7, aveva cambiato alcune impostazioni nella “gestione delle URL” del sistema. Ora dovrebbe funzionare tutto, mi puoi dare conferma? (per rivedere l’avviso, ti basta cancellare i cookie).

  7. camu ha detto:

    @Andrea, in realtà come dicevo a Samuele, stavo cercando un software da installare sul mio server. Non voglio criticare i ragazzi di MyHeritage.it, ma chissà cosa ne fanno di tutti questi dati sensibili inseriti dagli utenti 🙂 A casa mia (ovvero sul mio server) mi sento un pochino più tranquillo: non penso che Tophost vada a rivendere questi dati a qualcuno, non può per contratto 😉
    @Sba, grazie per l’aiuto. In effetti una mano non si rifiuta mai. E poi quattro occhi sono meglio di due, a scovare errori e problemi vari. Il codice non è al momento tra i più puliti, anzi… ma se vuoi “sporcarti” le mani, sei il benvenuto!

  8. emanuele ha detto:

    Camu, come resolution (parola tanto di moda qui negli US in questi giorni) per l’anno nuovo ho deciso di pensare a Facebook. Condivido con te che in questo momento sia del tutto inutile….una grande portineria per spettegolare di tutti e per ritrovare compagni delle elementari che non gliene frega niente di te. Sono pero’ convinto che potrebbe invece avere un grande potenziale per portare avanti cambiamenti positivi, per raggiungere tanta gente che sia disposta a piccoli minimi gesti per migliorare la vita ed il mondo.
    Saro’ un idealista ma pensa se riuscissi a convincere tutti i miei amici e gli amici dei miei amici (quindi solo due passaggi di conoscenza) a chiudere il rubinetto dell’acqua mentre si lavano i denti o a usare filtri per l’acqua del rubinetto per evitare lo spreco di plastica e vetro delle bottiglie. Considerando che io ho 200 amici su facebook (diciamo contatti) e pensando che mediamente ognuno ne ha 200 …..togliendo anche i doppioni e quelli che non aderiscono (50%?) ci sarebbe un miglioramento da parte di 10000 persone ?
    Scusami…..forse sono andato fuori tema 😉
    Buon anno
    Lele da Pittsburgh

  9. Donato ha detto:

    @Camu – per l’assunzione come beta tester ci sto, dove mando la fattura? 😛

    Ho fatto piu’ che cancellare i cookie, ho aperto il tuo blog sull’eeepc, visto l’avviso che ora funziona a dovere, e verificato che la versione “stretta” di questo blog e’ ottimizzata anche per uno schermo ad 800×600.

    Aggiungendo a questo il simpatico appellativo di “talebano dell’usabilita’ “ con cui ti auto-definisci, sei diventato il mio supereroe preferito, almeno per tutto il mese di gennaio.
    🙂

  10. camu ha detto:

    @Lele: la tua analisi mi coglie di sorpresa. Non avevo mai letto Facebook in quest’ottica. Effettivamente potrebbe funzionare, ma per quanto mi riguarda so che nessuno mi starebbe a sentire. Quindi preferisco, nel mio piccolo, riciclare i galloni d’acqua (a Pittsburg la vendono nei galloni di plastica come qui?) e le lattine di birra in prima persona, per dare il buon esempio. Comunque, come direbbero qui, “that is a good point indeed” 🙂
    @Donato: eh si, da buon talebano, non potevo trascurare coloro che hanno dispositivi con schermi “stretti”, che tra l’altro stanno tornando prepotentemente di moda (vedi iPhone, EeePC e diavolerie simili). Ti confesso che sono meno del 5% dei visitatori di questo blog, ma anche loro hanno diritto a guardare il sito come si deve. Ovviamente i cellulari e palmari hanno la loro impaginazione “speciale” (provare per credere) che viene automaticamente selezionata. Riguardo al pagamento, posso ricambiare in consigli e consulenze eh eh 🙂

  11. camu ha detto:

    @Giovanni, si in effetti il programma che sto scrivendo io parte da alcuni concetti che ho trovato in phpgedview. Però la grafica di quel prodotto fa molto “uno punto zero” e poi mancava la gestione dei permessi sulle schede, al livello in cui serviva a me. Se vuoi, io e Sba stiamo lavorando al nostro codice, posso mandarti quello che abbiamo fatto finora (in PHP e MySql anche questo) e così ci dici cosa ne pensi 🙂 Potremmo fare un qualcosa di puramente italiano! Per il “funzionamento” hai direttamente me come riferimento eh eh 🙂

  12. Giovanni ha detto:

    Ok, mandami quello che avete fatto così lo provo e ti faccio sapere. Non sono molto esperto in problemi di genealogia ma questo campo inizia ad affascinarmi grazie all’amicizia con uno storico del mio paese che possiede molti documenti del passato. L’email dovresti averla.

  13. camu ha detto:

    @Giovanni, come direbbero gli americani… you got mail 🙂

  14. Marco ha detto:

    Interessante.. non sarebbe male anche poter interpolare e legare i dati simili (stessa persona ma su alberi differenti) nonché dare la possibilità di creare e visualizzare contemporaneamente più alberi genealogici.
    Easy, gratuito, con link personalizzabile e mi iscrivo subito appena è pronto!!
    By uno che gli ha provati tutti 🙁

    1. camu ha detto:

      @Marco, cosa intendi per “interpolare” i dati simili? Con la mia applicazione puoi importare ed esportare persone grazie al formato standard GEDCOM 🙂 Riguardo al visualizzare contemporaneamente più alberi, già Sba mi ha dato quest’idea. Mi piacerebbe fare qualcosa in Flash, ma non ne sono capace… qualche volontario?

  15. Marco ha detto:

    Il banner in Flash di One Great Family spero sia abbastanza esaustivo per il mio “interpolare”
    http://www.onegreatfamily.com/Controls/images/FlashBannerfinal.swf

  16. ocelot ha detto:

    Posso sapere che fine ha fatto questo tuo progetto? Hai poi sviluppato questa tua interessante idea?

    1. camu ha detto:

      @ocelot: sfortunatamente mi sono dedicato ad altri progetti, e questo è rimasto in un cantuccio 🙁 Però magari un giorno mi ci rimetto…

      1. ocelot ha detto:

        Dunque non mi resta che orientarmi su PhpGedView? Perchè a distanza di 2 anni non mi sembra che si trovi qualcosa di diverso e integrato per come volevi fare tu. Mi era venuta in idea di estedere le informazioni della singola persona con dati di tipo medico così da avere anche una sorta di anamnesi storica che magari tornava utile al gruppo famigliare di appartenenza. Hai poi messo on line la demo del tuo lavoro per poterci dare una occhiata? Grazie Nick

Lascia un commento