due chiacchiere

Mi sono fatto una bella rete

Da tempo desideravo mettere in piedi una piccola rete domestica, come oramai ce l’hanno in tanti. Finalmente è arrivato il momento di coronare questo sogno: il router che mi connette all’ADSL ce l’avevo già grazie alla compagnia telefonica che lo fornisce gratuitamente insieme all’abbonamento (costo mensile, 19 dollari per un megabit in download, poco rispetto alle offerte italiane, ma perché qui molti hanno tv ed internet via cavo, una sorta di fastweb italica). Ho comprato uno switch da 8 porte, alcuni cavi di rete, due scatole per dischi di rete sui quali effettuare i salvataggi periodici dei dati più importanti. Me la sono cavata, cambio alla mano, con 80 euro. Eccoti una piccola recensione dei componenti usati.

Eagle Consus CSTNASU2-BK, un disco di rete come se ne trovano tanti in giro, monta un sistema abbastanza diffuso basato su firmware LanDisk (l’ho appena scoperto, cercando di aggiornare il mio all’ultima versione), mentre la scatola si illumina alla base con una luce blu molto futuristica. Può essere collegato al computer tramite USB o rete domestica; in quest’ultimo caso, se hai un servizio DHCP lui si farà dare un indirizzo valido, altrimenti puoi assegnarne uno dal pannello di controllo. La gestione è basata su un’interfaccia web, raggiungibile digitando semplicemente l’indirizzo assegnato nel tuo browser preferito. La condivisione SAMBA ed il server FTP integrato, lo rendono versatile e semplice da usare in ogni situazione (Windows, Linux, Mac). Dopo un uso “eccessivo” (più di un’ora di trasferimento via rete), può accadere che la velocità diminuisca: spegnerlo e riaccenderlo aiuta! Avendolo pagato soltanto 30 euro, direi che per questo prezzo è un buon affare. Se ti serve però qualcosa di più robusto, vedi di non fare il taccagno.

Zonet ZFS3008, anche qui uno switch ad 8 porte come se ne trovano tanti in giro. Tutte le porte sono a 100 megabit, possiede un’alimentazione esterna ed è veramente compatto. Alcuni si lamentano del fatto che sia troppo leggero, e quindi non sta fermo se i cavi lo tirano un po’ a destra e sinistra. Non è possibile agganciarlo al muro, non avendo dei buchi sul lato inferiore, come invece ce l’hanno altri modelli. Ancora una volta, per circa 10 euro, si ottiene una qualità ragionevole sicuramente adatta ad una piccola rete domestica.

Potrai chiedere: perché non uno switch wireless allora? Semplice, perché sono maledettamente fissato con le onde elettromagnetiche: già uso il cellulare meno possibile, figuriamoci avere un aggeggio che spara un segnale per tutta la casa, 24 ore su 24. In fondo non ho un portatile, e se anche l’avessi, comprerei questi.

Commenti

  1. Trap ha detto:

    Pardon, la tua connessione ad internet è ad 1 megabit in uscita? O forse volevi dire “in entrata”? Qui con la Alice 20 mega hai 384 kbit in uscita…

  2. camu ha detto:

    Eh eh grazie per la tempestiva segnalazione, in effetti volevo dire in “download”, ovviamente. Ho subito provveduto a correggere…

  3. Emanuele ha detto:

    Non mi aspettavo una connessione così lenta.
    E comunque… hai controllato se non ricevi altri segnali wireless già? Io pure ragionavo come te, poi quando ho comprato il MacBook, ho scoperto che dalla mia stanza prendo dai 3 ai 5 segnali wireless… (e che siano cifrati al mio corpo non importa una cippa… 😀 ).
    Ciao,
    Emanuele

  4. camu ha detto:

    Si, qui adesso sta andando di moda la fibra ottica, FIOS la chiamano. Un’alternativa al “cable” che arriva praticamente in tutte le case. Ma per ora non sono ancora un ricco facoltoso che può permettersi di spendere una quarantina di dollari al mese per l’accesso ad Internet, tanto durante il giorno mi collegherò dal lavoro, a casa mi serve solo per la posta. Riguardo al wireless, con mia grande sorpresa ho scoperto di non avere segnali qui nelle vicinanze. Da un lato mi dispiaceva non poter navigare a scrocco, dall’altro ne sono stato contento!

  5. alex ha detto:

    Ah! la vecchia cara Europa. Ma l’ora che si vede nei tui post/commenti è quella italiana o americana ?!?!?
    ps: a proposito! milan – arsenal 0-2 eh eh 🙂

  6. camu ha detto:

    Ale, non ricordarmi del Milan, soffro già abbastanza a sopportare il suocero interista 🙂 Non ho visto la partita, ma non so proprio come sia potuto succedere. Da un anno dico che dovrebbero comprare qualcuno in difesa, ma Galliani non mi sta a sentire! Riguardo l’ora, ho lasciato quella Italiana, tanto il blog è in questa lingua, quindi i visitatori hanno un buon punto di riferimento.

Lascia un commento