due chiacchiere

Perché non posso avere schiavi francesi?

Nella navigazione annoiata di mezza estate, mi capita ogni tanto di imbattermi in pagine web dal contenuto curioso. Sul blog di Pietro Ichino, qualche anno fa, venne riportata la traduzione in italiano di una lettera scritta alla giornalista americana di fede ebraica ortodossa Laura Schlesinger, per ironizzare sulla sua posizione in fatto di omosessualità presentata in diverse trasmissioni radiofoniche e televisive. Un po’ come la nostra Binetti, volendo fare un paragone. Una missiva in cui si chiedono chiarimenti su come applicare, nella società contemporanea, i precetti del Libro del Levitico. Questo tomo della Bibbia, come forse saprai, rappresenta l’insieme di regole religiose e civili che Mosè avrebbe dato agli Ebrei durante il soggiorno nel deserto del Sinai. Gli ebrei ortodossi che conosco, ancora oggi rispettano buona parte di quei precetti, tra cui quello di non adoperare macchinari e non usare corrente elettrica tra la sera del venerdì e quella del sabato. E tu come stai messo in quanto a religione?

Commenti

  1. Fiordicactus ha detto:

    Eh! Eh! Eh! Meno male che c’è scritto “umorismo” come categoria, altrimenti sarei stata tentata di risponderti, anche se, la tua domanda è contro la privacy e i diritti umani! 😉
    Ho letto spesso quella “lettera” in giro per Fb, a volte descritta come la risposta a questo o a quello . . .:-)
    Ho letto, a proposito degli ebrei ortodossi, quel libro su “Una anno vissuto biblicamente
    L’ho trovato divertente (e furbetto, da parte dell’autore) più che materia di riflessione. 😉
    Va’, magari ci faccio anch’io un post “estivo” … l’ultimo, di carattere culinario, non ha avuto manco un commento! 😀
    Ciao, Fior

    1. camu ha detto:

      Addirittura contro i diritti umani? Comunque ogni religione ha i suoi precetti, e quella lettera serve anche a dimostrare che non solo gli islamici hanno un testo sacro che, se interpretato alla lettera, può produrre effetti indesiderati. Noi cattolici dovremmo passarci una mano sulla coscienza per primi 🙂

      1. Fiordicactus ha detto:

        @camu: ironicamente . . . ho anche messo la faccina che schiaccia l’occhio! 🙂

        Sono d’accordo con te, gli integralismi sono deleteri da ogni parte arrivino! 🙂

        Ciao, Fior

        1. camu ha detto:

          Si scusa, ero ironico anch’io ma essendo sull’iphone mi sono scordato di aggiungere una faccina sorridente 🙂

  2. Fiordicactus ha detto:

    Ps. Ho saputo da una ragazza che vive in Israele che un suo conoscente fu preso a sassate da questi ULTRAORTODOSSI perché stava portando (in auto) suo fratello al pronto soccorso dell’ospedale ed era sabato . . . no comment! :-///
    Almeno noi cristiani abbiamo quella frase di Gesù che dice “«Il sabato è stato fatto per l’uomo, non l’uomo per il sabato».” (Mc 2,23-28)

    Ciao, Fior

    1. camu ha detto:

      Beh, non posso dar loro tutti i torti: se la regola c’è, va applicata sempre, mica solo quando conviene! Se il Signore ha prescritto così, deve essere fatta la sua volontà. Non si può stiracchiare il metro in base alle esigenze, pensa se accadesse con le leggi dello Stato… Ah già, in Italia capita quotidianamente (ok, non ho saputo trattenermi!)

  3. Giovanni ~ Quacos ha detto:

    Gesù disse al giovane ricco, che diceva di aver osservato tutti i comandamenti fin dall’infanzia, “Vendi quello che hai e dallo ai poveri”. Le confessioni cristiane, pur dicendo di osservare tutta la Bibbia, davanti a questo versetto tentennano, e dicono che il consiglio era solo per quel giovane perché Gesù sapeva che i soldi erano il suo problema. Quindi i soldi se li tengono, perché per loro non sono un problema. Ma dato che se li tengono, hanno un problema.

    Ecco come sto messo. Sono un cristiano che non crede nei cristiani.

    1. camu ha detto:

      Beh, i tizi che stanno a Roma dentro le mura vaticane e gestiscono lo IOR allora dovranno vedersela col Cristo, una volta passati a miglior vita 😉

Lascia un commento