due chiacchiere

Superata quota ottocento

Ebbene si, stando al contatore di WordPress, ho scritto più di 800 articoli da quando ho aperto questo piccolo spazio nella rete. Sicuramente non si tratta di ottocento pezzi da collezione, più della metà sono certamente schifezze di cui si poteva tranquillamente fare a meno, ma per me sono e rimangono contributi importanti. Un modo come un altro per registrare eventi e pensieri, e condividerli con gli abitanti della rete. Osservando il “taglio editoriale” che avevo un paio d’anni fa, mi rendo conto di come sono cambiato: se in meglio oppure in peggio, questo tocca a te giudicarlo. Sono anche d’accordo che un “buon” blogger ottocento articoli li scrive in un paio di mesi, ma per quanto mi riguarda, questo appena superato è un buon traguardo. La prossima meta, è evidente, sarà quella dei 1000 articoli.

Commenti

  1. Emanuele ha detto:

    Perché brutti articoli? Innanzitutto li trovo sempre interessanti… e poi – visto che questa domanda me la pongo anch’io – ti do la mia risposta: fan parte di te e pertanto sono importanti. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  2. camu ha detto:

    Emanuele, hai ragione… però io sono sempre abbastanza critico verso me stesso. Si, negli ultimi tempi ho migliorato parecchio, ma gli articoli dell’inizio, rileggendoli adesso, mi sembrano un po’ puerili. Ma d’altro canto è normale, si cresce anche attraverso il blog!

  3. loverock ha detto:

    Ciaoo…complimenti per il traguardo, anche io sono pressapoco sugli 800 e ci ho messo praticamente 2 anni. I cambiamenti nel mio modo di scrivere li ho notati eccome, a mio modo di vedere sono migliorato e ho imparato a realizzare piccoli articoli avendo a disposizione anche solo un’immagine. non è vero che un buon blogger 800 post li fa in un paio di mesi, un buon blogger, è colui che non scrive per forza qualcosa, ma colui che scrive perché ha qualcosa da scrivere o vuole scrivere qualcosa e se questo qualcosa significa una volta alla settimana, non vedo perché non possa considerarsi anch’egli un buon blogger. Che ne pensi?

  4. camu ha detto:

    Loverock, è vero quello che dici sulla soggettività dello scrivere. Ma guardando alcuni miei “vicini di casa” virtuali, trovo nel mio lettore RSS ogni giorno almeno 3 articoli nuovi, certo spesso sono singole frasi o battute divertenti, non veri e propri interventi. Ma d’altro canto anche i miei non sono certo 800 articoli pensati e scritti con calma 🙂 Comunque si, un buon blogger non si misura dalla quantità degli articoli, è vero.

Lascia un commento