due chiacchiere

Pomodori verdi sott’olio

La stagione dei pomodori è finita da qualche settimana, l’orto del suocero quest’anno ha prodotto giusto un paio di chili di ciliegini ed insalatari, per via della stagione calda non particolarmente propizia. Alla fine sono rimasti vari grappoli di pomodorini non maturi, che ho deciso di raccogliere e conservare sott’olio. Chi mi conosce bene, sa quanto ami tutto ciò che è legato all’aceto: dalla giardiniera alle cipolline, dai carciofini alle melanzane. Era un esperimento che non avevo mai tentato, ma a giudicare dai risultati è andato meglio del previsto. La preparazione è veramente semplice e non richiede alcun tipo di destrezza ai fornelli: l’unica cosa che serve è un po’ di pazienza per poter assaggiare il risultato delle proprie fatiche.

Ingredienti

500 grammi di pomodori verdi (qualsiasi tipo va bene, ma secondo me i ciliegini sono perfetti), mezzo litro d’aceto di vino bianco, 150 grammi di sale grosso, 1 spicchio d’aglio, olio d’oliva a sufficienza per riempire il vasetto

Tempi e strumenti

Per condire le tue bruschette con questi pomodori, dovrai aspettare qualche giorno. Tieni a portata di mano un vasetto pulito della marmellata (o altro contenitore), un coltello ed una terrina.

Lava accuratamente i pomodori, asciugandoli per bene con un tovagliolo di carta assorbente. Tagliali a fette spesse almeno 3 millimetri o a pezzetti, a seconda dei tuoi gusti. Disponili all’interno della terrina, e ricoprili con il sale grosso, mescolando velocemente con le mani in modo che tutti i pomodori siano a contatto col sale. Questo aiuterà a rimuovere un po’ d’acqua dai vegetali, sterilizzandoli un po’ allo stesso tempo. Copri con un piatto e lascia riposare per almeno 6 ore.

Una ciotola piena di pomodori verdi appena raccolti

Rimuovi quanto più sale possibile e l’acquetta che si è accumulata sul fondo, senza lavare i pomodori con acqua (lo scopo era di togliere l’acqua, mica di aggiungerla eheh), poi rimetti i pomodori nella terrina e versa l’aceto fino a coprirli completamente. Questo aiuterà a completare il processo di sterilizzazione e laverà via il sale rimasto, dando allo stesso tempo quel piacevole sapore d’aceto che a me piace tanto. Lasciali macerare per 24 ore al fresco. Asciugali velocemente con un tovagliolo di carta, e riponili nel vasetto pulito, alternando con una fettina sottile d’aglio. Ricopri il tutto con olio e conserva in un luogo fresco ed asciutto.

Commenti

  1. CyberAngel ha scritto:

    Buoni i pomodori verdi!! Finalmente una foto (perlomeno degli ingredienti) della ricetta. Ma sono i tuoi? Ma dietro casa hai pure l’orticello?

    Risposte al commento di CyberAngel

    1. camu ha scritto:

      @CyberAngel: come dicevo nell’articolo, l’orticello ce l’ha il suocero 🙂 Ed il clima di quest’anno non ha fatto maturare molti pomodori, circa un terzo sono rimasti verdi… da cui la mia idea di non buttarli via!

      Risposte al commento di camu

      1. lorella ha scritto:

        @sono buonissimi io li faccio tutti gli anni:

  2. Farnocchia ha scritto:

    Questa ricetta fa tanto “made in Calabria”!!

    Risposte al commento di Farnocchia

    1. camu ha scritto:

      @Farnocchia: davvero? Li fate così anche da quelle parti?

  3. Farnocchia ha scritto:

    Io son romana ma da quando ho comprato casa in calabria sono un’esperta di gastronomia: lì li fanno sottolio sia interi che ripieni ma il procedimento è sempre quello.
    poi vabbe…lì fanno TUTTO sottolio! 😉

    Risposte al commento di Farnocchia

    1. camu ha scritto:

      @Farnocchia: io ho diversi amici calabresi, e so benissimo di cosa stai parlando. Viva la nduja 😀

      Risposte al commento di camu

      1. lorella ha scritto:

        ecco che tu sarai sicuramente capace di mettere via le melanzane… a me quelle non mi sono venute benissimo.. hai la ricetta ???

  4. raul rodriguez ha scritto:

    grazie,la prima volta che faccio l’orto e la prima volta per questa ricetta, tutto ok,buon sapore, di nuovo grazie, Raùl

  5. fatturi ha scritto:

    grz per la ricetta!
    riprendo un post vecchio di un anno, ma sempre attuale! avevo un paio di dubbi…
    ma quando fai i pomodorini li tagli solo a metà giusto?

    il sale mi sembra ASSAI, non e’ una critica ma un timore…voglio dire, avevo circa 600 gr di ciliegino verde non maturo, ho cominciato a mettere cucchiaiate di sale e sono arrivato a 200 gr scarso…sto sbagliando devo mettere cmq tutti i 300gr!? al momento li sto facendo riposare con il sale, ma vedremo al momento dell’aceto. to be continued!

    Risposte al commento di fatturi

    1. camu ha scritto:

      @fatturi: hai ragione, in effetti dopo aver provato anch’io, mi sono reso conto che 150 grammi bastano e avanzano. Ho provveduto a correggere la ricetta.

