due chiacchiere

Tu puoi salvare la reperibilità

Tutti sembravano avere il loro posto nel ciclo di vita del progetto presso l’agenzia di web design. Tutti tranne Reperibilità. Di tanto in tanto qualcuno notava il suo valore aggiunto, analizzando un progetto, ma invece di darle l’attenzione che si meritava, ad esempio investendo su di lei, la incaricavano di portare i soldi guadagnati alla zia SEO. Questa aveva compassione di lei, la stringeva a sé e la nutriva tutto il giorno con tante gustose parole chiave. Finì per trascorrere così tanto tempo da zia SEO, che tutti iniziarono a confondere le due: Reperibilità è diventata SEO, dicevano tutti. Così le davano sempre meno importanza.

Una forza tutta da scoprire

Anche se Reperibilità si sentiva ignorata o fraintesa, non smetteva mai di credere che, se ne avesse avuta l’occasione, avrebbe potuto far trovare al grande pubblico l’ottimo lavoro portato avanti dai suoi fratelli. Se solo le avessero dato l’importanza necessaria, avrebbe potuto alleviare le pene e le frustrazioni quotidiane di tanti utenti in cerca della giusta informazione. Lei sapeva come risolvere i loro problemi e saziare la loro curiosità.

Eccoti, mio amico lettore

Ma come poteva, la simpatica Reperibilità, diventare parte del gruppo, essere amata ed apprezzata come i suoi fratelli? Ci voleva qualcuno in grado di mettere in luce le sue virtù, in quell’agenzia di sviluppo web. Quel qualcuno sei tu: si, proprio tu che stai leggendo questa storia. Perché la triste morale è che tu sei l’unico a perderci, se non renderai Reperibilità una priorità nel tuo “fare web”, dallo sviluppo ai contenuti. C’è solo da guadagnarci a riconoscere il suo vero valore, ancora tutto da scoprire.

Riferimenti

Questo articolo è la traduzione in italiano di un intervento originale in inglese di Aarron Walter su A List Apart del Marzo 2008. Al fine di adattare il testo al taglio editoriale di questo blog, si è decisa la sua suddivisione in puntate. Vai alla prima parte.

Web designer, Aarron Walter, è l’autore del libro Building Findable Websites: Web Standards, SEO, and Beyond (New Riders, 2008). Ha insegnato all’Università della Georgia, e più recentemente all’Istituto d’Arte di Atlanta. Aarron parla di reperibilità e standard della rete, tenendo conferenze ed incontri privati con le compagnie del settore; è anche membro del Progetto per gli Standard del Web e capo del progetto EduTF Curriculum.

Lascia un commento