due chiacchiere

Giornata mondiale dell’usabilità

Ovviamente l’Italia non partecipa in alcun modo a questa manifestazione a livello planetario. Forse da quelle parti siete troppo impegnati a chiedervi cosa dirà Ruby ora che è maggiorenne, e cose del genere. Nel frattempo il resto del mondo celebra la giornata (o meglio la settimana) mondiale sull’usabilità. Per farti allenare un po’ con l’inglese, ti lascio la descrizione originale qui di seguito.

It’s about making our world work better. It’s about “Making Life Easy” and user friendly. Technology today is too hard to use. A cell phone should be as easy to access as a doorknob. In order to humanize a world that uses technology as an infrastructure for education, healthcare, transportation, government, communication, entertainment, work and other areas, we must develop these technologies in a way that serves people first…

Commenti

  1. Francesco ha detto:

    … “da quelle parti siete troppo impegnati a chiedervi cosa dirà Ruby ora che è maggiorenne” … ancora 🙁 ?!?
    Quanto al Grande Fratello, è prodotto anche da una Tv statunitense.

    1. camu ha detto:

      @Francesco: sul discorso Ruby, sono tutti i giornali che leggo da qui (ed anche le notizie ritrasmesse su Rai International) che mi fanno vedere solo quello, mica è colpa mia 🙂 Il Grande Fratello esiste anche qui, è vero, ma non ha tutto il risalto sui giornali che ha quello italiano. Prova a vedere su Google Trends i due valori e noterai una gran bella differenza.

  2. Simona ha detto:

    Oddio una cosa su cui non sono d’accordo!
    Camu purtroppo il Ruby è l’ultimo dei tanti ed io personalmente non è che me ne preoccupa più di tanto, visto che cmq non cambia mai nulla, nonostante che ci governa faccia i suoi porci comodi in tutti i sensi…

    1. Simona ha detto:

      @Simona: volevo scrivere ‘il caso Ruby’

    2. camu ha detto:

      @Simona: tu forse non te ne occupi più di tanto, ma per avere la prima pagina per più giorni di fila sui principali quotidiani, la maggior parte degli Italiani a quanto pare non la pensa come te 😉

      1. Andrea Pinti ha detto:

        @camu: Occhio ai rapporti di casualità. Se gli Italiani vanno dietro a Ruby/Scazzi/AltreCagateImmonde non è detto che la responsabilità non sia in buona parte di giornali e telegiornali.

        1. Francesco ha detto:

          @Andrea Pinti: d’accordissimo, è l’immagine dell’Italia in mano alla disinformazione, la tv ci propina questi pastrocchi con prepotenza estrema.
          E non so quanto possa essere nell’interesse del Capo del Governo.
          Un gioco da capire…

        2. Simona ha detto:

          @Andrea Pinti: concordo in pieno!!!!
          Premesso che guardo solo il tg del satellitare e mi informo su internet…
          I media prima ti rifilano per ore e ore, su tutte le reti il caso Scazzi, poi si scandalizzano se c’è chi fa la ‘gita turistica’ nel luogo dell’orrore… Abbiamo una stampa che fa letteralmente schifo, ma considerato che la stampa qui appartiene ad un solo soggetto……………………..
          Camu, non facciamo di tutta l’erba un fascio! Vedi stavolta mi hai fatto inalberare XD.
          Quella che si vede attraverso la tv e la stampa NON è l’Italia!!!!

        3. CyberAngel ha detto:

          @Simona: beh non sarà la vera Italia concordo, ma questa è l’immagine che diamo di noi purtroppo. Se qualcuno potesse suggeriamo un TG che non sia ormai un siparietto di culi, tette o omicidi da serial tv gliene sarei grato.
          Quello che inoltre mi fa incavolare dei media stranieri è che prontamente rilanciano notizie, il più delle volte travisate o non complete, sul nostro paese. Come se fosse lo scemo del villaggio da prendere in giro. Possibile che al loro paese non abbiano un qualche scandalo da seguire?

  3. Caigo ha detto:

    Beh…siamo impegnati nel capire il senso dell’usabilità di Ruby.
    Ti sembra poco? Ma lo sai risorse fisiche e mentali comporta un simile impegno?
    Il prossimo anno se avremo tempo ci occuperemo anche della giornata dell’usabilità.
    Parola di lupetti. 😛

  4. CyberAngel ha detto:

    Preferisco guardare le belle donne che essere ricchione! 😀 😀

    Comunque Camu una domandina OT, la tua dolce metà ha votato oggi?

  5. Ampere ha detto:

    mi pare che all’epoca anche la società americana sia stata molto interessata al caso Monica Lewinsky con tutti i particolari che credo di aver quasi del tutto rimosso dalla mia testa….c’era anche l’interrogatorio di Clinton in diretta TV? ricordo male?

    questa non è una giustificazione al fatto che le persone siano interessate a questo genere di cose, oppure che i mass media distribuiscono queste pseudo informazioni con tale frequenza e forza mediatica da farle diventare indispensabili…

    1. Francesco ha detto:

      @Ampere: infatti è l’American way of life quella che imitiamo. Purtroppo benissimo.
      Negli anni mi sono reso conto che è solo dal contatto con il territorio che si possono valutare le realtà.
      Attualmente in Italia soffriamo dell’imposizione di un sistema quasi feudale, ma a tutti i livelli e da parte di ogni schieramento e rappresentante.
      Naturalmente abbiamo la classe politica che abbiamo eletto, anche se nessuno si sente rappresentato. Però qualcosa non va, considerato che non possiamo più eleggere i singoli ma solo votare la lista. Vediamo se al cambio di mano la legge elettorale cambierà, ma considerato che nessuno ha messo mano al problema del conflitto di interessi…

  6. Farnocchia ha detto:

    Bella l’iniziativa da noi snobbata. Purtroppo per quanto noi “normali” ce ne freghiamo di Ruby, lodo ed insulti ai gay perchè sappiamo che tanto non cambierà molto nemmeno stavolta all’estero non facciamo proprio una bella figura…e Camu ce ne da dimostrazione!

    ps:vado ad informarmi su questa “usabilità”..è davvero interessante…

Lascia un commento