due chiacchiere

Finalmente un tag per il footer

Due elementi introdotti in HTML sono i tag <header> e <footer>, che a prima vista sembrano abbastanza intuitivi. Per anni abbiamo usato dei comunissimi div per marcare intestazione e piè di pagina, e finalmente è arrivato il momento di far giustizia a queste due importanti porzioni dei nostri codici sorgente: questa novità semplifica il modo in cui manipoliamo il document object model, e l’assegnamento degli stili, potendo adesso indicare questi elementi in maniera diretta e uniforme. Ma la cosa più importante è la caratterizzazione semantica che acquisiscono intestazione e piè di pagina:

L’elemento <div> non ha una semantica definita, e stessa cosa vale per l’attributo id: i browser non possono derivare nessun significato dal valore degli attributi


A ben guardare, comunque, questi due elementi sono meno intuitivi di quello che si potrebbe pensare a prima vista: stando alla loro definizione ufficiale, la loro funzione non è limitata a delineare l’intestazione ed il piè di pagina del sito. Un header è progettato per evidenziare elementi introduttivi o di navigazione, mentre il footer è progettato per contenere elementi riassuntivi sull’elemento che lo contiene. Nel caso del footer della pagina, quindi, conterrà cose come l’informativa sulla privacy, le note sul copyright, ed eventuali contatti.

Ma se una pagina prevede un gruppo di elementi marcati con <section>, allora ognuno di essi potrà contenere un header ed un footer. In altre parole, bisogna pensare al loro contenuto piuttosto che alla posizione. Questo fa parte del nuovo approccio semantico che permea HTML5 in lungo e largo. L’epoca dei <div id="footer"> sta per tramontare, ed è l’alba del nuovo web finalmente semantico.

Commenti

  1. evilripper ha detto:

    “L’epoca dei div id=”footer” sta per tramontare”

    noooo 🙁 🙁 ovviamente sto scherzando, comunque sia secondo me google già in qualche modo guardava gli id ed anche tutti i template wordpress grosso modo sono gia’ semantici in maniera simile…

    chissa’ cosa succederà introducendo questi tag nei browser vecchi invece!! 😀

    ciao

    1. camu ha detto:

      @evilripper: beh, verranno tranquillamente ignorati… ma esiste un javascript in grado di fare digerire HTML5 anche a Explorer 7, quindi direi che si può andare tranquilli. Personalmente credo che, in un’epoca dove l’evoluzione della rete ha ritmi serrati, non è più opportuno creare mille pezze per supportare browser vetusti.

      1. evilripper ha detto:

        @camu: sono pienamente d’accordo con te! 😀 chi usa ie7 o peggio ancora ie come dice il mio collega sono dei classici casi C.S.I. (che si i…) 😀

        Ciao

        ps
        Addsense mi suggerisce di votare per berlusconi!! veramente inquietante! 😀

        1. camu ha detto:

          @evilripper: esatto. In merito a Berlusconi, forse ha in mente una legge per obbligare tutti a passare a HTML5? 😀

  2. Emanuele ha detto:

    Il problema è capire quando passare ad HTML5. [rispondo solo ora perché ho conservato questo post per giorni nel feed reader, alcune sere lo lasciavo persino solo soletto!].
    Ciao,
    Emanuele

    1. camu ha detto:

      @Emanuele: meglio tardi che niente! Sul quando… secondo me una volta che Firefox 4 è rilasciato ufficialmente, sarà un possibile momento, perché vorrà dire che un quarto della popolazione navigante (quelli che usano Firefox, appunto) avrà la possibilità di accedere pagine scritte in HTML5. Internet Explorer 9 già supporta il linguaggio, ma la sua diffusione non è ancora capillare. Personalmente vorrei iniziare a sperimentare in primavera, tempo permettendo 🙂

Lascia un commento