due chiacchiere

Avevano ragione quelli di macchianera?

Se la sceneggiatura del finale di Lost, pubblicata in esclusiva da Macchianera qualche settimana fa, sia vera o meno, lo sapremo molto presto. A giudicare da come si mettono le cose, può essere che c’abbiano azzeccato, visto che si parlava di Locke, del pozzo da cui è scappato Desmond e di altri dettagli visti negli episodi successivi alla pubblicazione di quei documenti. Rimane comunque il fatto che è dai tempi di Friends che non si vedeva il gran finale di una serie televisiva di queste proporzioni. Molte altre trasmissioni semplicemente spariscono nel nulla o comunque scivolano nell’anonimato più assoluto finché nessuno si ne ricorda neppure più. Come  nel caso di Flash Forward, l’ultima serie di fantascienza di casa ABC, che causa ascolti in picchiata, non è stata rinnovata dai signori che sborsano i quattrini (altrimenti noti come produttori). Rendendo impossibile il lavoro degli sceneggiatori, che adesso si devono affrettare a chiudere tutte le storie in fretta e  furia.

Ad ogni modo, stavo pensando a quante risposte c’hanno dato gli autori di Lost, e vorrei confrontarle con quelle di altri fan, se possibile. Ovviamente nel seguito sono descritti dettagli dell’ultima stagione, quindi se non vuoi rovinarti la sorpresa, puoi smettere di leggere adesso. Ecco le mie congetture:

  • La sorgente di luce è un qualcosa che libera lo spirito delle persone che ci cascano dentro: il mostro di fumo, come conferma lo stesso Jacob, è lo spirito dell’Uomo in Nero, probabilmente solo la sua parte “cattiva”. Quindi non è vero che lo spirito era già lì dentro, “tenuto intrappolato” dalla luce (come è intrappolato dalle barriere di Widmore) e che sia stato liberato da MiB;
  • Quel cretino di Jacob ha fatto la cavolata di buttare suo fratello nella sorgente, ed ora deve rompere le scatole ai candidati per poterlo rimpiazzare prima che sia troppo tardi;
  • Widmore è morto, ma Miles può ancora leggere quello che pensava, quindi Ben ha un piano preciso in proposito e sarà uno dei protagonisti del gran finale;
  • Il figlio di Jack è l’unico che non esiste in entrambi gli universi, quindi sarà quello che al concerto farà qualcosa di speciale.

Commenti

  1. nonsisamai ha detto:

    non voglio piu’ fare ipotesi, sono in trepidazione per il gran finale e ho come la sensazione che non verremo delusi…

  2. camu ha detto:

    @nonsisamai: sono d’accordo 🙂 sul sito di serialmente.com s’è scatenata una lunga ed articolata discussione in merito, invece!

  3. camu ha detto:

    E così pare che la sceneggiatura fosse vera, il dialogo pubblicato è andato in onda nei primi 15 minuti del gran finale 🙂 Complimenti agli “scoopari”!

  4. oby ha detto:

    Anche io sono rimasto colpito quando “a ritroso” ho scoperto che ci avevano azzeccato! (mai avrei osato leggerlo prima)
    Cmq il finale é stato stupendamente bello, mi spiace per chi si é sentito deluso (io di certo no)

  5. camu ha detto:

    @Gianluca Neri: ma che onore, un commento di patron Neri in persona 🙂 Comunque, davvero bravi ad ottenere quei documenti.

  6. CyberAngel ha detto:

    Non ho mica capito sta frase: “Il figlio di Jack è l’unico che non esiste in entrambi gli universi, quindi sarà quello che al concerto farà qualcosa di speciale.”
    Ho visto le puntate finali ma non ricordo di cosa faccia il figlio di Jack… 😕

  7. camu ha detto:

    @CyberAngel: le mie erano tutte ipotesi di cosa avremmo visto nel gran finale, e direi che non ne ho azzeccata manco una 🙂 Il figlio di Jack… non esiste!!!

Lascia un commento