due chiacchiere

Anche io contagiato dal +1 di google

Ebbene si, mi sono lasciato convincere ad aggiungere il “magico” pulsantino ai miei articoli: vedremo se avrà successo e come influirà sui risultati di ricerca e sul numero di visitatori che arrivano su questi lidi. Se non lo vedi, sappi che l’aggeggio appare solo quando si visualizza l’articolo intero, non all’interno delle categorie. Finora m’ero ben guardato dall’aggiungere il Mi Piace di Facebook, perché come forse saprai non ho un’ottima opinione di questo network sociale. E poi in quel caso si tratta di un mondo chiuso, al di fuori dalla portata di Google e degli altri motori di ricerca, quindi utile soltanto a quelli che lo abitano. Mentre il pulsantino +1 è un servizio di cui beneficia l’intera popolazione di internet. Tu cosa ne pensi? 

Commenti

  1. fiordicactus ha detto:

    L’ho visto, il “+1” ho cliccato e poi, sono tornata indietro . . spaventata da questa novità! 🙂
    Sai, come quando stai esplorando un posto nuovo, se c’è qualcuno che ti fa da guida è meglio . . . cos’è? A cosa serve? Cosa suiccede dopo??? queste le domande che mi sono venute in mente . . . ne ho sentito parlare (credo ne abbiano parlato anche in Tv), ma prima di avventurarmi, vorrei saperne di più!

    Ciao, R

    1. camu ha detto:

      Hai ragione, in effetti per molti è ancora una novità difficile da capire. Ma in breve l’idea che sta dietro al pulsantino è simile al “famigerato” Mi Piace che si trova su Facebook: dire agli altri che a te quest’articolo è piaciuto. A questo serve il +1 di Google. Il motore di ricerca poi terrà conto dei voti della gente per capire quali pagine del web vale la pena restituire per prime nei risultati delle ricerche. Se una pagina è molto “votata”, significa che dice cose interessanti, e quindi Google la premierà mettendola in evidenza nelle ricerche 🙂 Più chiaro adesso?

      1. fiordicactus ha detto:

        @camu: Fatto . . . 🙂

        Ciao, R

  2. kakarothx ha detto:

    A dire la verità appena ho letto il titolo dell’articolo ho pensato che ti fossi iscritto a google plus, il social network.. e sono rimasto un po’ così: o_O

  3. Lorenzo ha detto:

    Anche io non ho una buona opinione del “like” di Facebook (più che altro ho visto che porta rallentamenti ed errori quando lo si implementa nei propri siti) però c’è da dire, che anche se chiuso, porta gli articoli in un posto veramente molto popolato. È un modo diverso di diffondere le notizie, un po’ come un volantino appeso ad un muro in una via trafficata piuttosto che l’informazione detta dall’amico quando ci serve. 🙂

    1. camu ha detto:

      @Lorenzo: vero, è un posto molto “popolato”. Però è un posto che io non abito, quindi per me sarebbe un lavoro aggiunto, quello di seguire le eventuali discussioni che si sviluppassero al suo interno 😉

  4. Emanuele ha detto:

    Uhm, che io sappia il rank migliora se qualcuno nella cerchia di amici ha messo il più… e non indiscriminatamente per l’utenza internet. Così chi non usa Google Plus e non è loggato su Google mentre naviga non noterà la differenza (è un modo per spingere la gente ad iscriversi al SN) ed è anche normale perché un “link fidato” anche per motivi di *sicurezza* deve rimanere rinchiuso in una cerchia (altrimenti aumenterebbero le compra-vendite di +1 e così via…).
    Tu inizierai dunque ad usare Google Plus?
    Ciao,
    Emanuele
    PS: “al di fuori dalla portata di Google e degli altri motori di ricerca”, anche il +1 rimane fuori dagli altri motori di ricerca…

    1. camu ha detto:

      @Emanuele: sto cercando di documentarmi, hai qualche riferimento in merito? Perché da quello che ho letto io, è ancora tutto molto confusionario su come funzionerà 🙂

      1. Emanuele ha detto:

        No, avevo letto un po’ in giro ma non ho conservato alcun link. Se cerchi però ritroverai ciò che ho detto e le necessità di una scelta simile penso ti saranno chiare: è troppo presto per affidare il ranking a poche persone che votano secondo altri fini. Molto meglio lasciare “il consiglio” relegato alla propria cerchia di amici (in questo modo lo “spam” è limitato). In conclusione… ecco perché, personalmente, non sento l’esigenza di adottare il bottone. 😛
        Ciao,
        Emanuele

Lascia un commento