due chiacchiere

La reperibilità mi fa guadagnare?

Nonostante i suoi tanti pregi ed i benefici per il nostro lavoro di professionisti del web, la Reperibilità è sempre fraintesa, o peggio del tutto trascurata. In genere ci lasciamo coinvolgere dalle altre discipline, e così finiamo per non darle importanza. Forse la teniamo a mente, quando sviluppiamo un nuovo progetto, ma oramai nel nostro immaginario la consideriamo negativamente associandola alla zia SEO. Comunque sia, alla fine la povera Reperibilità viene lasciata al suo destino, semplicemente non riusciamo a capirla e non siamo in grado di collocarla opportunamente nel nostro processo di sviluppo.

Riallacciare i rapporti

Il fondamentale obiettivo della Reperibilità è quello di collegare in maniera duratura i visitatori con le cose che scrivi, che progetti, che costruisci. Quando crei un nuovo contenuto, presentalo in un formato semplice e leggibile da un computer, affiancalo con strumenti che ne consentano la portabilità e lo scambio con altre piattaforme. Questo, te lo posso garantire, ti aiuterà a portare la gente verso il contenuto. Un sito che ignora i consigli della Reperibilità, è come se stesse bisbigliando al vento, sperando che qualcuno passando possa ugualmente ascoltare quelle parole. Non solo: in questa giungla che è la rete, il bisbigliare viene spesso coperto dalle voci degli altri siti che cercano di vendere lo stesso genere di contenuti.

A proposito di soldi

Parlando di denaro, trovare uno spazio alla Reperibilità nel tuo processo di produzione dei contenuti, vuol dire guadagnare sin da subito. Più reperibile è la tua informazione, maggiore sarà la probabilità che abbia il successo commerciale che speri. Un cliente che ti assume per costruire il suo nuovo sito, apprezzerà il fatto che la reperibilità lo mette immediatamente in contatto con il suo mercato di riferimento. Sarà questo il valore aggiunto che ti distinguerà dal resto della folla di sviluppatori: offrire la reperibilità all’interno del tuo pacchetto di riferimento.

Riferimenti

Questo articolo è la traduzione in italiano di un intervento originale in inglese di Aarron Walter su A List Apart del Marzo 2008. Al fine di adattare il testo al taglio editoriale di questo blog, si è decisa la sua suddivisione in puntate. Vai alla seconda parte.

Web designer, Aarron Walter, è l’autore del libro Building Findable Websites: Web Standards, SEO, and Beyond (New Riders, 2008). Ha insegnato all’Università della Georgia, e più recentemente all’Istituto d’Arte di Atlanta. Aarron parla di reperibilità e standard della rete, tenendo conferenze ed incontri privati con le compagnie del settore; è anche membro del Progetto per gli Standard del Web e capo del progetto EduTF Curriculum.

Lascia un commento