due chiacchiere

Guardare dietro le stelle

C’è stato un periodo in cui avevo preso a leggere romanzi per bambini (un po’ più che semplici favolette e un po’ meno che racconti ‘impegnativi’ ). Ed ecco che mi ritrovo nella mia libreria diverse storie scritte da Jostein Gaarder, che con semplicità e leggerezza, ci parla dell’universo e di altri enigmi affascinanti. Il libro di oggi è Cosa c’è dietro le stelle, edito da Salani.

Sul risvolto di copertina si legge: “Vi siete mai chiesti cosa c’è dietro tutte le stelle? Avete mai visto il mondo come una favola, qualcosa di irreale creato dalla fantasia di un uomo per divertire dei bambini? E’ proprio questo che Jostein Gaarder ha saputo raccontare parlandoci del Regno di Sukavati in un suo stile unico, capace di creare quell’atmosfera che ci fa tornare un po’ bambini ma che, allo stesso tempo, ci fa crescere e ci aiuta a capire che forse il mondo non è come noi lo vediamo”.

Nonostante i buoni propositi non credo, comunque, che questo racconto possa considerarsi una pietra miliare alla pari del “Piccolo Principe”. Lo stile risulta a tratti asettico, forse perché più vicino alla cultura norvegese, che a quella francese. Con questo non voglio certo dirti di non comprarlo, semplicemente un avviso a non crearti false aspettative. Ciò che troverai in questo libro è una storia scorrevole e piacevole. Ma che non so perché, non ha lo stesso “sapore” delle favole che mi raccontava mia nonna.

Lascia un commento