due chiacchiere

Potato skins

Prendo oggi in prestito dall’estero la ricetta che ti propongo: noi Italiani siamo abituati a vedere al ristorante, tranne in rare occasioni, le patate sbucciate servite magari con un po’ di erba cipollina e qualche foglia di salvia. Qualcuno però si è accorto che la buccia (in inglese skin) è commestibile, come per molti altri tipi di frutta e verdura, ed ha pensato bene di servire quindi le patate quasi intere. In fondo, lo sai, a me piacciono cose facili da cucinare, per non perdere troppo tempo ai fornelli, ed avere allo stesso tempo qualcosa di sfizioso da portare in tavola.

Ingredienti per 4 persone

2 patate grandi (lunghe almeno 10 centimetri), una cipolla, due noci di burro, un vasetto di panna acida, 200 gr di pancetta affumicata a cubetti, 200 gr di fontina o fontal, un mazzetto di erba cipollina, due cucchiai d’olio, sale e pepe quanto basta

Tempi e strumenti

Condimento 15′, cottura 1h. Tieni a portata di mano un coltello, una teglia da forno, un cucchiaio, una padella, un pennello da cucina

Inizia a far riscaldare il forno a 200 gradi. Lava molto bene le patate, senza togliere la pelle. Puoi aiutarti con uno spazzolino per togliere i residui di terra ed altre impurità che dovessero essere presenti. Tagliale per il senso della lunghezza, ottenendo quindi quattro “barchette” ovali. Riponile nella teglia e, dopo averle spennellate con un po’ d’olio (anche sulla buccia), infornale per circa 40 minuti, finché non diventano tenere all’interno. Di tanto in tanto puoi provare con uno stuzzicadenti a vedere a che punto è la cottura.

Nel frattempo fai rosolare la pancetta in una padella con un filo d’olio e poco sale, visto che la pancetta dovrebbe essere già salata di suo. Dopo qualche minuto aggiungi la cipolla. A me il condimento piace abbastanza croccante, quindi faccio cuocere cipolle e pancetta un po’ oltre il normale, tu fai come ritieni opportuno. Raggiunto il punto di cottura desiderato, spegni il fuoco ed aggiungi il formaggio a cubetti ed il pepe. Mescola per qualche minuto, amalgamando bene tutti gli ingredienti.

Appena le patate son pronte, aiutandoti con coltello e cucchiaio, scavale al centro, lasciando un mezzo centimetro di polpa fino alla buccia. Aggiungi la polpa in eccedenza al composto con il formaggio sciolto e mescola fino ad ottenere una crema densa. Riempi i “vuoti” delle patate con questo condimento, cospargi con l’erba cipollina tritata e rimetti in forno per altri 15 minuti. Servi le patate tiepide, con un cucchiaio di panna acida fredda a fianco nel piatto.

Commenti

  1. Artemisia ha scritto:

    Panna acida?? O____o

  2. camu ha scritto:

    Ehm si, non si trova in tutti i supermercati… c’è chi è panna smontata, e chi panna acida 🙂 scherzi a parte, per prepararla in casa serve un cucchiaio di limone per una confezione di panna da cucina da 200 ml. Aggiungi il succo di limone alla panna e lascia riposare circa 10 minuti, amalgamando bene. Conserva a temperatura ambiente per 24 ore (per favorire l’inacidimento della panna), dopodichè va tenuta in frigo ma per non più di due giorni.

  3. Artemisia ha scritto:

    Vedo che sei esperto anche di cucina, ok proverò a prepararla un giorno…

    Ehm, qui ti sbagli c’è anche una Panna Acida in giro per Splinder 😉 😀

  4. Trapanator ha scritto:

    Notare che è meglio procurarsi patate fresche 🙂 quelle “non più fresche” la buccia lascia a desiderare

  5. camu ha scritto:

    trap: giustissimo, in effetti servono delle patate fresche non raggrinzite… ma non quelle novelle, perché sono troppo piccole.
    artemisia: allora chiederò a tale panna acida se conosce la ricetta delle patate che ho descritto qui sopra eh eh

  6. vg ha scritto:

    @camu: anche se con qualche anno di ritardo volevo solo avvisarvi che queste sono le BAKED potato. Le skin sono molto famose in sudafrica e sono composte esclusivamente dalle bucce croccanti .

    Risposte al commento di vg

    1. camu ha scritto:

      @vg, grazie per la precisazione… ma qua dove abito io le chiamano potato “skins” perché si cucinano lasciando la pelle. Basta controllare il menu di T.G.I. Friday’s 😀

Rispondi a Trapanator

Torna in cima alla pagina