due chiacchiere

Scambio link, no grazie

Ripropongo un contributo di Alberto Mucignat scritto nel lontano 2006, ma tristemente ancora oggi molto attuale. Già, perché nell’epoca dei network sociali e del cloud computing qualcuno ancora mi scrive proponendomi lo scambio di link fra blog. Come nel 2000, solo che adesso uno vive il web in maniera diversa.

A me piace costruire una rete di relazioni, che mi permetta di approfondire e discutere online i miei interessi. Lo faccio attraverso un blog, un processo lungo e completamente diverso dallo scambio link.

Per questo non linko chi me lo chiede, è più forte di me. Ecco come la penso, in sette sintetici punti:

  1. Il link è un piccolo regalo, dice Weinberger, quindi scambiarsi i link senza leggersi è come scambiarsi dei regali senza conoscere l’altra persona.
  2. Lo scambio link è un sistema basato su una logica di reciproca convenienza: il link oggi ha un valore, ma per me ha importanza anche il rapporto umano e professionale che si instaura attraverso i blog.
  3. Aggiungo ai miei link quelli che mi piacciono, i blog che reputo interessanti, i blog che leggo e commento spesso (nel mio blogroll) e a volte anche le cavolate. Se proprio ne vale la pena, inserisco anche quelli che mi pagano. Tanto gli spiccioli che ne ricavo, in genere li giro come donazione  a qualche iniziativa umanitaria degna di nota o ad uno dei tanti programmi gratuiti che uso per mandare avanti la baracca.
  4. Se mi linki, forse prima o poi sarai linkato. Leggo sicuramente chi aggiunge un collegamento al mio blog, perché cattura il mio interesse, è come se volesse dirmi qualcosa senza disturbarmi troppo. E se parli di cose che mi interessano, prima o poi sarai linkato.
  5. Se ancora sei convinto che il Pagerank sia la vera frontiera del web, ti consiglio di farti un giro tra i siti che parlano di ottimizzazione per i motori di ricerca: scoprirai che algoritmi come Google Panda hanno da tempo mandato in pensione il vecchio concetto di peso dei collegamenti.
  6. Diventa un commentatore attivo di questo blog, condividendo le tue idee o dandomi spunti di riflessione su quello che scrivo; sarà un modo efficace per farti notare e stuzzicare la mia curiosità di venirti a trovare a casa tua.
  7. Se ti interessa acquistare uno spazio pubblicitario su queste pagine, contattami per maggiori informazioni su costi e modalità.