due chiacchiere

Lo spaccacuori

Sempre per la serie “il mercoledì al cinema quando d’inverno è freddo fuori”, ieri siamo andati a vedere Lo spaccacuori, con il mio sosia Ben Stiller (ah no, Matteo dice che il mio sosia è Adam Sendler). A differenza delle precedenti interpretazioni di Ben, stavolta questo personaggio non mi ha convinto particolarmente. La comicità non manca, come sempre, ma è meno sottile e divertente del solito: segno che anche per Ben è arrivato il momento del tramonto? A parte la trama, posso suggerirti di non buttar via i soldi del biglietto, e se proprio vorrai vederlo, di aspettare che esca a noleggio in DVD.

(da Filmup) Manca purtroppo la varietà, il saper sorprendere, quel continuo far dire o far fare ciò che nessuno si aspetta e anche, perché no, quel sincero romanticismo, che al di là di tutto traspariva sempre dagli strampalati personaggi dei precedenti film. Sia chiaro: con “Lo spaccacuori” ci si diverte, e il risultato è ben maggiore della media di prodotti analoghi, ma per le aspettative che i registi sanno ancora creare, è un passaggio a vuoto.

Lascia un commento