due chiacchiere

Una zuppa del… cavolo

Si potrebbe iniziare la descrizione di questa ricetta che ho sperimentato giusto oggi con “che cavolo vuoi?”. Esistono infatti tantissimi tipi: l'uomo ne ha create circa 400 varietà ed è tra i 20 vegetali più importanti per l'alimentazione della popolazione mondiale. Le ricette a base di cavolo, cavolo verza, broccoli, broccoletti e cavolo cinese si sprecano. Ma un piatto come te lo propongo io, scommetto che non l’hai mai provato. Si tratta del risultato di alcuni miei esperimenti culinari, che hanno portato a scoprire, alla fine, la “formula chimica” esatta, per una pietanza di sicuro successo, nelle fredde serate invernali. Paura di impuzzolire tutta la casa? Tranquillo, ho pensato anche a questo.

Ingredienti per 4 persone
400gr di cuori di broccoletti (o cavolfiore bianco), 150gr di pancetta dolce a cubetti (usa quella affumicata per un sapore più deciso), 200gr di passata di pomodoro, 200gr di pastina piccola (semi di mela, stelline, ecc) o di riso parboiled, 2 fette di pancarrè, 2 foglie di alloro, sale e pepe quanto basta
tempo di preparazione: pulizia broccoletti 20′, cottura 45′ circa. strumenti di lavoro: un coltello, pentola di cottura, un contenitore per lavare i broccoletti, un cucchiaio di legno

Lava accuratamente i cuori di broccoletti, eliminando eventuali insetti annidati tra le cime, lasciandoli poi ammollo in acqua e sale per 10 minuti. Metti sul fuoco la pentola riempita con circa un litro d’acqua, e quando bolle versa i broccoletti, le due fette di pancarrè (inzuppale per bene nell’acqua) e le due foglie di alloro. Può sembrarti inusuale aggiungere il pane nell’acqua, ma è il segreto per ridurre al minimo i cattivi odori del cavolo cotto. Da più parti si suggerisce l’uso dell’aceto, ma in questa ricetta non potevo certo utilizzarlo.

Lascia cuocere i broccoletti per circa 30 minuti, finché non diventano morbidi (prova con una forchetta ad infilzarne qualcuno ogni tanto). Aggiungi quindi la pancetta, il sale, il pepe e la passata di pomodoro, continuando a mescolare. Per via del pancarrè, l’acqua diventerà densa, quindi stai attento a non far attaccare i broccoletti, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno. Trascorsi altri 10 minuti, versa la pastina. Questo è il momento più critico: la pastina tenderà ad assorbire ancora altra acqua, quindi mescolare la zuppa diventa fondamentale! Appena la pastina è cotta, spegni il fuoco di cottura e lascia riposare per 10 minuti. Servire con un filo di olio extravergine di oliva.

Lascia un commento