due chiacchiere

Un dolce cotto… due volte

La fantasia in cucina, unita ad una buona dose di voglia di sperimentare, si rivela spesso un ingrediente fondamentale per la riuscita dei propri piatti. Questo è quello che penso io, quando mi metto ai fornelli. Il motivo del titolo è presto spiegato: per questa ricetta utilizzeremo biscotti (ovvero “cotti due volte” , dall’etimologia della parola), e ricotta (anch’essa, come dice il nome, viene fatta cuocere in due passaggi). Un’accoppiata perfetta, a cui ricorrere specialmente se abbiamo avanzi di ingredienti, usati per altri dolci.

Ingredienti per 4 persone

250gr di ricotta in vaschetta, 1 confezione di biscotti grancereale croccante (in mancanza, puoi usare le gallette, i tarallucci, o sperimentare altre accoppiate), 100gr di uva passa, 50gr di zucchero, 1/2 bicchiere di latte, cannella o polvere di cacao amaro a scelta. Varianti: oltre o al posto dell’uva passa, puoi usare pinoli, frutta candita, scaglie di mandorle, farina di cocco, gocce di cioccolata o altri “avanzi” che trovi in credenza. Usa più o meno la stessa quantità indicata per l’uva passa (100gr).

Tempi e strumenti

Bastano 15 minuti per mescolare gli ingredienti, ma servono almeno 4 ore di riposo in frigo. Tieni a portata di mano una terrina, una forchetta, un piatto di portata, un colino

Mescola nella terrina la ricotta, lo zucchero, il latte, metà della cannella e metà dell’uva passa (o gli altri ingredienti scelti), per circa 15 minuti, dando il tempo allo zucchero di sciogliersi un po’. Se l’impasto è denso, aggiungi altro latte, affinché diventi più liquido. Per regolarti, pensa alla consistenza dello yoghurt. Nel piatto di portata disponi i biscotti formando una base senza “buchi” o zone scoperte (aiutati spezzando i biscotti in pezzi più piccoli per “tappare” le parti scoperte).

Spalma questa base con uno strato del composto a base di ricotta, alto circa mezzo centimetro. Ricopri con un altro strato di biscotti, e poi di nuovo la ricotta rimasta, fino ad esaurimento. Metti la restante cannella nel colino, e dando piccoli colpetti, spargila sulla superficie dello strato di ricotta, in maniera uniforme. Guarnisci con l’uva passa rimasta, eventualmente formando un disegnino o una scritta. Lascia riposare per circa 4 ore, giusto il tempo di far assorbire ai biscotti il latte.

Lascia un commento