  6. […] a trovare soluzioni per non sprecar nulla. Già in passato avevo condiviso la mia ricetta per conservare i pomodori verdi sott’olio: stando ai commenti dei visitatori occasionali, sembra aver riscosso il consenso […]

  7. Trizia ha scritto:

    Grazie per aver pubblicato questa ricetta, mio marito ha piantato dei ciliegino e vedessi cosa hanno fatto 2 piante!!!! Sono zeppe di pomodorini verdi che stentano a maturare, mio marito li raccoglie verdi e io ne ho buttati già un po’, finche mi e venuta l’idea e il ricordo di aver mangiato in Bulgaria la marmellata di pomodori verdi che pero non e cosi apprezzata dai mie, cosi ho pensato di cercare qui e finalmente ho trovato il modo er non gettarli ita perche mi dispiacerebbe molto, assolutamente li faro come dici tu e ogni volta che li mangerò ti arriverà un pensiero di ringraziamento, buona giornata a te e alle tue Fano, ciaooooooooooo

  8. francesca ha scritto:

    Grazie…..tante mai risolto un problema….ciaooooo

  9. D'ANGELO MARIO ha scritto:

    quest’anno essendo disoccupato mi sono dedicato al giardino. ho piantato 300 piantine di pomodori,e 50 piantine di pomodori tipo pachino.ho piantato anche cetrioli e zucchine. abbiamo gia fatto con mia moglie 100 bottiglie di salsa e 70 vasetti di vetro.domani facciamo un po di melanzane sott’olio e faccio un po di pomodori verdi sott’olio, trovando la ricetta su questo sito.

  10. Rosa ha scritto:

    Anch’io dopo la raccolta dei pomodori maturi, mi riservo di fare qualche vasetto di pomodori verdi con quelli che non maturano…quest’anno vorrei tentare, dato che i pomodori acerbi sono parecchi, di fare un po’ di confettura di pomodori verdi da abbinare ai formaggi. Qualcuno saprebbe dirmi come si fa, visto che sono un appassionata di conserve sott’olio. Tanto che ci sono vi chiedo pure, il procedimento delle melanzane sott’olio. Grazie.

    Risposte al commento di Rosa

    1. CyberAngel ha scritto:

      @Rosa: Anch’io vorrei provare a fare una marmellata di pomodori verdi. Per caso hai qualche ricetta da consigliarmi?

      Risposte al commento di CyberAngel

      1. Rosa ha scritto:

        Mi dispiace ma non ho nessuna ricetta per la marmellata di pomodori , chiedevo nel forum se qualcuno l’ha già sperimentata e se posta la ricetta. Ciao.
        @CyberAngel: Rosa

        Risposte al commento di Rosa
        1. mapi ha scritto:

          @Rosa: io la faccio tutti gli anni,anzi già mia bis nonna la faceva…secondo me è ottima, poi va a gusti: tagliali a pezzetti piccoli,la lasci una notte com 600gr di zucchero per chilo,così fa del “brodo” così non ti attacca mentre cuoce.il giorno dopo la fai cuocere…io la metto sulla stufa a legna e minimo ci va 6 ore,sul gas fai prima ma occhio che non attacchi

          Risposte al commento di mapi
        2. Rosa ha scritto:

          @mapi: ciao mapi, ho sperimentato la tua ricetta di marmellata di pomodori verdi apportando una una variante….alla fine della cottura, l’ho passata col passaverdura per eliminare tutti i semini e, ti dirò, è venuta squisitissima. Grazie!!

  11. lapiccolaombra ha scritto:

    ciao scusa…sto preparando i pomodori ma li ho scolati dall’aceto prima delle 24 ore…va bene lo stesso? li ho messi ieri sera e li ho scolati oggi pomeriggio…per abadataggine ero convinta ci volessero solo 12 ore…comunque sono stati di più…grazie mille e bella ricetta!

  12. urbano palumbo ha scritto:

    la ricetta mi ha soddisfatto però mi chiedo perché altre ricette consigliano la bollitura in una miscela di aceto ed acqua? chiedo c’è qualche differenza? ed inoltre nella conservazione dopo la chiusura dei barattoli la bollitura degli stessi per circa dieci minuti per la sterilizzazione: non vogliatemi male ma è la prime volta che lo faccio cioa grazie

  13. mapi ha scritto:

    io non effettuo nessuna bollitura in aceto per la marmellata,ognuno ha il prorio metodo…io la faccio seguendo la ricetta di mia bis nonna,so però che per metterli sott’olio li lasciano o sotto sale o sott’aceto forse,ma non ne sono sicura, per togliere l’acqua che contengono. per la conservazione io tutte le cose che metto via (marmellate,passate di pomodoro,peperoncini ripieni ecc.) effettuo la sterilizzazione: vasetto freddo lo metto in una pentola avvolto da un canovaccio per non che sbattano nella bollitura e si rompino, riempio bene d’acqua deve coprire tanto il vasetto,e metto a bollire.da quando inizia faccio bollire per 20-30 minuti,spengo e lascio che si raffreddi il tutto. con questo metodo noti anche se il tappo non tiene perchè salta!fatto il tutto metto l’etichetta e metto in cantina o comunque in un luogo asciutto,fresco e buio…tutte le cose riesco a farle durare per tutto l’anno,infatti il mese di agosto al posto di andsre in ferie cucino per l’inverno….prova e se per caso va male e devi buttare via, riprovaci magari la volta dopo fai le cose perfette!

  14. Rosa ha scritto:

    Ciao Mapi, come fai a fare i peperoncini sott’olio?te lo chiedo perché li ho visti elencati nel tuo commento precedente. Io ho provato a farli però non sono venuti molto buoni, o troppo molli o troppo aspri. Forse ho sbagliato qualche passaggio. Grazie.

Rispondi a D'ANGELO MARIO

Torna in cima alla pagina