due chiacchiere

Zelig, un viaggio nel tempo

La puntata della scorsa settimana di Zelig Circus mi ha fatto tornare alla memoria i pomeriggi passati a guardare l’antesignana trasmissione Fiori di zucca su Odeon: Stefano Nosei, Gioele Dix, e tanti altri comici che già all’epoca si mettevano in luce per il loro modo “nuovo” di essere divertenti. Ricordo sempre che aspettavo la sera, il Maurizio Costanzo show, per vedere se tra gli invitati c’era proprio Stefano Nosei. Con la sua “Mi ricordo lasagne verdi, e la muffa di margarina…” di cui però non si trova neppure il testo in giro: erano tempi in cui ancora il computer era un Commodore 64, e la rete era soltanto quella dei pescatori. E si leggevano i libri di Riccardo Cassini! Tu hai un tuo comico preferito?

Commenti

  1. Robi ha detto:

    In effetti i comici di Fiori di Zucca hanno avuto quasi tutti un grande successo. E quelli che non l’hanno avuto hanno dei buoni amici che ogni tanto li richiamano. E’ preoccupante però che ancora oggi molti facciano ancora gli stessi personaggi, una evoluzione ci vorrebbe, altrimenti meglio lasciare il palco a personaggi emergenti (che a trovarli però bisogna darsi un gran daffare). Il mio preferito per ora rimane proprio uno di questi emergenti, anche se un giovanotto proprio non è: Neri Marcorè.

  2. Gilda ha detto:

    Trovo che Stefano Nosei sia geniale ed è migliorato con gli anni, anch’io lo guardavo ai tempi del Costanzo ma dovrebbero dargli più spazio a Zelig perchè dal vivo è spettacolare!!

Lascia un commento