due chiacchiere

Scopri che tipo sei

Ognuno di noi dovrebbe già sapere che persona è, senza bisogno che qualcuno dall’esterno glielo dica. Ma come sappiamo bene sia io che te, il punto di vista altrui è spesso molto importante per capire quale percezione ha di noi il mondo esterno. Ecco allora che non si arresta il fiorire di test di ogni tipo per valutare la personalità, il livello di stress, il profilo e via dicendo. Quello che ti propongo oggi è stato studiato per calcolare il tuo indicatore della personalità di Myers-Briggs.

Lo scienziato

Secondo i programmatori di questo esperimento, io sono perfezionista, con una capacità apparentemente infinita di migliorare qualsiasi cosa che attragga il mio interesse. Quello che mi impedisce di rimanere costantemente impantanato in questa ricerca della perfezione è il pragmatismo che mi caratterizza: applico (spesso spietatamente) il criterio del “Funziona?” a tutto, dai miei sforzi di ricerca alle norme sociali prevalenti. Questo a sua volta produce una insolita indipendenza mentale, liberandomi dai legami dell’autorità, della convenzione o del sentimento di per me stesso. Chi l’avrebbe mai detto!

Commenti

  1. ninna_r ha detto:

    Viola?

  2. camu ha detto:

    rossella, dovrebbe più essere un lilla tipo quello di una famosa marca di cioccolati; ammetto che da quando ho abbandonato il mio classico marroncino smorto sto usando dei colori molto più “vivaci” 🙂 Suggerimenti su come renderlo meno aggressivo?

  3. ninna_r ha detto:

    Scusami… non voleva essere una critica…è che apro e bam!!! Sorpresa!!! Ci metto un po’ a riprendermi…

    Se non fosse che m’ero abituata al marrone ti direi che viola non è male…
    Ma ormai immagino questo blog con toni più caldi di questo… 😛

  4. camu ha detto:

    Rossella, nessun problema… e anche se era una critica l’accettavo volentieri! La nuova “trovata” è quella di cambiare colore ogni mese: in quelli estivi userò queste tonalità più forti, in quelli invernali si tornerà alle tinte più calde e rilassanti. Rimane possibile disattivare i colori, usando i pulsanti in cima sotto l’intestazione, se li ritieni troppo sgargianti per il tuo monitor…

  5. agb ha detto:

    Anche a me è venuto fuori lo stesso risultato e devo dire che mi riconosco abbastanza nella descrizione. La cosa che mi ha più colpito è il titolo, che in effetti è quello che sto cercando di fare nella mia vita (anche se non ho ancora capito se è davvero la mia strada).

    (Intanto il gravatar non funziona, ma non si può avere tutto 🙂

  6. ninna_r ha detto:

    No no… non è sgargiante… infatti c’è del viola anche nel mio template… 😉

  7. vale ha detto:

    Io sarei: Extraversion Sense Feeling Judging
    Ci azzecca quando dice che ricordo compleanni e festività. Un po’ meno quando dice: “a loro piacciono ed osservano gioiosamente le tradizioni e sono liberali nel donare, specialmente quando lo prescrive l’uso”. Liberale?! IO? 😀
    Ci azzecca meno ancora qui: “A parità di tutto, agli ESFJ piace essere in una posizione di comando”.
    Vero: “per la loro natura ‘portano il cuore in mano’, spesso emanando calore e bonomia…” (chessarà mai ‘sta bonomia?!)

    Verissimo: “Un ESFJ in contrasto con sè stesso è sorprendente a vedersi. Quando si deve prendere una decisione, specialmente una che coinvolge il rischio di un conflitto (che gli ESFJ aborrono), ne consegue un incontro di lotta tra i summenzionati Valori, che vedono tutto come bianco o nero, e la loro Nemesi, la Discordia. Il contendente si confronta con sè stesso, prima decidendo per la Giustizia, passando poi alla Prudenza per allontanare le possibili ostilità, contrastato dai fermi Valori, fino all’esaurimento, quando al vincitore vanno tutte le spoglie.
    Come guardiani, gli ESFJ sentono pericoli tutt’intorno a loro: germi all’interno, gli elementi all’esterno, malfattori privi di scrupolo, difetti caratteriali insidiosi. Il mondo è un posto pericoloso, di cui non ci si deve fidare. Non che l’ESFJ sia paranoico; ‘iper-vigile’ sarebbe più preciso. Per questo servono in modo eccellente come protettori, straordinari in campi come le cure mediche e l’educazione elementare.” L’ho sempre detto… ora torno a studiare!
    Buona giornata a tutti!
    🙂

Lascia un commento