due chiacchiere

Pelare un bulbo d’aglio in 10 secondi

Non sapevo se mettere questo video tra le lezioni d’inglese o in cucina, dato che insegna un po’ di lingua americana, dando un divertente consiglio culinario allo stesso tempo. Credo che proverò una di queste sere a condurre l’esperimento, eventualmente posterò le prove su queste pagine. Todd Coleman, editore esecutivo del periodico Saveur, mostra come sfruttare due terrine per pelare una testa d’aglio in una decina di secondi. Utile per chi non vuole impuzzolirsi le mani 🙂

E tu conosci qualche trucco del genere che ti andrebbe di condividere con me? Scrivilo nei commenti qui sotto!

Commenti

  1. Davide ha detto:

    Non ci credo! Devo assolutamente provare…

    1. camu ha detto:

      @Davide: ben trovato, t’avevo dato per disperso 🙂 Si, è una cosa che voglio provare anche io. Comunque mi fa troppo ridere la sua espressione mentre sbatte i poveri aglietti…

  2. CyberAngel ha detto:

    Che cagata, ma sembra divertente. Adesso il problema è trovare due terrine così 😀

  3. Caigo ha detto:

    Un paio di guanti monouso evitano contatti puzzolenti.
    Tra l’altro il tipo ha comunque toccato l’aglio, anzi, direi che gli ha dato una bella e vigorosa zampata!
    @ CyberAngel: in assenza di terrine perchè non usare uno shaker da barman? 😉

    1. camu ha detto:

      Beh vero ma la zampata non mette la mano a contatto prolungato con gli spicchi spellati o da spellare 😉

  4. fiordicactus ha detto:

    Simpatico il sistema, da provare . . . già per “aprire” la testa d’aglio usiamo lo stesso metodo, una bella “spatafiata” e via . . . però ho un dubbio: se mi servono solo un paio di spicchi, gli altri si seccano o si scuriscono! 😉
    Ciao, in attesa di delucidazion, R

    1. camu ha detto:

      Io in genere li tengo in frigo, chiusi in una bustina di plastica, per farli durare più a lungo…

  5. Cristian ha detto:

    Ciao, seguo da pochi mesi il tuo blog e devo dire che è a dir poco eccezionale, dà veramente gusto leggerti! Volevo farti però un piccolo appunto riguardo l’accessibilità e la validazione (a cui il tuo omino talebano tiene tanto, e pure a me non dispiace!): vedo in pratica che i video di Youtube li incorpori nel sito con codice non validato embed. Non sarebbe meglio usare object? Ganza questa dell’aglio, anche io spippolo in cucina e chissà che ‘stà trovata non mi possa risultare utile 🙂 Embed e aglio a parte veniamo a un altro dunque… sono in procinto di realizzare un nuovo blog e ho visto questo tema che mi ispira: http://wordpress.org/extend/themes/whitepress già xhtml strict valido (solo nella pagina commenti mi dà 2 errori) e a dire dell’autore rispetta appieno l’accessibilità. Che te ne pare? Attendo una risposta qui con tue considerazioni e dritte! Cri 😉

    1. camu ha detto:

      @Cristian: darò al tema un’occhiata in settimana e ti farò sapere 🙂 Ad occhio però mi sembra ben fatto. Riguardo all’embed, il problema è la compatibilità tra tutti i browser, specialmente quelli un po’ più vecchiotti. Oltre al fatto che gli iframe sono deprecati in XHTML 1.0 Strict, che è quello che uso io su queste pagine. Ma ci sto lavorando 🙂

  6. Cristian ha detto:

    Attendo una tua valutazione del tema WhitePress che ti ho postato, pure questò è in xhtml strict 1.0! L’ho modificato rendendolo tutto in italiano. Non male. Conosci altri temi “accessibili” e xhtml strict validati per WordPress? Magari qualche tuo preferito? Così ci dò un occhiata! 🙂

