due chiacchiere

I rimedi omeopatici del mio capo

Tempo di raffreddori, con conseguenti nasi che colano, gole che bruciano ed occhi che si gonfiano. A parte andare dal dottore a farsi dare qualcosa nei casi più disperati, in genere basta comprare in farmacia uno dei tanti rimedi contro gli ospiti indesiderati del nostro corpo. In America, però, nell’epoca del risparmio a tutti i costi, sto notando un crescente interesse verso i rimedi casalinghi, ovvero per le cure omeopatiche a base di ingredienti naturali che tutti teniamo nella credenza in cucina. Il mio capoufficio è sempre stato, da quando lo conosco, un appassionato di medicina alternativa. Viste le condizioni “pietose” in cui sono arrivato al lavoro l’altro giorno (il mio naso era così tappato che neppure lo Sgorgante Idraulico avrebbe funzionato), mi ha suggerito la sua ricetta speciale antiraffreddore. La proverò alla prima occasione 🙂

Procurati i seguenti ingredienti:

  • un cucchiaio di miele (non quello denso)
  • il succo e la polpa di mezzo limone
  • 2 cucchiai di aceto di mele (lo so, difficile da trovare in Italia)
  • un cucchiaino di curcuma
  • mezzo cucchiaino di pepe nero tritato
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • una punta di peperoncino di Cayenna 
  • uno spicchio d’aglio tritato finemente (o grattugiato)
  • mezzo cucchiaino di polvere di zenzero (o uno di zenzero fresco tritato)
  • un bicchiere d’acqua bollente

Mescola bene tutta questa roba e trangugia il risultato per un effetto quasi immediato. A quanto pare curcuma e pepe nero sono gli ingredienti chiave, lavorando in sinergia per ristabilire il giusto equilibrio del corpo. Il resto aiuta come espettorante e per liberare le vie respiratorie. Appena riesco a comprare la curcuma, provo l’intruglio… vediamo se mi trasformo magicamente in un principe azzurro.

Commenti

  1. Wally Gators ha detto:

    Fai prima se mangi una minestra con affettato dentro un piccolo peperoncino piccante (crudo).

    1. camu ha detto:

      @Wally Gators: al peperoncino crudo, preferisco il mio olio speziato, che quest’anno è venuto, tra l’altro, ultraforte 🙂

  2. Jack ha detto:

    per favore lo spieghi te al mio coinquilino che ci sono rimedi piu’ SILENZIOSI dell’aerosol per sbloccare le vie nasali? no perche’ ormai quella macchina infernale me la sogno pure di notte (a meno che non si ficca anche alle quattro del mattino ad usarla)
    e il bello e’ che di raffreddore o di muco non ne ha, lol

    1. camu ha detto:

      @Jack: LOL, mi hai appena fatto fare un salto indietro nel tempo di MOLTI anni. Ricordo quand’ero piccolo ed ero costretto anch’io ad usare quella rumorosissima macchinetta infernale 😀

      1. Jack ha detto:

        @camu: eh, vedi un po’ che ci tocca sopportare ancora! 😛

  3. Trap ha detto:

    Katia usa l’omeopatico R6 per il raffreddore 😀

    1. camu ha detto:

      @Trap: e cosa contiene? Peperoncino?

  4. Trap ha detto:

    no 🙂 è questo. funziona benissimo contro forti raffreddori. Katia prende una compressa ogni 2 ore circa, sciogliendola sotto la lingua.

  5. giglio ha detto:

    Rimedio naturale: fai passare tre giorni e il raffreddore va via da se!

    1. camu ha detto:

      @giglio: si, ma quando sei proprio uno straccio, magari prendere qualcosa aiuta 🙂

  6. ondalunga ha detto:

    mah, una volta preso curandosi o no ci vogliono almeno 5 giorni. Invece converrebbe prima prendere rosa canina (vitamina c) e fermenti lattici. Prevenire è meglio che curare. io non so perchè prendo un raffreddore intorno a fine ottobre e poi basta fino all’anno dopo. e non mi curo. continuo persino a nuotare in piscina….

  7. Barbara ha detto:

    Mah ok ma questi non mi sembrano rimedi omeopatici ma naturali, l’omeopatia è un’altra cosa! Lo so perchè il mio ex medico era un’omeopata , l’Oscillococinum se esiste in America (qui lo trovi ovunque) è per aumentare le difese immunitarie in inverno per dire una cosa … http://it.wikipedia.org/wiki/Omeopatia

    1. camu ha detto:

      @Barbara: grazie per la precisazione, non ho mai capito esattamente la differenza tra omeopatia e “rimedi naturali”, ma sono contento di sapere che non si tratta della stessa cosa.

  8. CyberAngel ha detto:

    Secondo me più che l’aceto di mele è più difficile, e insolita, trovare la curcuma e magari lo zenzero.
    Sta di fatto che anch’io questa settimana sono stato appestato da un potente raffreddore e sto pensando anch’io che non vi siano grandi rimedi se non quello di aspettare che passi da solo. Mi sono calato un po’ di tutto ma non saprei dire se abbiano sortito un vero effetto oppure erano solo suggestioni.
    Certo che però quell’intruglio sembra proprio potente! 😀

    1. camu ha detto:

      Zenzero e curcuma, in Italia, li trovavamo nel reparto con tutte le spezie essiccate, quelle nelle boccette di vetro 🙂

Lascia un commento