due chiacchiere

Buttato a capofitto

Eh già, questa settimana è passata in fretta ed io non ho avuto modo di pubblicare nulla se non l’intervista doppia del lunedì. La “colpa” è del plugin che mi sono rimesso a sviluppare: sto investendo il 100% del mio tempo libero su quello, e come accade sempre quando le risorse sono limitate, se un settore beneficia, l’altro ne soffre. Ma sono convinto che sia la scelta giusta. A dirla tutta avevo preventivato meno tempo per completare la prima beta della nuova versione, ma si sa come va in queste cose 🙂 Specialmente quando il capo progetto e lo sviluppatore coincidono, ed il capo progetto è uno pignolo che vuole cercare di fare le cose per bene. Lo so, potrei scrivere gli articoli la mattina sull’autobus mentre vado al lavoro, ma dopo intere giornate a fissare le righe di codice PHP sul monitor, i miei occhi domandano un po’ di pietà, e quindi mi astengo. Insomma, ancora un po’ di pazienza e tornerò su questi schermi più in forma che mai.

Commenti

  1. Caigo ha detto:

    Giusto. meglio evitare di farsi ipnotizzare da ore ed ore di computer.
    E poi il blog non deve essere una forzatura ma un piacere.
    Torna bello pimpante! 😉

  2. CyberAngel ha detto:

    bravo bravo lasciaci senza articoli così poi noi, dai cuori volubili, andiamo a cercare la pace dei sensi in altri lidi… e si sa mai che poi ci scappa il tradimento! 😀

  3. camu ha detto:

    @Caigo: grazie, parole molto apprezzate 🙂 Tra l’altro in queste settimane, al fine di arrotondare un po’ lo stipendio, ho anche accettato un paio di consulenze che mi toglieranno ulteriore tempo dal blog, sob 🙁 Ma d’altro canto la pagnotta a casa bisogna pur portarla…
    @CyberAngel: i lettori veri si vedono nel momento del “bisogno” 🙂

  4. Trap ha detto:

    Oggi come va con il tuo plugin?
    È diventata un’attività redditizia? 😅

    1. camu ha detto:

      Oggi ha una certa popolarità nel settore, con circa 100 mila utenti attivi, mica noccioline! Però per un paio d’anni ho smesso di lavorarci, assorbito da altri impegni. Recentemente ci ho messo mano nuovamente, e spero di aver tempo per ricominciare a monetizzare i miei sforzi (tramite la vendita di “add-on” che estendono le funzionalità di base)

Lascia un commento