due chiacchiere

Windows live writer in diretta

Da qualche anno è in giro questo programma gratuito di Microsoft, Windows Live Writer, che consente di interagire con il proprio blog senza neppure entrare nel pannello di controllo di WordPress. Lo sto provando in questo momento, per scrivere questo medesimo articolo 🙂 Direi che dalle prime impressioni non mi sembra poi così male. E poi, a caval donato non si guarda in bocca, no? Ci pensavo da tempo ad installarlo, ma ogni volta rimandavo. Oggi alla fine mi sono deciso. La comodità, per me che scrivo spesso dall’autobus, è di non dover più usare il Notepad. Finora scrivevo gli articoli in un file di testo, poi quando avevo la connessione alla rete disponibile, mi autenticavo in WordPress, copiavo ed incollavo l’articolo, lo rifinivo, aggiungevo le categorie e via dicendo. Adesso, con questo strumento, posso fare tutto direttamente mentre scrivo. Poi appena posso, connetto il computer, e premo solo un pulsante.  Figo, no?

Commenti

  1. Joja ha detto:

    parecchio figo, vero! su six revisions avevo trovato tempo fa una lista di 10 editor differenti. io usavo blogdesk, ma non è compatibile con il mac. ora uso bleezer. ma valuto anche altri editor! 🙂

  2. Napolux ha detto:

    Beh, mi sbilancio, ma IMHO è uno dei migliori client per blog in circolazione, se non il migliore.

  3. Joja ha detto:

    @napolux, è mac-compatibile?

  4. camu ha detto:

    @Joja: è la prima volta che sento un “macchista” chiedere se può installare un prodotto Microsoft sul suo computer eheh 🙂
    @Napolux: dalle prime impressioni direi che concordo al 100%… l’unica pecca, se proprio vogliamo essere pignoli, è l’impossibilità di associare dei campi personalizzati ad un articolo, cosa che io utilizzo per definire il campo meta description 🙂 Ma non si può avere tutto, e poi è più importante poter operare offline…

  5. Napolux ha detto:

    Non è mac compatible. Ora che ci penso però mi pare si possano mettere i campi personalizzati con un plugin…

  6. camu ha detto:

    @Napolux: lungi da me fare certe affermazioni false e tendenziose 🙂 Guarda, se fossi una bella ragazza ti darei un bacio 😛

  7. Joja ha detto:

    l’ho chiesto perché non ho ancora trovato l’editor perfetto (se esiste).
    @camu, sono una ‘macchista’ democratica 🙂

  8. Emanuele ha detto:

    Gestisce solo i post, vero? Nessuna gestione dei commenti… no? In pratica per le mie esigenze sarebbe solamente un’applicazione in più.
    Ciao,
    Emanuele

  9. Napolux ha detto:

    Il post che ho segnalato nel commento di prima c’è anche un plugin per la gestione dei commenti

  10. Sanghino ha detto:

    Sono convinto che questa volta M$ ha realizzato veramente un bel prodotto. Io uso Writer ormai da diverso tempo, fin dalla sua uscita, proprio perchè avevo la necessità di poter scrivere off-line e fin da subito ne ho potute apprezzare le potenzialità. Tieni conto che lo uso, o l’ho usato, per scrivere su tre diverse piattaforme CMS.
    Ho installato anche diversi plug-in, alcuni con soddisfazione, altri rimossi dopo poco. In un paio di circostanze il plug-in me lo sono fatto a mano, peraltro cosa abbastanza semplice da fare anche per un programmatore poco esperto.
    A mio avviso in questo momento è il miglior prodotto disponibile, ciò non toglie che è possibile migliorarlo ancora.

    Ciao

  11. camu ha detto:

    @Sanghino: in questi primi due giorni d’utilizzo, posso confermare la tua impressione molto positiva, è veramente ben fatto! Che plugin utilizzi? Io al momento ho messo quello suggerito da Napolux (molto comodo) ed uno per marcare parti del testo con classi specifiche. Non ho ancora provato a scrivere un post con immagini, non so come si comporta in questi casi, ma in fondo quello è il problema minore, visto che in genere aggiungo pochi elementi multimediali ai miei articoli 🙂

  12. Napolux ha detto:

    E se per le immagini ti dicessi “drag&drop”? 😛

    1. camu ha detto:

      @Napolux, l’ho appena provato… spettacolare 🙂 Anche l’inserimento dei video (appena provato anche quello) è semplice ed intuitivo. Wow, sono sempre più innamorato di quest’aggeggio… come ho fatto a vivere senza, finora? Specialmente per me che scrivo post in mobilità…

