due chiacchiere

Windows 7 è molto buono

Qualche mese fa ho scaricato sul sito della Microsoft la versione gratuita di prova del nuovo sistema operativo che presto sostituirà Vista: Windows 7. Sul PC al lavoro l’ho installato all’interno di una macchina virtuale (usando il software di virtualizzazione della Sun) e devo dire che il mio parere è più che positivo: la velocità è buona, la stabilità più che ragionevole (mai andato in crash, in due mesi), e la nuova interfaccia si presta ad un’interazione intuitiva e gradevole. Come dici? Se mi hanno pagato? No, non ricevo nessun compenso per questo articolo, ma è ora di finirla con l’antica concezione manichea che Microsoft è l’incarnazione del male e che Mac o Linux trionferanno. Io guardo solo i fatti, non mi interessano le guerre ideologiche.

Extreme makeover, Windows edition

Anche perché ti sfido ad installare OS X su una macchina virtuale che gira su di un Asus EeePC 1000, dandogli 768 mega di memoria, 40 giga di disco rigido e poco altro. Ebbene si, questo è ciò che ho fatto lo scorso fine settimana con la mia copia di Windows 7 (ok, la licenza dice che bisognerebbe usare un codice gratuito diverso per ogni installazione, ma spero che zio Bill non si arrabbi con me). Avevo bisogno di provare i miei siti con Explorer 8, ed allo stesso tempo di un sistema dove poter pasticciare senza preoccupazioni (riformattare l’Asus non è certo la cosa più piacevole).

Così dopo un’oretta, il disco rigido aveva smesso di frullare e Windows 7 annunciava di aver completato l’installazione. Ho riavviato la macchina virtuale ed ho provato ad usarlo: non è certo una scheggia nell’avviare i programmi, ma neppure “comparabile ad un 286” come ho letto in giro su altre recensioni. E ti ricordo che l’Asus è dotato di un processore SENZA estensioni VT, quelle fatte apposta per le macchine virtuali, per intenderci. Quindi come il mio buon professore di Sistemi Operativi m’insegna, ogni operazione in codice macchina richiederà più tempo ad essere eseguita, poiché l’applicazione non avrà accesso diretto al processore.

Commenti

  1. Trap ha detto:

    Ovviamente è un’opinione di chi usa solo Windows come ambiente desktop per tutto il tempo o sbaglio? 🙂

  2. Trap ha detto:

    Poi, non mi risulta che Mac OS X si possa scaricare gratis da nessuna parte 😉

  3. Piero_TM_R ha detto:

    Io personalmente non l’ho provato, sto utilizzando sul portatile nuovo Vista (che è un po’ lento nell’avvio ma poi va più che bene), Seven mi manca.
    Comunque ho letto in giro molte cose positive e qualcuna negativa (personalmente credo dettata per partito preso), sicuramente M$ ha fatto tesoro delle enormi critiche e del flop di Vista (non è che le vendite siano state così positive come pensavano) a favore di un XP che si è vecchio ma funziona bene e da pochi grattacapi (se non fosse per alcuni downgrade da Vista e la ricerca dei driver).
    Di altri sistemi operativi ho solo provato per un brevissimo tempo Linux, ma pensare di imparare ad utilizzarlo da zero non ne ho voglia, veloce e gratuito, ma (per come la penso io) complicato.
    Mac non lo conosco se non per quello che vedo nei negozi che li vendono.

  4. Trap ha detto:

    @Piero: beh, molte persone che usano il primo sistema operativo, non hanno voglia di “studiare” e “provare” altri sistemi operativi.

    E’ un po’ come le lingue: se hai voglia di studiare tedesco in Italia…

    Conosco utenti Mac OS X che si trovano male con Windows e Linux: con un Mac attacchi la spina ed è tutto pronto 🙂

  5. camu ha detto:

    @Emanuele: ho appena provato sulla mia copia di Windows 7, e questo limite non mi appare (ho Foxit Reader, Firefox, Thunderbird e Openoffice aperti) 🙂 Le solite calunnie…
    @Piero_TM_R: secondo me Windows 7 ti piacerà, io al momento lo uso solo per testare i siti con Explorer 8, ma ogni tanto ci scrivo qualcosa in Openoffice, e devo dire che la nuova organizzazione è abbastanza intuitiva. Riguardo all’imparare un nuovo sistema operativo da zero, questo credo è sempre stato il grande scoglio che ha frenato la diffusione di Linux.

  6. Emanuele ha detto:

    No camu, non sono calunnie. La microsoft venderà realmente una versione di Win così castrata. Con che coraggio si può limitare il multitasking nel 2010?
    Ciao,
    Emanuele

  7. jgor ha detto:

    Porcaccia, un windows che funziona bene senza il beta-tester degli utenti?????
    Non ci credo 😀
    Dovrei provare. ^_^

  8. Irish Coffee ha detto:

    carissimo
    sono in sintonia con il tuo pensiero
    ad un passo dalla grande prova, il nuovo windows mi attira
    e come giustamente dici basta con stà storia del bene e del male
    lavoro con microsoft da quando è nata e non mi ha mai dato nessun problema
    perchè dovrei cambiare??

  9. camu ha detto:

    @Emanuele: finché non lo vedo, non ci credo mi dispiace 🙂 in fondo in Italia finché non si dimostra di essere colpevoli, si è innocenti, no?
    @jgor: il beta testing lo stanno facendo eccome… hanno dato Windows 7 gratis per 7 mesi (la copia che ho io scade a fine agosto) a milioni di persone, che mandano feedback e parlano del prodotto!
    @Irish Coffee: oh, finalmente qualcuno che ragiona in maniera sensata 🙂

  10. iv ha detto:

    sono un utente mac da una dozzina di anni e sto gradualmente passando ad xp da circa tre. non e’ che con sto sette mi ritrovero’ ancora con un sistema fatto ad osx senza volerlo?

  11. camu ha detto:

    @iv: no, direi che tutto si possa dire di Windows 7, tranne che assomigli ad OsX 🙂

  12. iv ha detto:

    @camu: sperem. sperem che sia identico ad xp

  13. salvatore ha detto:

    e buono windows 7 xx io me lo devo mettere ke sistema operativo mi consigliate??

  14. camu ha detto:

    @salvatore: io ho provato per mesi la versione gratuita scaricata dal sito Microsoft e mi ci sono trovato benissimo, tanto che sto meditando di fare il grande salto su almeno uno dei miei computer 🙂

Lascia un commento