due chiacchiere

Il video ufficiale degli occhiali di Google

Del progetto Glass avevo già parlato qualche settimana fa, notando un trend tecnologico che negli ultimi anni ha intrapreso una rivoluzione del modo in cui interagiamo con i dispositivi elettronici che ci circondano: l’ha fatto Apple introducendo lo scrolling naturale sugli iDispositivi, l’ha fatto Microsoft con Kinect, quindi Google non poteva certo mancare all’appello, ed era solo questione di tempo prima che spuntasse fuori la loro proposta in tal senso. Adesso è disponibile un video che illustra, ancora basandosi sostanzialmente sulla fantascienza, come gli occhiali del colosso di Mountain View potrebbero mandare in pensione cellulari e smartphone, fra qualche anno.

Commenti

  1. CyberAngel ha scritto:

    Se mai li realizzeranno davvero e avranno tutte queste feauture saranno una figata!

    Risposte al commento di CyberAngel

    1. camu ha scritto:

      @CyberAngel: ed il nostro cervello ringrazierà per tutte le radiazioni extra a cui lo sottoporremo…

  2. larvotto ha scritto:

    Io potrei impazzire.
    Ma ti immagini migliaia di persone, con indosso occhiali improbabili, parlare da soli dicendo cose sconnesse? 🙂

    Risposte al commento di larvotto

    1. camu ha scritto:

      @larvotto: già, non avevo messo in conto questo scenario. Sarebbe allucinante 🙂

    2. Giovambattista Fazioli ha scritto:

      @larvotto: Già è così, non trovate? Cuffie e auricolare già “alienano” gran parte di noi. Si parla da soli, si parla con tutti…

  3. Hesh ha scritto:

    Saranno una figata cavolo! Però il fatto di poter condividere solo su Google Plus non è una gran cosa… dovrebbero inserire anche tipo Facebook e Twitter. Per quanto riguarda i Check-in su Google Places va benissimo così anche le indicazioni stradali a mo’ di navigatore. Sinceramente non capisco che tipo di connessione usa, il wifi non c’è ovunque. Quello è anche un problema di oggi con gli smartphone.

    Risposte al commento di Hesh

    1. CyberAngel ha scritto:

      @Hesh: Google+ è già morto perciò sicuramente dovrebbero integrare altri social network o lasciare la possibilità di personalizzarli se vogliono renderlo appetibile. Inoltre questo progetto rimarrà fantascienza finché non ci sarà una miglior copertura di rete (wi-fi o 4G) così come pure per le mappe di Google che dovranno essere migliorate.

      Risposte al commento di CyberAngel

      1. Hesh ha scritto:

        @CyberAngel: Sul fatto che Google+ è già morto di do ragione, o forse non è mai nato (?). Il wifi in Italia fa già schifo nelle “Wifi zone” o addirittura non si connette proprio, figuriamoci per strada… Poi chissà quanto costeranno sti occhiali, spero solo che non siano allo stesso presso di un iPhone!

      2. camu ha scritto:

        @CyberAngel: forse è già morto in Italia, dove la gente preferisce cazzeggiare su Facebook, ma qui in America è più vivo che mai 🙂 Già alcuni artisti hanno deciso di passare a Google+, e persino gli sviluppatori di WordPress si incontrano su questa piattaforma, che ovviamente sembra meglio organizzata di Facebook.

      3. Trap ha scritto:

        @CyberAngel: io uso Google + ormai ogni giorno e ho abbandonato FB, ormai diventato per me come “spazzatura”, nonostante FB continui ad inviarmi mail invitandomi a leggere i messaggi dei miei amici, cosa che G+ non fa mai.

        Risposte al commento di Trap
        1. camu ha scritto:

          @Trap: concordo con te. Io non ho mai usato Facebook, ed non ho ancora iniziato ad usare G+, ma tra i miei amici sto osservando una lenta migrazione verso questa piattaforma. Suppongo che FB rimarrà il luogo ideale per il cazzeggio puro, per chi ha tempo da perdere o foto di gatti stupidi da condividere, mentre G+ si trasformerà in una piattaforma più professionale (vedi uso che ne fanno già gli sviluppatori di Wordress).

Rispondi a Giovambattista Fazioli

Torna in cima alla pagina