due chiacchiere

Tre pietanze con una ricetta

Ora che anche la moglie ha ripreso a lavorare, abbiamo deciso di fare a turno in cucina per preparare la cena. L’altra sera avevo voglia di frittata, ed essendo uno a cui piace sperimentare nuovi gusti, mi sono rivolto ad Internet per trovare l’ispirazione giusta. Così ho trovato una ricetta con asparagi, peperoni rossi e… Philadelphia (o cream cheese, come lo chiamano da queste parti). Una base dai colori prettamente italiani, che a mio parere può essere usata come punto di partenza per tre piatti diversi, in grado di soddisfare i gusti più esigenti: la frittata per i vegetariani, lo spezzatino per i palestrati e la pasta per gli amanti del classico. Il giusto equilibrio tra proteine, grassi e vitamine, che farebbe contento persino il mio capo, vero esperto di sinergie tra cibi 🙂

Ingredienti per 4 persone

un mazzetto di asparagi (almeno 300 grammi), 1 peperone rosso, 200 grammi di Philadelphia, 6 uova grandi, mezza cipolla bianca, olio d’oliva, sale e pepe

Tempi e strumenti

La preparazione consiste principalmente nel pulire e tagliare gli ingredienti, quindi con un minimo di manualità, avrai tutto pronto in 30 minuti. Tieni a portata di mano un coltello, una padella ed un cucchiaio di legno.

Trita la cipolla grossolanamente e falla rosolare in padella per qualche minuto con un filo d’olio. Nel frattempo lava il peperone e taglialo a listarelle, e poi a tocchetti, che aggiungerai al soffritto. Analogo per gli asparagi, dai quali toglierai la parte più dura del gambo. Fai ammorbidire le verdure per una diecina di minuti a fuoco medio, girando di tanto con il cucchiaio di legno. Incorpora la Philadelphia a cubetti, facendola sciogliere per un paio di minuti.

Frittata. In una terrina sbatti leggermente le uova con una forchetta o con la frusta. Versale sulle verdure in padella, coprendo bene tutta la superficie con l’aiuto del cucchiaio di legno. Fai cuocere a fuoco lento (quasi lentissimo eh eh) per almeno 20 minuti, e poi gira la frittata con un piatto. Completa la cottura per altri 10 minuti prima di servire in tavola.

Pasta. Usa il condimento in padella per guarnire la tua trafila preferita. In genere consiglierei una pasta corta (conchiglie, pennette rigate), scolata leggermente, in modo che l’acquetta renda il condimento meno denso.

Carne. Aggiungi lo spezzatino di manzo tagliato piccolo alle verdure, e fai cuocere per una ventina di minuti.

Commenti

  1. fiordicactus ha detto:

    Prendo nota, pare che col fresco di questa fine estate le piante di peperoni dell’orto abbiano deciso finalmente di fare il loro lavoro, produrre abbondanza di frutti. 🙂
    Ciao, R

  2. bimbo prodigio ha detto:

    Ho semplicemente arricchito la tua ricetta già ottima con mezzo bicchiere di vino bianco per il soffritto.

    Una seconda volta ho sostituito la pasta con il riso e arricchito il soffritto con della salsa di soia (al posto del vino bianco).

    In entrambi i casi, almeno per il palato della mia famiglia, il tutto è risultato very very good… 😀

  3. CyberAngel ha detto:

    Ma bene, noto con piacere che oltre all’ottima ricetta anche il layout sta migliorando sempre più. Approvo! Forse gli ingredienti li elencherei con una bella bullet list, ma probabilmente poi allungherebbe troppo la pagina o magari il troll talebano che abita nel tuo sottoscala potremmo fulminarmi! 😀

    1. camu ha detto:

      @CyberAngel: si, in questi giorni ho speso un po’ di tempo sul foglio di stile, adesso anche quello per dispositivi mobili mi piace molto di più. Ho reso tutto finalmente DAVVERO fluido (prova a stringere la finestra del browser fino a 480 pixel eheh). Tu comunque sei un mago nell’andare off-topic, eh? 😉

      1. CyberAngel ha detto:

        @camu: Lo sai, sono uno dei tuoi più grandi estimatori! E poi qui trovo terreno fertile e l’off-topic e sempre in agguato e sulla punta delle dita 😀

        1. camu ha detto:

          @CyberAngel: allora devo predisporre un modulo per proporre nuovi temi 🙂 Così possiamo parlare indisturbati eheh

        2. CyberAngel ha detto:

          @camu: e pure delle robe tecniche o di “caccia all’errore” 😉

        3. camu ha detto:

          @CyberAngel: si, in realtà pensavo addirittura ad un concorso eheh

Lascia un commento