due chiacchiere

Macchianera, il concorso

Ogni tanto sbircio sul blog di Macchianera, che reputo molto interessante ma fin troppo ricco di contenuti, per poterli leggere tutti con calma. Ci vorrebbe in effetti una giornata solo per leggere tutti gli interventi che appaiono quotidianamente sul mio lettore RSS. Allora cosa c’è di meglio che un (ennesimo, irriverente) concorso per stabilire cosa sia bene tenere sott’occhio tutte le mattine, mentre si fa colazione. Una specie di giornale su schermo, da sfogliare con il cappuccino in mano, prima di uscire di casa: quali siti comporrebbero questo ipotetico giornale ce lo diranno i risultati del concorso.

(dal sito di Macchianera) Il primo anno furono niente più di un post che esprimeva delle semplici preferenze, epperò in qualche modo fecero il loro bel rumore. Il secondo anno furono aperti al pubblico, poi chiusi al pubblico, poi decisi da una giuria (molto semplicemente successe che il numero dei votanti superò qualsiasi aspettativa, i tentativi di hackeraggio pure, e il server tirò quasi le cuoia). Il terzo anno non ci sono stati. Il quarto anno, ritornano: eccoli qui.

In breve: i commenti a questo post servono per raccogliere le vostre segnalazioni: c'è un blog che leggete ogni giorno traendone particolare piacere? Beh, è il momento di condividerlo con l'universo mondo. Evitiamo le autosegnalazioni, che fanno molta tristezza.

Allora cosa aspetti? Se ti piace questo blog, perché non trovare un minuto per fare una segnalazione? Come suggerito dagli autori, ho accuratamente evitato la (triste) autosegnalazione, anche perché altrimenti mi si scopriva subito, eh eh. Ovviamente gli scambi di favoritismi non sono esclusi dal regolamento, quindi… una mano potrebbe lavare l’altra! Medita, medita.

Commenti

  1. Artemisia ha detto:

    Mumble mumble…(sto pensando) ti segnalo perchè il blog lo trovo interessante o perchè mi aspetto uno scambio? Uhm…atroce dilemma…vabbè, ma solo perchè sono buona io …ti segnalo tenendo presente la prima ipotesi 😀 (scherzi a parte, non sei costretto a fare altrettanto, ok?)
    Si possono fare più segnalazioni? Seguo anche un’ altro blog che mi piace molto.
    Buona domenica!

  2. Artemisia ha detto:

    Ehm…scusami, stavo per votare ma poi ho letto il post. La prima fase è già terminata, ora la scelta sarà tra i blog già nominati.
    Ecco ricopio la parte del testo:

    Dopo una prima fase – che terminerà Sabato 2 settembre – per ogni categoria verranno scelti 5 nominati che potranno essere votati da chiunque tramite apposita scheda.

    Oggi è domenica 3.

    Comunque, penso che in quel “giro” di blog e blogger è difficile inserirsi. Sono degli intellettuali loro…E vinceranno sempre i soliti. Ho più volte letto il link ad un blog , che trovo tremendamente vuoto. Ma è sempre nei primi posti anche in Blogitalia. Camu, oggi non si ha voglia di pensare. Anzi, non è di moda pensare. In Blog Italia, nei primi posti, sono presenti blog completamente inutili, (Grillo a parte ovvio), mentre altri, con contenuti veramente profondi ed intelligenti sono addirittura fuori dai primi cento. Oggi è cosi. Anche tra i blog si sono formate le caste. Si linkano tra loro. E sono sempre nei primi posti.

  3. camu ha detto:

    Artemisia, condivido al cento per cento la tua visione… tant’è che avevo scritto proprio un intervento in merito qualche giorno fa. Non avevo notato però la data di scadenza del concorso, ma va bene uguale. L’ho segnalato anche per dovere di cronaca. Certo è che, stando anche ad alcuni studi sull’argomento, fa parte del profilo di un “blogger” l’essere un pizzico esibizionista: già il semplice fatto di mettere in piedi un sito e spifferare ai quattro venti gli affari propri, la dice lunga. È pur vero che ci sono i blog di utilità, con notizie, aggiornamenti, suggerimenti (cucina, informatica, auto, calcio, solo per fare alcuni esempi). Ma cosa spinge una persona a far nascere un blog “utile”? Sempre un pizzico di voglia di notorietà: ecco spiegato il successo di tutti questi concorsi. Ognuno di noi vorrebbe avere, tramite un riconoscimento di “posizione”, un po’ di attenzione. Forse per bilanciare la mancanza di rapporti umani che via via diventa sempre più evidente nella “vita reale” di tutti i giorni.

  4. Artemisia ha detto:

    Hai ragione. Io intanto non me la sento più di scriverei miei pensieri privati sul blog, è da molto che non aggiorno infatti. Sarei ripetitiva in questo momento. Ora che ci penso, entro stasera lo chiuderò. E se lo riaprirò sarà solo per commentare le notizie quotidiane, pensieri personali pochi.

Lascia un commento