due chiacchiere

Come fai a capire che…

… sei una persona al passo con i tempi? Basta verificare se, tra le cose elencate qui di seguito, ne fai almeno sei o sette. Si tratta di una e-mail che gira da un po’ di tempo, l’unica cosa che cambia è l’anno (il titolo originale è “puoi dire di vivere nel 2006 se…” ). La cosa divertente è che chi l’ha scritta, ha saputo effettivamente sintetizzare in pochi punti, un insieme di manie, abitudini e fissazioni del tipico “computer-dipendente” che si vede in giro (o meglio, si vede in rete) negli ultimi tempi. Alzi la mano che non si riconosce in questa descrizione.

  1. Tenti di inserire la password nel forno a microonde per aprirlo
  2. Sono anni che non giochi al solitario con carte reali
  3. Per chiamare papà e mamma hai 15 numeri di cellulare possibili
  4. Spesso mandi e-mail al tuo collega che siede di fronte a te
  5. Hai perso i contatti con alcuni tuoi amici, perché non hanno la posta elettronica
  6. Fai la spesa nel negozio di fronte a casa tua, e usi il cellulare per sapere se qualcuno può aiutarti a portare le buste
  7. Ogni pubblicità ha il sito web riportato in basso sullo schermo
  8. Se esci di casa senza il cellulare (che non avevi fino a sei anni fa), ti agiti subito e torni appena possibile a riprenderlo
  9. Ti alzi la mattina e sei già al computer mentre bevi il tuo caffè
  10. Mentre leggi questi punti, annuisci e sorridi
  11. Ancora peggio, sai già a chi segnalare questo articolo
  12. Per fare più in fretta, non hai notato che manca il punto 9 sulla lista
  13. Hai appena spostato gli occhi per tornare su e verificare se il punto precedente sia vero!

Commenti

  1. FulviaLeopardi ha detto:

    Mi sa che no, non vivo per nulla nel 2006 😉

  2. camu ha detto:

    Allora credo che tu possa assolutamente ritenerti fortunata. Di questi tempi, le cose elencate nell’articolo le facciamo, mi includo anche io, quasi per abitudine 🙁

  3. marisa ha detto:

    ciao, vorrei sapere quando in gara c’è un tavolo zoppo. Durante la gara rimane fuori chi fa il punteggio più basso. L’ultimo giro è regolare che non rimane fuori la più bassa solo perchè è già rimasta fuori una volta? Può un circolo gestire questa cosa?

Lascia un commento