due chiacchiere

La torta alle banane di maddalena

La ricetta che ti propongo oggi arriva direttamente nientepopodimeno che dalla Toscana, regione che mi ha ospitato per tanti anni, prima che lo zio Sam decidesse di aprirmi le porte dei suoi confini nazionali. Lì ho conosciuto un sacco di belle persone, che mi hanno dato tanto sotto molti punti di vista. Compresa questa ricetta, ideale per una cena con amici e parenti in occasione delle festività imminenti (che fa pure rima eheh). Un dolce sfizioso che, comunque, puoi preparare in qualsiasi periodo dell’anno, per soddisfare quelli che gli americani chiamerebbero i cravings da zucchero. In casa Camu non abbiamo ancora avuto l’occasione di provarla (anche perché la moglie sta cercando di mettermi a dieta), ma sarebbe perfetta per una colazione sana e nutriente 🙂

Ingredienti

300 grammi di farina, 150 grammi di fecola, 300 grammi di zucchero, 200 grammi di burro, 4 uova, 2 banane mature, 2 cucchiai di cacao amaro in polvere, una bustina di lievito Pane Angeli

Tempi e strumenti

Come spesso accade con le torte, la preparazione è semplice ma l’attesa per la cottura è lunga: circa un’ora per poter inzuppare nel latte una fetta di questa delizia. Tieni a portata di mano un pentolino, un cucchiaio di legno, una forchetta, due terrine ed una teglia circolare per torte (eventualmente con il bordo rimovibile)

Fai sciogliere il burro a bagnomaria per qualche minuto e poi versalo nella terrina insieme allo zucchero alle uova ed alle banane schiacciate con la forchetta. Amalgama con il cucchiaio di legno, incorporando lentamente la farina ed il lievito precedentemente setacciati. Separa l’impasto, mettendone circa la metà nell’altra terrina, a cui aggiungerai il cacao in polvere. Versa nella teglia prima la parte col cacao, e poi quella senza, formando due strati. Inforna a 180 gradi per 40 minuti, verificando la cottura con uno stuzzicadenti di tanto in tanto.

Commenti

  1. Federico ha detto:

    mmmh, sembra buonissima. Qualche sera fa ho provato la birra alla banana in un ristorante etìope e questo potrebbe essere il mio prossimo passo verso un Dicembre sempre più all’insegna della banana 😀

  2. Trap ha detto:

    bravo 😀

    1. camu ha detto:

      Mi raccomando, falla leggere a chi di competenza 🙂

  3. Caigo ha detto:

    Questa è una provocazione che non posso lasciar passare impunemente.
    A questo punto (tra qualche giorno) reagirò…energicamente (ovvero una botta di calorie) pubblicando in rete la mia versione di torta alle banane! 😀

    1. camu ha detto:

      Aspettiamo con impazienza… una guerra interregionale delle torte 🙂

Lascia un commento