due chiacchiere

Lost, lo stiamo perdendo?

Non voglio essere l’ennesimo a sparare sulla croce rossa dei dispersi sull’isola dei mille misteri, ma Andrea Beggi mi trova pienamente d’accordo quando dice che gli autori stanno facendo un pessimo lavoro nello svilupparne la trama, al contrario di quello che succede con Heroes, il nuovo telefilm fatto di uomini della strada e ragazze della porta accanto dotati di strani poteri. In Italia probabilmente lo vedremo fra un paio d’anni, giusto il tempo di doppiare i dialoghi ed adattarli al linguaggio di casa nostra. In America intanto miete continui successi, tanto che attualmente è messo il lunedì in prima serata, spazio riservato solo alle “cose che contano” e che piacciono.

So di scatenare le ire della moglie, che invece rimane una fedelissima di James Sawyer (Ford) e John Locke anche dopo che oltre oceano sono stati relegati alla seconda serata, in un orario sfigatissimo. Perché, dice lei, quando si segue un telefilm, bisogna rimanervi fedeli anche nei momenti difficili. Come capita per le azioni: ci possono essere temporanei crolli del mercato, ma questo non vuol dire disinvestire subito tutto e scappare verso lidi più sicuri. Al contrario, serve aver fiducia che le cose miglioreranno, e solo chi crede veramente nel telefilm, rimarrà a guardarlo stoicamente fino alla fine.

Personalmente, invece, condivido l’idea di molti spettatori: gli autori hanno costruito una trama con troppi interrogativi mai risolti. Un sito americano ne raccoglie una cinquantina, limitandosi a quelli più clamorosi (attenzione, alla pagina collegata sono citate situazioni ed eventi che in Italia non abbiamo ancora visto). Questo vuol dire rendere gli eventi più difficili da interpretare, perché serve ricordarsi di dettagli mandati in onda magari molte puntate prima, e passati quasi inosservati in quell’occasione. Lo so, i veri “seguaci” cercano proprio questo genere di cose, come accade spesso nei fumetti dei supereroi, ma allora Lost è solo per “appassionati” del genere?

Commenti

  1. Vittorio ha detto:

    Sono d’accordo con te. Non sono un grande appassionato di telefilm in generale, ma sono rimasto stregato da Lost, dai suoi intrighi, dalle ambientazioni…
    Adesso però comincio a stancarmi, o meglio, a perdere interesse: ad ogni puntata viene messa nuova carne sul fuoco e i misteri che continuano a rimanere irrisolti stanno aumentando a dismisura!
    Il mio nome qui su linka ad un video che ho ripubblicato sul mio blog: probabilmente già lo conosci, ma a me ha fatto morire dal ridere. E poi rende bene l’idea di che cosa ci attende nelle prossime puntate! 🙂

  2. Trap ha detto:

    ehilà, si vede Desperate Housewives serie 3??? Noi non stiamo nella pelle!!!

  3. camu ha detto:

    trap non seguo quel telefilm, chiederò a chi di competenza…
    vittorio, non conoscevo quel video, ma davvero è esilarante e dice molto bene come stanno le cose, l’ho già girato alla moglie, che non ne sarà particolarmente contenta, ma pazienza!

Lascia un commento