due chiacchiere

Sformato di carne

Le insalate di riso sono fin troppo semplici da preparare, non vale la pena scriverne una ricetta: meglio concentrarsi su piatti più “sostanziosi” da usare per le cene estive con gli amici. Oggi prendo in prestito il piatto forte di mia cognata, quello che lei chiama Nella’s meatloaf, ovvero lo sformato di carne macinata. Quindi se il risultato non dovesse essere all’altezza delle tue aspettative, invierò a lei gli eventuali reclami. Scherzo, naturalmente.

Ingredienti per 6 persone

400 grammi di macinato magro di manzo, 1 uovo, 100 grammi di formaggio grattugiato, 150 grammi di piselli fini, 2 carote, 50 grammi di capperi, 100 grammi di olive verdi snocciolate, 50 grammi di pangrattato, 1 peperone rosso, 1 cipolla bianca, 2 spicchi d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, olio extravergine d’oliva, sale e pepe

Tempi e strumenti

Neanche a dirlo, serve il forno per preparare questa ricetta. Quindi avrai bisogno di una pirofila larga almeno 30 centimetri per sistemare il polpettone. Il tempo di cottura è di circa 20 minuti, ma volendolo mangiare freddo ci vogliono almeno altri 20 minuti di riposo. Alcuni ingredienti vanno “precotti” in padella, e ti servono anche in questo caso altri 20 minuti. Dovrai avere a portata di mano: un cucchiaio di legno, una padella, una forchetta, una ciotola.

Fai dorare in padella la cipolla tagliata a rondelle, i piselli, le carote sminuzzate, i capperi, l’aglio ed il peperone. In genere saranno sufficienti circa 15 minuti a fiamma media. Nella ciotola metti la carne macinata, il formaggio grattugiato, le uova, il prezzemolo, il pepe ed il sale. Aiutandoti con la forchetta, mescola ben bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Variante: puoi anche aggiungere dei cubetti di provolone dolce, se il tuo colesterolo te lo consente.

Viva le cose saporite

Prepara la teglia da forno, cospargendola con un filo d’olio ed uno strato di pangrattato. Mescola insieme le verdure rosolate e la carne macinata “arricchita” che hai appena preparato. Versa il tutto nella teglia, e ricopri con un altro strato di pangrattato. Cuoci in forno per circa 20 minuti a 200 gradi. Se durante la cottura vedi affiorare un’acquetta mista ad olio, non preoccuparti: puoi decidere di farlo riassorbire a fine cottura, o puoi buttarla via, se il medico ti ha detto di tenere un occhio sul colesterolo. Puoi servire tiepido, con un contorno di purè di patate.

Commenti

  1. Daniele ha detto:

    Un saluto rapido… Ti ho aggiunto nel mio feed reader.. così ti seguo meglio… 🙂

  2. Antonella ha detto:

    A dire il vero, non uso i capperi ma va bene lo stesso. Gli ingredienti importanti sono i piselli ed i peperoni, sono quelli che danno sapore alla ricetta. Ma grazie per avermi attribuito la paternità di questa ricetta: in effetti è una mia invenzione 🙂

Lascia un commento