due chiacchiere

Il Giovanni Rana americano

Credo sia arrivato il momento, dopo tante “chiacchiere” scritte sull’inglese, di ascoltare qualcosa. Nelle scorse settimane è andata in onda in televisione una pubblicità che reclamizza i prodotti della compagnia telefonica Sprint. Un po’ come ha fatto l’italiano Giovanni Rana, mettendosi in gioco personalmente per promuovere i suoi prodotti, così è stato per Dan Hesse, il capo di Sprint. Che seduto al bancone del bar, ci spiega qualcosa sulla sua compagnia. Ho scelto questo spot perché le parole sono comprensibili, la durata non è eccessiva (30 secondi) e l’argomento non è noioso (i telefoni cellulari). Se pensi che l’esperimento ti sia piaciuto, magari potrò farlo altre volte.

Ecco cosa dice (la traduzione la lascio come esercizio per casa, se ce ne fosse bisogno).

Can you believe we still call these phones, considering all they can do? Truth is, technology is only great when you know how to use it. I am Dan Hesse, CEO of Sprint. First, we revolutionized wireless plans, now we want to help you get the most from these amazing devices. So come by a Sprint store for a personalized setup. You’ll walk out an expert.

Tutto chiaro, no? Concludo la puntata di oggi con un annuncio: qualche settimana fa mi è stato suggerito di dare un’occhiata al sito Il mio inglese: impara l’inglese online in modo facile e divertendoti. Un gruppo di giovani insegnanti che, facendo proprio lo spirito di condivisione della conoscenza, offrono spunti di riflessioni su questa lingua internazionale. Sono lieto di annunciare che abbiamo stretto un accordo di collaborazione: alcuni dei loro interventi potrai trovarli anche qui! Un consiglio? Sottoscrivere subito anche il loro RSS feed per allenare il tuo inglese.

Commenti

  1. LaCapa ha detto:

    I like this addition with videos. I think it should be helpful!

  2. camu ha detto:

    Thank you, dear. And congrats for your good english!

  3. LaCapa ha detto:

    Are you kidding me? I don’t have a good english, and if I can say something without being wrong it’s mostly because [or thanks] to your english lessons, which have made me wanna learn more and more… 🙂

    1. camu ha detto:

      @LaCapa: well, I’m glad I was able to turn your interest on! As far as I can see, your english is not bad at all. Don’t forget that you can speak way better only if you “have to”, like when you live in a foreign Country for a long time.
      @Mirtilla: grazie, allora continuerò la caccia allo spot su youtube. In effetti ogni tanto ne escono alcuni molto carini. Una serie che odio è quella della Apple che prende in giro la Microsoft, ma forse prenderò spunto da quella per le prossime lezioni!

  4. Mirtilla ha detto:

    Ottima idea e bravo per la scelta del video. Direi che questa idea può avere un futuro.

  5. Keper ha detto:

    Bella idea, continua così, ma ricordati di mettere sempre il testo in inglese, altrimenti avrei capito solo qualche parola. Poi una volta letto, beh, tutto è andato a posto.

    Non c’è niente da fare, non riesco ancora ad entrare nella musicalità della lingua (ecco perché non capisco mai un acca della parlata dei fratelli Winchester di Supernatural che sono texani).

    Visto che ci hai lasciato gli homeworks scrivo la traduzione (e sono pessimo anche in quella) così puoi correggerla:
    “Potete credere che li chiamiamo ancora telefoni, considerato tutto quello che fanno? La verità è che la tecnologia è grande quando sapete usarla. Sono Dan Hesse, AD della Sprint. Inizialmente abbiamo rivoluzionato i progetti wireless[??], ora vogliamo aiutarvi ad ottenere il massimo da questi fantastici strumenti. Venite nei negozi Spirit per un setup personalizzato.[lo slogan non l’ho capito sembra una cosa tipo: Diventerete degli esperti, oppure incontrerete degli esperti.]”

  6. camu ha detto:

    @Keper: tranquillo, il testo a fronte, come si diceva a scuola, lo metterò sempre, a meno che proprio l’esercizio non sia quello di allenare il “listening” del parlato inglese americano. Il texano è ancora peggio, molto “pesante” come accento. Un po’ come se un americano dicesse “quando ascolto un romano o un napoletano non ci capisco nulla, per via della loro musicalità” 🙂 Quindi è normale, non preoccuparti. Però è già tanto se guardi gli episodi in lingua originale con i sottotitoli (cosa che dovrebbero fare direttamente le reti televisive, ma tant’è). Infine, buon lavoro con la traduzione, ti sei avvicinato parecchio, e se dovessi dare un voto, direi almeno un 7 e mezzo (sono sempre stato un po’ tirato io nei voti, eh eh). Ecco come lo tradurrei io, usando anche adattamenti e non facendo la traduzione letterale parola per parola: Ma davvero li chiamiamo ancora “telefoni”, visto tutto quello che sanno fare? In effetti, la tecnologia è ottima solo quando sai come usarla. Mi chiamo Dan Hesse, sono l’Amministratore Delegato di Sprint. In principio abbiamo rivoluzionato i piani (nel senso di piani tariffari) wireless, adesso vogliamo aiutarti ad avere il meglio da questi apparati meravigliosi. Passa in un negozio Sprint per avere la tua configurazione personalizzata. Quando uscirai (dal negozio, camminando) sarai un esperto (più liberamente: ti faremo diventare un esperto).

  7. Keper ha detto:

    Grazie delle precisazioni! In effetti ho tradotto in maniera un po’ troppo letterale. La frase You’ll walk out an expert, mi aveva lasciato interdetto perchè usavo solo il plurale di you e non mi tornava.

  8. camu ha detto:

    @Keper: in effetti il singolare è molto più usato di quanto si pensi 🙂 Comunque, sono contento di esserti stato utile! Non perdere la prossima puntata, ho un paio di nuovi spot da usare!

Lascia un commento