due chiacchiere

Il postino americano

I colleghi americani dei nostri amici postini, possono sicuramente dire di essere più fortunati: invece dell’agile scooter, vengono dotati di un utile camioncino che gli consente di svolgere agevolmente il loro lavoro sia con il bello che con il cattivo tempo. Anche perché l’America è un sistema profondamente basato sul sistema postale: ancora oggi molti pagano le bollette inviando un assegno alla compagnia, non andando alla posta come da noi. Se quindi questo movimento di denaro non fosse affidabile, ci sarebbero grossi problemi.

Commenti

  1. camu ha detto:

    Beh, due considerazioni veloci: in bicicletta forse ci va nei piccoli paesini, ma tutti i postini che ho visto in Italia andavano in scooter, che spesso inquinano più delle automobili; inoltre quei camioncini qui, in alcune zone (come da me) sono elettrici, come anche scritto in fondo a questo articolo. Almeno quando piove, non bagnano le mie lettere! E poi diciamola tutta: la vita media di questi camioncini è di circa 40 anni, gli scooter italiani in dotazione ai postini durano altrettanto?

  2. zardo ha detto:

    Sinceramente non sono così convinto che i postini in America siano più fortunati di quelli in Italia. E in alcune zone il postino qui da noi va in bicicletta. Si bagnerà con la pioggia, ma almeno rispetta l’ambiente 😀

  3. Piero_TM_R ha detto:

    Effettivamente dovrebbero essere più comodi, possono portare più posta ed evitare di riempire le città di cassette per la raccolta, come capita da noi. Sarebbe comodo non dover andare per forza all’ufficio postale per effettuare alcune operazioni…qua a seconda del periodo ci si trova in un girone dantesco, assediati dai pensionati che vanno a prendere la pensione…

Lascia un commento