due chiacchiere

404, questo sconosciuto

Se stai pensando che voglia parlarti di un nuovo servizio telefonico tuttofare, come quelli pubblicizzati da Claudio Bisio o dai due sosia di Raffaella Carrà con i baffi (a proposito, che fine avranno fatto?), sei completamente fuori strada. Nel gergo informatico, l’errore 404 è quello che un sito restituisce all’utente quando la pagina a cui si sta tentando di accedere non esiste più. La tradizione suggerisce, in questo contesto, di informare semplicemente l’utente dell’errore, e nulla più. Ma se hai seguito un collegamento o sei arrivato tramite un motore di ricerca, magari vorresti essere aiutato ad orientarti, e non essere “mollato” nel bel mezzo del nulla. Con WordPress questo è possibile.

Si può dare di più…

Non tutti sanno che quando si sviluppa un nuovo tema per WordPress, è possibile prevedere una pagina apposita, chiamata proprio 404.php, che verrà visualizzata nel caso in cui la pagina richiesta non esiste: né come articolo, né come pagina statica. Se il tema è modulare, ovvero prevede un tassello per il menu laterale, uno per i contenuti, uno per l’intestazione e così via, è possibile richiamarli tutti ponendo al posto della chiamata di funzione che visualizza il corpo dell’articolo, un testo esplicativo che dice cosa è successo.

A tentar non nuoce

Se provi ad esempio a digitare un percorso inesistente all’interno di questo sito (ad esempio l’articolo numero 5000), vedrai apparire non il solito laconico errore, ma qualcosa di più utile: alcune indicazioni che ti mettono a disposizione i collegamenti alle aree più importanti (il modulo di contatto, la pagina principale, la barra laterale) e ti spiegano come orientarti tra i contenuti. Sono certo che sia possibile fare di meglio, ma l’importante è iniziare.

Approfondimenti su altri siti

Commenti

  1. Matteo ha detto:

    E se la pagina d’errore “perfetta” fosse, appunto, migliore, o più interessante d’ogni altra pagina del blog non d’errore? 😉

  2. camu ha detto:

    Verificherò con le statistiche che non sia la pagina più acceduta del sito 😀 In quel caso, direi che potrei tranquillamente chiudere baracca e burattini…

Lascia un commento