  13. Emanuele ha detto:

    A distanza di giorni ti chiedo: lo usi ancora? Oppure la dashboard di WP rimane comunque utile da seguire (e tenere aperta)?
    Altra cosa: qualcosa Mac-compatible realmente interessante la conosci? (napolux?!?! ;-))
    Come sai non uso Windows da anni ormai!
    Ciao,
    Emanuele

  14. camu ha detto:

    @Emanuele: certo che lo uso 🙂 Ma ci tengo a precisare che nel mio caso non è un sostituto di WordPress, ma solo un ausilio per organizzare meglio gli articoli che scrivo mentre sono sull’autobus. Quando poi sono davanti ad un PC connesso alla rete, uso WordPress per amministrare i commenti ed altre cose. Però mi rendo conto che piano piano uso di meno la dashbord (giusto per tenere d’occhio lo spam). Gli articoli, anche nel computer “online”, li pubblico via Live Writer.

  15. Emanuele ha detto:

    Mmm… come pensavo, la dashboard (e comunque il pannello in generale) ovviamente permette d’avere un rapido controllo su tantissime cose. Intanto non ho trovato neanche un editor con gestione dei commenti.
    Ciao,
    Emanuele

  16. Napolux ha detto:

    Ecchime… I più blasonati client Mac sono ecto e marsedit, purtroppo tutti a pagamento. Lascio a camu l’editing dei link che non c’ho voglia 😛

  17. Emanuele ha detto:

    Avevo già trovato la risposta da solo… alla fine sembra che l’utente mac debba fare tutto online! 😉
    Ciao,
    Emanuele

  18. camu ha detto:

    @Napolux: t’ho corretto virgole e link 😉 Grazie per le segnalazioni, spero possano essere utili agli utenti Mac… io intanto sono sempre più affascinato dalle potenzialità di Live Writer. Tipo inserire le immagini nel post mentre sono in autobus era una cosa che prima con Notepad non potevo certo fare!

  19. Sanghino ha detto:

    Intanto mi scuso per il ritardo …

    Uno dei plugin che uso, in particolare su di un blog con argomenti non tecnologici, è “Polaroid Picture”, non è niente di particolare, però ogni tanto mi torna bene per dare un po’ di … movimento alle immagini inserite.

    Questo il link:
    http://gallery.live.com/liveItemDetail.aspx?li=6a125986-6550-4ce9-9c71-9a0fbbc3443f&bt=9&pl=8

    Invece, su blog informatico, spesso ho usato “Source Code Formatter” e lo trovi qui:
    http://gallery.live.com/liveItemDetail.aspx?li=10d724ab-0d28-4c78-8310-a6e2cfdef891&bt=9&pl=8

    Ciao

  20. Emanuele ha detto:

    L’autore dei post risulta windowslive e non camu: windowslive
    (guarda il codice del feed).
    C’è modo di ovviare? (io non lo uso, te lo segnalo!).
    Ciao,
    Emanuele

  21. Emanuele ha detto:

    Argh, WP s’è mangiato i tag: *dc:creator*windowslive*/dc:creator*
    Ciao,
    Emanuele

  22. camu ha detto:

    @Emanuele: beh, non è una cosa di Windows Live, ma del mio blog. Ovviamente l’applicazione ha bisogno di una login e password per interagire con WordPress, e non volendo usare l’amministratore (camu) per motivi di sicurezza, ho creato un utente apposito (windowslive) con poteri più limitati. Non ricordavo che l’autore si vedesse nel feed, vedrò di creare un utente che abbia più senso (tipo camu-da-windows-live) eventualmente…

  23. Emanuele ha detto:

    Ah, ecco svelato l’arcano. Ma perché non hai inserito il tuo account? WLW salva i dati in chiaro? Hai paura che qualcuno apra il programma e scriva fandonie (ma questo può farlo anche con l’utente che usi…)? Che poi forse basta cambiare il nome visualizzato (dalle opzioni di gestione dell’utente…).
    Ciao,
    Emanuele

  24. camu ha detto:

    @Emanuele: beh, Windows Live si deve autenticare tutte le volte che interagisce con WordPress, e far viaggiare informazioni sensibili (in chiaro o meno, non è dato sapere, non ho trovato documentazione in merito e non c’ho voglia di leggermi tutto xmlrpc.php eheh) troppe volte, non mi piace. Inoltre l’accesso al pannello di controllo è ristretto solo ai miei indirizzi IP di casa e lavoro, mentre xmlrpc.php, per forza di cose, è aperto al pubblico. Un motivo in più per usare un account diverso 😉 Comunque si, ho usato un “nickname” più appropriato per quest’utente, adesso dovrebbe essere meglio!

Lascia un commento