due chiacchiere

Ma servono tutti sti commenti?

Sto facendo un po’ di pulizie di primavera nel blog, ottimizzando la base di dati, ripulendo il template dagli esperimenti implementati negli scorsi mesi, e via dicendo. E superata la soglia dei 5000 commenti, mi sono chiesto: ma davvero ha senso tenere traccia di ciò che un visitatore occasionale ha scritto tre anni fa? Lo so, i commenti sono l’anima del web due-punto-zero. E non c’è dubbio che ognuno di essi è una testimonianza di apprezzamento per quello che ho scritto e continuo a scrivere. Allo stesso tempo, però, io sono da sempre stato contrario al “rumore di fondo” che tutti questi mezzi sociali generano in rete. Una massa infinita di parole che, dopo un dato lasso di tempo, perdono di significato, ma rimangono insabbiati sulla spiaggia, come tanti relitti abbandonati.

Sto quindi meditando di dare un taglio, praticamente nel senso letterale dell’espressione, ai commenti: quelli più vecchi di due anni, riposeranno finalmente in pace nel paradiso di tutti i commenti abbandonati. Penso che tale finestra temporale sia abbastanza ampia per non contrariare i miei lettori abituali ed occasionali: con questo gesto non voglio dare l’impressione che “non me ne frega nulla” dei pensieri dei miei intelocutori. Anzi, tutto il contrario: per non annacquare quelli più belli e significativi, taglierò i rami secchi dell’albero, affinché il tronco principale cresca sano e rigoglioso. Nell’ottica della densità dei collegamenti (argomento che sta molto a cuore a chi si occupa di SEO), sarà un passo avanti che renderà i miei link in uscita più preziosi, a tutto beneficio dei destinatari.

Commenti

  1. soloparolesparse ha detto:

    uhm… non so. A me togliere anche solo uno spillo mi darebbe l’impressione di perdere qualcosa di prezioso…

  2. Gwendalyne ha detto:

    Quoto soloparolesparse. Non farlo! 😉 Per come la vedo io, i commenti fanno parte integrante della “vita” di un post, e con il passare del tempo non perdono valore, anzi ne acquistano. Oltretutto, non mi è chiaro quale vantaggio ci sia nell’eliminarli…

  3. Mirtilla ha detto:

    Secondo me non ha senso. Perché non cancellare anche i post più vecchi di due anni? 🙂 Scherzi a parte, mi sembra anche una gran perdita di tempo andare a cancellare tutti i commenti che hanno più di 720 giorni.

  4. emanuele ha detto:

    A sto punto perche’ non buttare via tutti i nostri vecchi quaderni delle elementari, o le mille foto di quando eravamo bimbi. I ricordi sono dolci. Questo e’ il mio pensiero

  5. camu ha detto:

    Il vostro feedback mi consola molto, pensavo che nessuno rispondesse, di venerdì sera 😉
    @Mirtilla: la perdita di tempo è molto relativa, si tratta di un comando SQL che impiegherei 20 secondi a scrivere, non li cancello mica a manina uno ad uno, seeee… La tua domanda è effettivamente interessante, ma per come la vedo io il post, anche vecchio, ha sempre un suo valore intrinseco (forse non tutti, è vero). Mentre un commento del tipo “si, mi piace” che valore aggiunge alla conversazione?
    @Gwendalyne: il vantaggio sarebbe di alleggerire un po’ il server, ridurre il “rumore di fondo” ed aumentare la “link density” di un articolo (qui si va sul tecnico, ma in breve meno link ci sono in una pagina, più hanno valore)
    @soloparolesparse: vedo che tutti sono d’accordo con te 🙂
    @emanuele: è vero, hai ragione… peccato che i miei quaderni delle elementari siano finiti chissà dove, avrei tanta voglia di sfogliarli ancora!

  6. Federico ha detto:

    Ti prego, non cancellarli.
    A me, spesso fa piacere rileggere i commenti ricevuti, anche se sono molto vecchi.

  7. nessuno ha detto:

    Oggi è sabato posso pure risponderti. Anzi no… ci ho ripensato.
    .:.

  8. camu ha detto:

    @nessuno: ed oggi che è lunedì?
    @tutti: grazie per il parere… mi avete convinto, almeno fino alle prossime pulizie di primavera 2010 😀

  9. Emanuele ha detto:

    Fortuna che ti han convinto. Stavo preparando una spedizione per venire a dartele sulle manine. I commenti non si toccano. E poi chi ti dice che un commento non possa far scaturire in futuro nuove discussioni interessanti? Anche solo come spunto per qualcos’altro…
    Naaaahhh, sta volta hai toppato e non diventare un maniaco di SEO e Google che, di questi tempi, qualche politico potrebbe anche scambiarti per un maniaco SEssuale. 😉
    Ciao,
    Emanuele

  10. camu ha detto:

    @Emanuele: hai ragione, ultimamente m’è presa la “deriva” SEO, vedrò di farmela passare. Anche perché mi rendo conto che più inseguo la perfezione e più questa si allontana…

  11. Caìgo ha detto:

    lavorare di forbici credo sia una tentazione venuta a tutti. Il punto è: tagliare cosa? In alcuni post i commenti sono una “semplice presenza”, in altri ne sono parte integrante perchè hanno permesso di condividere esperienze o portare approfondimenti che hanno portato utili/ interessanti informazioni a chi in seguito è andato a leggere.
    È possibile andare a filtrare i vari generi di commenti? Magari anche si. Ma personalmente non andrei a perdere “energie” su un lavoro del genere.

    1. camu ha detto:

      Si, sorrido rileggendo dopo tutti questi anni di quegli esperimenti da scienziato pazzo che mi frullavano per il cervello all’epoca. Si vede che non avevo nulla di meglio da fare. Per fortuna i miei piccoli lettori hanno contribuito ad evitare il peggio, fermando quell’imminente sciagura. Oggi non mi verrebbe mai in mente di fare una cosa del genere, anzi custodisco i commenti come un tesoro dei tempi che furono…

Lascia un commento