due chiacchiere

La musica di sottofondo

Tempo di acquisti al centro commerciale virtuale della rete. Ero in giro per cercare spunti per un tema che mi hanno commissionato, e curiosando nei siti di chi la grafica la fa “di professione”, ho trovato un collegamento (non più attivo) ad un servizio di radio online, come lo desideravo io: semplice da usare, senza dover scaricare per forza tutti i brani sul proprio server, personalizzabile. Detto fatto, ho letto le istruzioni per inserirlo nel mio blog, e l’ho sostituito al precedente sistema (non più attivo) che avevo. Clicca sull’icona con il disegno delle note musicali nel menù scorrevole qui a destra per provare il nuovo gadget.

Il servizio ti consente di creare una personale lista di brani che vuoi ascoltare o far ascoltare ai visitatori del tuo blog. L’archivio a disposizione è davvero molto ben fornito, e si spazia dal jazz alla musica da discoteca, dalla new age agli autori italiani. Ad esempio, ho trovato un paio di brani di Simone Cristicchi, e li ho subito inseriti nella mia lista. Scegliere un brano è molto semplice: basta registrarsi al servizio, cercare il brano per titolo o autore, e poi aggiungerlo alla propria playlist. Che ne pensi della mia scelta musicale?

Commenti

  1. Lolindir Faelivrin ha detto:

    Bello l’avatar con le cuffie 😀

  2. burberry ha detto:

    Bellissima idea anche se devo riconoscere la mia ignoranza su tanti brani scelti da te.
    Ciao carissimo, come stai?
    Sono sparita per un po’ per problemi in famiglia. Poi, l’inizio della scuola mi ha ingurgitato e preso totalmente!! Ora cmq sono qui, sono tornata, pronta alle ns consuete chiacchiere!!
    Belle le foglie d’autunno. Mi copii?? 🙂

    Devo ammettere che in questo momento ti invidio molto perchè vorrei essere a NY, in Central Park, lungo il famoso viale (di cui non ricordo il nome -perchè ha un nome, sono sicura, lo avevo anche fotografato!) ad ammirare il cadere lento delle foglie autunnali tra scoiattoli saltellanti. E magari con Richard Geere che mi tiene fra le braccia!! 😀 No, eh??!!
    Ciao, a presto.

  3. larvotto ha detto:

    Ma che cosina sfiziosa 🙂

  4. camu ha detto:

    Lolindir, grazie… il merito è tutto del mio disegnatore di fiducia (vedi footer).
    Burberry, i brani li ho scelti per vari motivi: i primi perché mi piace il jazz ed ho seguito un consiglio che mi è stato dato qualche commento fa 🙂 Poi c’è Simone Cristicchi, poi la sigla di Dr. House (Teardrop dei Massive Attack), poi una canzone che si intitola “American dream” (credo in Italia fosse la colonna sonora di qualche pubblicità) ed altre le ho scelte a seconda dell’umore del momento. Riguardo a Central Park, il film che implicitamente hai citato, è molto triste 🙂 Comunque si, il parco di New York in questo periodo pullula di iniziative…

  5. Sba ha detto:

    Bello il cosino, dopo lo provo, full immersion negli anni ’80 🙂

  6. Giulia ha detto:

    ciao, come ti ho già detto,mi piace molto la tua musica…è un ottima idea.
    Preferivo la lista di prima era molto più estiva…ma anche queste sono molto belle…complimenti hai dei ottimi gusti!!!
    ciao dal futuro

  7. Emanuele ha detto:

    Sinceramente non ho mai usato la *web radio* che hai sul blog. Forse però son solo io… non uso neanche last.fm e cose simili. Preferisco le mie playlist, i miei mp3 etc… questa cosa di occupare la banda così, non m’ha mai affascinato! 😛
    Ciao,
    Emanuele

  8. chicca ha detto:

    adoro Billie Holiday… fa molto Woody allen…
    ciao, Chicca

  9. davide ha detto:

    Mi garba!
    Io preferisco “segnalare” ciò che ascolto senza offrire la musica direttamente 🙂

  10. camu ha detto:

    Giulia, la lista estiva era appunto… per l’estate 🙂 Adesso che siamo in autunno, ci vuole qualcosa di più appropriato per questa stagione. Vuoi mettere un bel brano di musica jazz mentre fuori piove e tuona?
    Emanuele, le mie statistiche confermano che la webradio che c’è su queste pagine è usata solo da un visitatore su 100. Sarà un po’ l’icona poco evidente, un po’ che la gente non ha tempo di mettersi ad ascoltare la musica, un po’ che i gusti non sono gli stessi, un po’… come dici tu, per non occupare la banda. Ma in fondo se non la occupi, mica paghi meno 🙂
    Chicca, vero? Lo pensavo anche io…

  11. Emanuele ha detto:

    E’ vero, non la pago… ma perché chiedere al browser di occuparsi della mia musica? E poi la banda mi piace averla libera per eventuali necessità. 🙂
    Ciao,
    Emanuele

  12. camu ha detto:

    Emanuele, ma come tutta quella bella potenza di processore che sta lì a non fare nulla? Invece puoi impegnarlo con qualcosa di utile… per deliziare le tue orecchie durante la navigazione 🙂 Io sono così: se una cosa ce l’ho, la sfrutto più che posso eh eh.

Lascia un commento