due chiacchiere

Quattro coppie che scoppiano

Il videonoleggio ad un dollaro per 24 ore, a volte, è peggio di una droga 🙂 Il costo ridotto è allettante, ed il fatto di averlo praticamente dietro casa di sicuro aiuta. Così il sabato sera abbiamo preso la buona abitudine di guardare un film spaparanzati sui nostri divani reclinabili, davanti al 46 pollici al plasma. La scorsa settimana abbiamo visto L’isola delle coppie. Narra la storia di quattro coppie di amici che, spinti dal desiderio di una di queste di “riparare” i legami sentimentali messi a dura prova dal fatto di non poter concepire un bimbo, se ne vanno per un paio di settimane in un’isola tropicale. Dove li attende un villaggio turistico con programmi specifici proprio per questo genere di situazioni. Padrone di casa un divertente Jean Reno, che come forse saprai è uno dei miei attori francesi preferiti (Wasabi, Leon).

Non parlerò in dettaglio della trama per non rovinarti la sorpresa, ma le cose vanno come ci si aspetta, in accordo con la tradizione del lieto fine americano. Ci sono i due che non trovano più nel partner l’appagamento sessuale e la complicità di un tempo, e quindi cercano queste cose in conoscenze occasionali (la massaggiatrice, i “vicini” di villaggio, e via dicendo). Ci sono i due che pensano di essere una coppia normale, con lavoro, figli e casa da mandare avanti. Poi c’è il separato che si porta in vacanza la ragazza di vent’anni più giovane di lui, e la coppia che non riesce ad avere bambini. Un miscuglio perfetto per passare un paio d’ore in leggerezza, direi. E per ammirare i luoghi da paradiso terrestre (questo, tra l’altro, è il nome del villaggio che ospita i protagonisti) in cui sono state girate alcune scene. Se guarderai questo film insieme al partner, sarà inevitabile la domanda “e noi quale a coppia assomigliamo?”

Commenti

  1. nonsisamai ha detto:

    ma hai mai provato netflix? a me piace molto e costa davvero poco. poi se hai il cavetto da attaccare alla tv puoi guardare tantissimi film in instant watch

  2. camu ha detto:

    @nonsisamai: beh, noi non siamo proprio “addicted” ai film, in media spendiamo 4 dollari al mese (un film alla settimana) e quando vogliamo rivedere qualcosa c’è sempre Hulu 🙂 Comunque non sei la sola che mi parla bene di Netflix, alcuni miei amici sono molto soddisfatti del servizio.

  3. CyberAngel ha detto:

    Posso quotare e sottoscrivere (come spesso accade) il tuo post e anche i tuoi gusti cinematografici? Premetto che non ho una gran simpatia per i francesi, però Jean Reno è un dei pochi attori con la R moscia che mi piace, oltre a Gerard Depardieu. Naturalmente mitica la sua performance in Wasabi 😀

  4. CyberAngel ha detto:

    Parlando ora di videonoleggio… Sembrerebbe che questa Redbox sia molto conveniente, sicuramente più di Blockbuster… Che altri servizi offrono? Chissà se un giorno il monopolio in Italia verrà spodestato… 😕

    Hai mai provato il noleggio dei film online?

  5. Samuele ha detto:

    Io preferisco non scegliere. Mi uccide l’enorme lista di film, non riesco mai a decidere cosa guardare.
    E allora guardo primafila di Sky e scelgo. Sono pochi film e anche se costano leggermente di più non sono costretto ad uscire e scegliere.

  6. camu ha detto:

    @CyberAngel: beh, mi fa piacere sapere che qualcuno ha la stessa passione per Jean Reno. In merito al noleggio online, costa un po’ di più. Ho provato quello di Amazon un paio di volte, la mia tv supporta lo streaming diretto via ethernet di Amazon. Mi sono trovato abbastanza bene, anche se m’è costato 4 volte rispetto a RedBox, e non c’erano i sottotitoli, che in genere uso per capire meglio 😉
    @Samuele: si capisco il tuo punto di vista ma spero di non arrivare a quei livelli 🙂

Lascia un commento