    1. camu ha detto:

      @Cristian: valutazione inviata 🙂

  7. Cristian ha detto:

    Valutazione ricevuta! Ti ho risposto via e-mail! Questo supera tutte le validazioni: http://opere.4elementi.info/?p=136#more-136 sia xhtml strict, css e di accessibilità! Penso lo userò, caruccio, non il massimo a primo impatto, graficamente parlando, ma è un vero capolavoro a mio avviso… e te, che ne pensi, se posso? Il tuo blog è diventat una droga per me, lo apro un casino di volte al giorno per vedere se ci sono novità e commenti ; Grande Camu!

    1. camu ha detto:

      Eheh grazie per la fedeltà 🙂 Il tema che hai trovato è di un lettore di questo blog che spero ti possa rispondere direttamente… Io lo trovo molto ben fatto, e spero faccia molta strada!

      1. Francesco ha detto:

        @camu: spero sia utile e se lo sarà dovrà tanto ai tuoi consigli e al tuo contributo alla mia visione di Accessibilità come cultura.

        1. Cristian ha detto:

          @Francesco: Bel tema davvero! Se ho bisogno di consigli e dritte posso chiedere direttamente a te? Viva l’accessibilità! 🙂

        2. Francesco ha detto:

          @Cristian: certo, con molto piacere.
          Poi naturalmente – primo consiglio – confronta con sviluppatori più anziani (come Camu, che ha 15 anni meno di me) e professionali (idem).
          A presto online!
          La mia visione dell’Accessibilità: http://www.4elementi.info

        3. camu ha detto:

          Citando da un film che mi piace tanto, “uno è felice di essere utile” 🙂

  8. Cristian ha detto:

    Ps: bellissimo o sfondo che hai messo ora! Dedicato alla festa della zucca (Halloween) immagino? 😀

    1. camu ha detto:

      Si, qui è tutto un fiorire di ragnatele, mostri, scheletri ed ovviamente zucche 🙂

  9. Cristian ha detto:

    Si, infatti ho visto che frequenta questo blog, spero che lo continua ad aggiornare sto’ tema, promette bene riguardo l’accessibilità e la validazione! Lo stò testando! 😉 ma riguardo alla buca delle lettere hai messo codice php da te (come penso) o ti avvali di un plugin? Da sorgente non compare… te lo chiedo perchè Contact Form 7 non viene validato come accesibile…

    1. Francesco ha detto:

      @Cristian: ciao, attendo con molto interesse la tua valutazione!
      L’ultimo upgrade è stato quello dei threaded comments (grazie Camu!) mentre ancora non ho azzardato i post format: oltre a trovarmi in difficoltà nell’aggiungerli al codice del template
      non ho ben chiaro come e quanto possano contribuire a renderlo accessibile.
      Buon proseguimento!

      1. Cristian ha detto:

        @Francesco: se “formatto” da zero i widgets e reinserisco il campo di ricerca mi dà errore nella validazione, vedrò domani se riesco a correggere il codato. Comunque sia hai fatto un Ottimo tema, con la O maiuscola! Complimenti davvero! Intanto buona serata e notte! Cri 🙂

        1. Francesco ha detto:

          @Cristian: con i widgets ho risultati discontinui. Ad esempio il calendario mi dà un solo errore (un attributo non riconosciuto in XTML 1.0 strict).
          Il punto di forza del template (come in “Quadro” per Joomla 1.5) dovrebbe essere quella schermata che ripropone il formulario con i dati inseriti per permettere la rilettura e la correzione prima dell’invio (è ad uso dei disabili cognitivi secondo il criterio 3.3.6 dele linee guida Wcag 2.0). C’è il lancio di decine di variabili con il metodo “post” perchè la hierarchy di WordPress non accetta nuovi elementi.

    2. camu ha detto:

      Vade retro, contact form 7 🙂 Lo evito come la peste. Io mi sono scritto il codice da solo…

Lascia un commento