due chiacchiere

Una colazione alla banana

Quando abitavo in Italia, la mia colazione era in genere a base di Pan di stelle, Macine o altri biscotti del Mulino Bianco. Non voglio fare pubblicità a quest’azienda (in fondo non mi pagano) ma se c’è una cosa che mi manca del Belpaese sono proprio i biscotti. Qui la colazione è sinonimo di doughnuts, bagels e ciambelle alla cannella, oltre al famoso caffè brodaglia di cui vanno tanto golosi. Così quello che non possiamo ottenere fuori, la moglie lo prepara direttamente a casa. La ricetta di questa settimana è quella “segreta” che lei usa per i muffin, un equivalente dei plumcake disponibili su tutti gli scaffali italici. E che oggi ho deciso di riproporti, rigorosamente in orario “post pausa pranzo” per non scatenare nessuna tempesta di succhi gastrici.

Ingredienti per circa 15 muffin

200 gr di farina per dolci, una bustina di lievito per dolci, un cucchiaino di sale, 3 banane, 100 grammi di pistacchi sgusciati, 100 gr di zucchero bianco, 75 gr di zucchero di canna (scuro), 1 uovo, 150 gr di burro, 1 cucchiaino di cannella, mezzo bicchiere di latte.

Tempi e strumenti

Sono necessari 15 minuti per preparare l’impasto, 20 minuti per la cottura. Gli strumenti utili: 15 cestini antiaderenti per i muffin, una teglia con incavi per muffin, una terrina per l’impasto, uno sbattitore elettrico, una forchetta, un cucchiaio, un pentolino per sciogliere il burro.

Taglia nella terrina le tre banane a pezzetti ed aiutandoti con la forchetta schiacciali fino ad ottenere una poltiglia densa e non grumosa. Aggiungi il latte, 150 grammi di farina, il lievito per dolci, il sale e la cannella, continuando a mescolare il tutto. Incorpora quindi l’uovo, i pistacchi, lo zucchero e 100 grammi di burro sciolto a bagnomaria. Usa lo sbattitore elettrico per 5 minuti, fino ad ottenere un composto cremoso e sufficientemente denso. Posiziona i cestini di carta sulla teglia e riempili per metà con il cucchiaio.

Pronti per il forno

Mentre il forno inizia a scaldarsi a 200 gradi, nel pentolino fai sciogliere il burro rimasto. Aggiungi lo zucchero di canna, la farina rimasta ed un pizzico di cannella. Se l’impasto è troppo denso, puoi aggiungere qualche cucchiaio di latte. Cospargi i muffin con questa copertura, ed inforna per 15 minuti, finché le merendine non assumono un colore dorato raggiungendo la cima del cestino.

Commenti

  1. Barbara ha detto:

    Qui colazione con latte ( di soya quello normale non lo digerisco) e corn flakes 🙂 Non amo molto i dolcetti a colazione al massimo quando non sto bene oro saiwa e te

  2. salvogullotto ha detto:

    ottima ricetta….
    io siciliano da qualche anno vivo a roma e all’interno del belpaese stesso, sento una grande mancanza del cornetto al bar strapieno di nutella…
    tutto naturalmente artigianale…

    qui a roma conoscono solo cornetti surgelati o industriali… li odiooooo

  3. soloparolesparse ha detto:

    Solo che leggendoti io via feed la ricetta mi è arrivata adesso!
    Orario di merenda mancata… sigh!

  4. (Lady).Chobin ha detto:

    Ti ho letto solo ora, fortunatamente dopo la colazione 😀
    sembrano buoni, io la mattina ho seri problemi a sveglairmi, mi trascino fuori come uno zombie in cerca di cappuccino da accompagnare con qualche dolce che spero Ciaffo si sia ricordato di portarmi a casa 😀

  5. camu ha detto:

    @soloparolesparse: beh, puoi sempre recuperare un altro giorno!
    @(Lady).Chobin: oltre che buoni, sono facili da preparare… io al tuo posto metterei subito Ciaffo ai fornelli!

  6. (Lady).Chobin ha detto:

    GIUSTO PROVVEDO!

  7. Ithilien ha detto:

    Una ricetta da provare 🙂 mi intriga… Mi darò presto all’esperimento 🙂 sperando che mi riescano bene! 😉

  8. valery ha detto:

    Ottimo la proverò anche io per il mio amore anche se si è messo a diet da un po’ sad!

Lascia un commento