due chiacchiere

Gli assassini delle cartoline

L’ultimo libro scaricato da Audible.com s’intitola The postcard killers, di James Patterson. Qui se n’è fatto un gran parlare nel periodo estivo, era uno dei best-seller in libreria. Così, spinto dalla curiosità e dal coupon che mi consentiva di ordinare un altro audiolibro gratis, l’ho scaricato e messo sul mio lettore mp3, per farmi compagnia la mattina mentre vado al lavoro. Sono arrivato a circa un terzo, e devo dire che dopo un inizio un po’ confusionario, la storia adesso sta prendendo forma, diventando ad ogni capitolo sempre più intrigante. Nel seguito parlerò della trama, se quindi non vuoi saperne di più per non rovinarti la sorpresa, puoi fermarti qui. La base non è certo nuova: il “solito” poliziesco dove un investigatore di New York si ritrova in Europa ad inseguire una coppia di assassini che, per motivi ancora non chiari, sgozzano giovani coppie di sposini in giro per il Vecchio Continente.

Il motivo per cui Jack è ossessionato da questi due criminali in particolare è presto detto: una delle vittime era la figlia, che assieme al suo compagno ha trovato il capolinea della propria vita a Roma. Il detective non riesce a darsi pace, anche perché la figlia era l’unica famiglia che gli era rimasta, ed è spesso tentato di porre fine alla sua sofferenza puntando contro se stesso la pistola d’ordinanza. “Non ancora, non ancora” gli ricorda però tutte le volte una voce nella sua testa. E così segue fino in Svezia le tracce dei malviventi, il cui segno distintivo è mandare ad un giornale una cartolina (da cui il titolo) annunciando la loro presenza nel Paese. Non contenti, firmano ogni delitto fotografando la coppia di malcapitati nelle posizioni più strane, dopo averli uccisi. Beh, direi che gli ingredienti ci sono tutti per passare qualche bell’oretta all’ascolto di questo romanzo.

Commenti

  1. Silvana ha detto:

    L’ho letto anch’io (ovviamente in italiano) è stato pubblicato in Italia con il titolo: “Cartoline di morte”.
    Però io non faccio molto testo dal momento che Patterson mi piace molto.

    1. camu ha detto:

      @Silvana: beh allora me ne devi consigliare qualcuno, visto che sta appassionando molto anche me 🙂

  2. Silvana ha detto:

    Potresti provare con il libro “Primo a morire” che in inglese dovrebbe essere stato pubblicato come: 1st to Die e fa parte del ciclo delle donne del club omicidi.

    1. camu ha detto:

      @Silvana: l’ho trovato su Audible, domani lo prendo 🙂 Grazie per il consiglio… ti saprò dire!

Lascia un commento