due chiacchiere

Le ciambelle salate americane

Forse ricorderai quelle gustose ciambelle che Homer Simpson mangia di tanto in tanto, in qualche puntata dell’omonimo cartone animato. Non è di quelle che ti parlo nella ricetta di oggi: ne esiste infatti una variante meno conosciuta (per lo meno in Italia) ma altrettanto saporita, i bagel (o “le” bagel, dubbio amletico). A quanto pare si tratta di una specialità di origine inglese o ebraica, importata in America tanto tempo fa: di fatto sono una specie di panini leggermente dolci tondi con un piccolo buco al centro, che si tagliano a meta’ e si mangiano in mille modi. A me, ad esempio, piacciono con la Philadelphia, il formaggio fresco e spalmabile che gli americani chiamano cream cheese.

Ingredienti per circa 8 ciambelle

225 ml di latte bollente, 50 grammi di burro, 25 grammi di zucchero, 15 grammi di lievito di birra, 1 uovo, 400 grammi di farina, 2 cucchiai di latte, 100 grammi di semi di sesamo, sale

Tempi e strumenti

Tra lavorazione e cottura, considera che ci vorrà circa un’ora per avere il piatto pronto da gustare. Ti servirà il forno (e quindi una teglia spaziosa), un pennello da cucina, una terrina, un pentolino per il latte, un cucchiaio di legno, una pentola larga, una forchetta, una spatola

Fai bollire il latte nel pentolino, aggiungendo il burro e lo zucchero e facendo sciogliere il tutto. Lascia raffreddare per qualche minuto. Sbriciola il lievito direttamente in pentola, continuando a mescolare con il cucchiaio di legno. Fai attenzione a che il latte non sia troppo caldo: non vogliamo far fuori i poveri batteri del lievito! Se il lievito è buono, vedrai che comincerà a formarsi una schiuma bianca in superficie.

Pronti, impasto e… via

Versa il tutto nella terrina, insieme al sale ed al solo albume dell’uovo. Aggiungi la farina, continuando a mescolare con il cucchiaio di legno e, quando diventa troppo denso, con le mani direttamente. Il suggerimento, a questo punto, è sempre lo stesso: bisogna impastare bene, finché la pasta non diventa liscia e per nulla appiccicosa. Eventualmente aggiungi un po’ di farina, man mano che la rigiri tra le mani.

Tutte le ciambelle col buco

Lasciala riposare nella terrina per almeno un’ora, possibilmente avvolta in una coperta di lana (trucco di mia nonna). Trascorso questo tempo, riprendi la pasta, e senza sgonfiarla troppo dividila in 8 palline del diametro di circa 5 centimetri. Ora bisogna formare la ciambella: appiattisci la pallina, e pratica un buco al centro. Appoggia le ciambelle sulla teglia coperta con la carta forno. Lasciale riposare per una decina di minuti. Nel frattempo metti sul fuoco la pentola con abbondante acqua, e portala ad ebollizione. E sempre allo stesso tempo, accendi il forno a 200 gradi.

Fase finale: in forno

Aiutandoti con la spatola, immergi ogni ciambella per circa 20 secondi nell’acqua bollente, e poi rimettila sulla teglia. Nella terrina sbatti il tuorlo d’uovo con il latte, e spennella con questo composto le ciambelle. Ricorda che tra di loro deve rimanere abbastanza spazio, perché in forno gonfieranno un po’. Dopo averle spennellate tutte, cospargi con il sesamo la superficie. Mettile in forno per circa 20 minuti (dipende dalla “forza” del tuo forno). Se le vedi colorirsi troppo presto, abbassa un po’ la temperatura. Da servire ancora tiepidi, imbottiti con formaggio spalmabile.

Commenti

  1. chicca ha detto:

    io dico “il” Philadelphia… 😉

  2. camu ha detto:

    Chicca, probabilmente hai ragione tu, visto che dovrebbe essere sottintesa la parola formaggio: il (formaggio) Philadelphia… 😉

  3. Http500 ha detto:

    OT : Sì, consideriamo tutto, anche perchè ci sono in lizza molti blog famosi, e poi sta a voi votare.

  4. camu ha detto:

    Diciamo di si, anche se sono generalmente più “sode” e compatte dei cugini “al latte” che si trovano in Italia 🙂

  5. MassiGrassi ha detto:

    mai provati, ma alla fine sono simili ai panini al latte per intenderci ?

Lascia un commento