due chiacchiere

Torta margherita e ricotta

L’altro giorno una collega al lavoro mi ha suggerito questa ricetta, che ti ripropongo volentieri. Non ricordo esattamente come è venuto fuori l’argomento, ma di sicuro è un dolce che proverò appena possibile. Il segreto del suo successo è sicuramente la semplicità di preparazione, che un po’ accomuna molte delle proposte che ho inserito su queste pagine. Ma anche l’originalità, con cui stupire gli amici arrivati all’ultimo momento.

Ingredienti
300gr di zucchero, 5 uova, 450gr di farina, la buccia di un limone grattugiata, 500gr di ricotta, 1 bustina di vanillina, 2 bustine di lievito per dolci (mi suggeriscono il Bertolini, ma non voglio certo fare pubblicità occulta), una noce di burro
tempo di preparazione: impasto e uova a neve 25′, cottura 1h. strumenti di lavoro: due terrine, uno sbattitore per montare le uova (oppure una normale frusta a mano), una grattugia, un coltello, una teglia media

Separa i tuorli dai bianchi delle uova, e metti questi ultimi in una terrina, montandoli a neve con la frusta o lo sbattitore. Il risultato deve essere, come di solito, compatto e denso: la prova di inclinare la terrina senza che il bianco caschi è decisiva. Nell’altra terrina, unisci lo zucchero, la ricotta, la vanillina, i rossi delle uova, i bianchi a neve, il lievito sciolto in un po’ d’acqua e la buccia di limone grattugiata. Mescola per qualche minuto ed inizia poi ad incorporare la farina pian piano.

Quando l’impasto è abbastanza uniforme, versa nella teglia da forno, precedentemente imburrata e infarinata (un velo). Cuoci in forno per circa un’ora a 200 gradi, avendo cura di verificare di tanto in tanto con uno stuzzicadenti l’effettiva cottura interna, soprattutto al centro. Al termine, puoi decidere di spolverare la torta con zucchero a velo. Da servire con un vinsanto leggermente fresco o un passito di Pantelleria.

Commenti

  1. caterina ha detto:

    Un vero grande dispiacere, aver speso tutti quei soldi ed aver avuto il risultato di una torta schifosissima, scusami per il termine adoperato ma la torta sembrava gomma impossibile mangiarla eppure ho eseguito alla lettera tutti gli ingredienti da adoperare ciao caterina

Lascia un commento