due chiacchiere

In inglese non si fa, si va

Nella vecchia fattoria, ia, ia, oh! Chi non ha mai cantato almeno una volta nella vita questa canzone. La corrispondente versione a stelle e strisce narra le avventure di zio McDonald (pubblicità occulta?) e dei suoi animali. La curiosità è nel modo in cui si traduce l’espressione “la mucca fa mu”, the cow goes moo. Già, l’azione di parlare viene tradotta con il verbo to go, andare. Lo stesso vale quando racconti del dialogo con il tuo amico scontroso: io lo saluto, e lui mi fa “cosa vuoi?” tutto arrabbiato. In inglese verrebbe tradotto: I say Hi, and he goes “what do you want?” very upset. Quindi non dimenticare che gli inglesi vanno, non fanno 🙂

Se invece ti trovi a passeggiare per il centro di New York ed un tizio ti si avvicina allungando la mano e chiedendoti se hai some change (io ne incontro uno tutti i giorni quando prendo la metropolitana) non si tratta di un emissario di Obama che vuole promuovere il cambiamento sociale. Più semplicemente è qualcuno che ti chiede un po’ di spiccioli. Change infatti assume anche questo significato, nel parlato comune. Analogo discorso per il casello dell’autostrada contrassegnato dal cartello exact change only: puoi attraversarlo solo versando nell’apposito “imbuto” l’esatto ammontare in spiccioli (non monete di carta). Se invece ti serve il resto ed una ricevuta, infilati nel casello cash receipt. I residenti però fanno prima, usando l’EzPass (leggasi easy pass), che sarebbe l’equivalente dell’italiano Telepass.

Commenti

  1. salvogullotto ha scritto:

    menomale che la mucca fa mu sia in italiano che in inglese!! 🙂

  2. Renzo ha scritto:

    Ciao, vado fuori tema anch’io 😉 adesso hai la mia email, contattami pure

  3. testa bislacca ha scritto:

    Dovessi andare in America, so già qualcosa, anche se, probabilmente e salvo deterioramenti improvvisi della materia grigia, me ne sarei andata ad intuito.
    😉

    Risposte al commento di testa bislacca

    1. camu ha scritto:

      @testa bislacca, questo è vero… ma non tutti abbiamo una materia grigia funzionante ed intuitiva come la tua 😀
      @renzo, ti contatto al più presto, grazie 🙂
      @salvogullotto, beh le mucche hanno il loro linguaggio universale. Non si può dire lo stesso per i cani, che in Italiano fanno bau e qui fanno woof o qualcosa del genere 🙂

  4. testa bislacca ha scritto:

    Purtroppo la mia materia grigia sta subendo un velocissimo deterioramento. 🙂

  5. camu ha scritto:

    @testa bislacca: beh almeno però ancora funziona 😉 comunque puoi tenerla in allenamento con le mie “lezioni” d’inglese

Rispondi a Renzo

Torna in cima alla pagina